il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 147 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_6040
    Gruppo di Bocche - Viezzena
  • IMG_6022
    Gruppo di Bocche - Viezzena
  • IMG_6019
    Gruppo di Bocche - Viezzena
  • IMG_6018
    Gruppo di Bocche - Viezzena
  • IMG_6017
    Gruppo di Bocche - Viezzena
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
sabato 4 settembre 2010

Viezzena dal passo di Lusia

Oggi è giorno di rientro nella patria del Friuli dopo una settimana di vacanza. Ci dispiace partire al mattino presto e dire addio alla val di Fassa con una giornata di tempo ancora buono. Abbiamo mezza giornata, ma è quanto basta per un ultimo giretto di commiato ai monti della valle.
01-Lungo il crinale erboso che porta alla Viezzena01-Lungo il crinale erboso che porta alla Viezzena
02-Il sentiero tra prati alpini e roccette02-Il sentiero tra prati alpini e roccette
Da Moena imbocchiamo la valle di San Pellegrino che percorriamo solo nel primo tratto per fermarci agli impianti di risalita di Lusia. Un primo tratto in cabinovia porta a Valbona. Segue un secondo tratto in funivia che arriva alla bella altezza di 2202 m. Ci troviamo a settentrione e poco al di sotto della cresta della Viezzena che si allunga in direzione sud ovest. Dalla stazione di arrivo ci si alza a toccare il filo di cresta in un bell'ambiente di prati aperti. Il sentiero per la Viezzena, nostra meta odierna, sempre molto evidente e su fondo terroso, tradisce la assidua frequentazione. Si prosegue passando accanto a speroni rocciosi che interrompono la continuità della cresta.
03-Una piccola insellatura lungo il crinale03-Una piccola insellatura lungo il crinale
04-Il Sass da Mezdì04-Il Sass da Mezdì
05-La vetta del Sass da Mezdì05-La vetta del Sass da Mezdì
Tutto l'itinerario, svolgendosi ad alta quota, permette una bella visuale sui gruppi montuosi circostanti. Tra fazzoletti erbosi mescolati a roccette sparse, la cima della Viezzena viene raggiunta senza strappi ripidi (m 2490, croce di vetta). Una sosta in cima ci offre l'occasione per un tentativo di socializzazione con i nativi gracchi. Mettiamo anche in moto la videocamera in modo da ottenere un timelapse sulle spesse nubi che si muovono sui gruppi montuosi circostanti.
06-L'altopiano del Latemar06-L'altopiano del Latemar
07-La Punta di Vallaccia07-La Punta di Vallaccia
08-Il crinale della Viezzena dalla cima08-Il crinale della Viezzena dalla cima
Un itinerario interessante prosegue lungo la cresta della Viezzena fino a scendere a Predazzo, ma per oggi sarebbe decisamente troppo lungo. Il panorama e il clima sono piacevoli e si indugia volentieri rimandando la discesa a valle ma primo o poi viene l'ora di salutare la Val di Fassa. In auto abbiamo predisposto uno strategico cambio d'abito e calzature. Poi il rientro a casa.
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva