il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 125 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_8023
    Escursioni a Tenerife
  • IMG_8059
    Escursioni a Tenerife
  • Top262
    Escursioni a Tenerife
  • IMG_0303
    Escursioni a Tenerife
  • IMG_0359
    Escursioni a Tenerife
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
domenica 9 gennaio 2011

Escursioni sull'isola di Tenerife

Cosa ci può essere di più diverso per uno - anzi due - abitanti dell'umido nord-est in gennaio 2011, posto sotto una cappa di nebbia e freddo che si protrae ormai da settimane?


Ad esempio una capatina alle isole Canarie, a visitare i luoghi modellati dall'azione vulcanica. L'arcipelago, di origine vulcanica, offre la visione di linee di costa dalle rocce colorate e dalle spiagge di sabbia vulcanica nera; di rilievi aridi e di gole ricoperte da vegetazione lussureggiante nell'interno: un paesaggio incredibile, un clima di costante primavera tutto l'anno. Un'esperienza da provare, dal viaggio aereo, all'esplorazione dell'isola di Tenerife che ha il suo punto più elevato nella vetta del vulcano Teide, la più alta vetta di Spagna. Ancora trekking dunque...
Durante la nostra visita a Tenerife abbiamo scattato parecchie immagini. Ne è nata una multivisione, "I Colori di Tenerife" della quale vi proponiamo il trailer:



Gennaio 2014: a volte ritornano... abbiamo visitato un'altra volta l'isola di Tenerife, percorrendola su itinerari sempre nuovi. Dalle foreste di laurisilva del nord alla grande caldera, ai piccoli coni vulcanici costieri, camminando su colate di lava, pomici e sabbia, con un occhio alle vedute costiere e alla cima imbiancata del Teide. In pochi territori è possibile avere ambienti così diversi nel raggio di pochi chilometri...

Gennaio 2016: Questa volta con una coppia di amici, eccoci di nuovo a Tenerife. Ancora trekking nuovi e sempre soprendenti. Dalla vetta del Teide, col suo cratere chiaro e lunare che odora di zolfo, ai neri campi lavici che in basso si fondono col mare. Tra i 3700 metri del Picco e la costa vi sta una terra di mezzo fatta di paesaggi infiniti e diversi: formazioni rocciose aliene, boschi umidi ma anche aride piante subtropicali; paesini colorati con i loro coltivi strappati al terreno aspro, onde oceaniche che modellano la costa ci continuano a sorprendere in un viaggio tra i colori accesi di questa isola.
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva