il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 122 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Particolare dell'esterno del Forte di Landro
    Dolomiti di Sesto - Forte di Landro
  • Facciata esterna del Forte di Landro
    Dolomiti di Sesto - Forte di Landro
  • Particolare dell'esterno del Forte di Landro
    Dolomiti di Sesto - Forte di Landro
  • Aperture nelle stanze interne del Forte di Landro
    Dolomiti di Sesto - Forte di Landro
  • Intonaci scrostati all'interno del Forte di Landro
    Dolomiti di Sesto - Forte di Landro
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
giovedì 28 luglio 2011

Forte di Landro

Oggi ha piovuto tutta la mattinata. Approfittiamo di una pausa asciutta per compiere una visita storica al Forte di Landro, situato presso la strada principale Dobbiaco - Misurina, circa un chilometro prima di arrivare al Lago.
01-Il Forte di Landro con la Croce Rossa fasulla01-Il Forte di Landro con la Croce Rossa fasulla
Le due costruzioni di cui è composto non risalgono al periodo della Grande Guerra bensì all'ultimo ventennio dell'800. Fu eretto dagli Austriaci (ovviamente al tempo il territorio non era italiano) con l'intento di difendere la val Pusteria, posta più a nord, da tentativi italiani. Non fu però mai operativo, anche durante la prima guerra mondiale, in quanto considerato inadeguato. Sulla facciata esterna spicca una grande Croce rossa, ora sbiadita. Venne dipinta durante le riprese del film "Addio alle Armi" del 1957 per simulare un ospedale militare.
02-L'esterno della parte alta del Forte02-L'esterno della parte alta del Forte
Lo abbiamo visitato in un labirintico girovagare tra le varie stanze, facendo attenzione ai corridoi dove penzolano dall'alto travi fatiscenti. I soffitti sono crollati. Una stanza in particolare mi ha colpito, penso fosse adibita ad un uso importante: le pareti portano i segni sbiaditi di decorazioni sull'intonaco che ricordano la moda del tempo.
03-Una grande stanza con decorazioni alle pareti03-Una grande stanza con decorazioni alle pareti
Nel cortile esterno giacciono matasse di filo spinato arrugginito. Volendo, dal forte si possono raggiungere i due bunker (visibili anche dalla strada) posti poco più nord. Si prosegue per la pista inerbita oltre la sbarra (vedi anche articolo del giorno 24/07/2011) per circa un quarto d'ora, rimanendo poco più alti della strada asfaltata. Poi, quando la traccia sembra perdersi nella boscaglia, si perviene ai due bunker posti a poca distanza l'uno dall'altro.
04-Particolare del perimetro esterno del Forte di Landro04-Particolare del perimetro esterno del Forte di Landro
Sembrano fatti con lo stampino, ma è pur vero che l'architetto doveva badare alla sicurezza più che all'estetica. Stesso aspetto, perfettamente conservati, struttura stondata, mura spessissime, nessun geranio alle feritoie, due ingressi. Uno di questi risulta sbarrato con cancello, dall'altro invece si può accedere ma... attenzione al tombino aperto sul pavimento presso l'entrata (chiaro che necessita una torcia). Riprende a piovere, ce ne andiamo.
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Ricerche
In evidenza
Nella stessa zona
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva