il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 98 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • P2411789
    Sardegna - Montiferru da Cuglieri
BlogSentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
venerdì 4 giugno 2021
Tag: 

Anello dei Montiferru da Cuglieri

Nella Sardegna centro occidentale, poco a nord di Oristano, si trova il massiccio dei Montiferru. Di antica origine vulcanica, queste quote smussate dal tempo emergono dalla copertura vegetale creando un paesaggio caratteristico. Pare che un milione di anni fa, all'atto delle eruzioni vulcaniche, i rilievi fossero alti sui 1600-1700 metri. Oggi la loro altezza si aggira attorno ai 1000 metri: sarà sufficiente per trovare un po' di fresco?
01-Paesaggio sommitale dei Montiferru01-Paesaggio sommitale dei Montiferru
Da Cuglieri ci portiamo verso le installazioni RAI di Punta Badde Urbara a 956 m. Arrivati all'impianto di antenne si parcheggia davanti all'edificio principale per iniziare a camminare sulla sterrata di destra. Ci accoglie una piacevole brezza che agita le tante fioriture di cisti, asfodeli ed eriche. Oltre la sbarra si ignorano alcune diramazioni secondarie arrivando al bivio principale dell'escursione dove si lascia a sinistra la direzione per Eliches. Dopo pochi metri, presso un impianto di telecomunicazioni, la strada divalla dalla parte opposta mentre la visuale si apre sulla costa e sul paese di Cuglieri.
02-Vista su Cuglieri02-Vista su Cuglieri
03-La macchia di eriche e ginestre03-La macchia di eriche e ginestre
La pista prosegue lungamente in mezzo a ginestre fiorite, compiendo alcuni saliscendi tra macchie di vegetazione arborea e radure più aperte. Dopo una discesa un poco sconnessa, la pista, ora in forma di larga mulattiera inerbita, arriva alla selletta che separa il monte Entu dalla Rocca sa Tiria. Meritevole la salita a quest'ultima cima, molto panoramica e ricoperta di cisti e ginestre, dove ci si può fermare per una piacevole sosta.
04-Il monte Entu da Rocca sa Tiria04-Il monte Entu da Rocca sa Tiria
Ritornati alla pista sottostante la si segue compiendo tre tornanti in leggera salita fino all'innesto su una trasversale che va imboccata sulla sinistra. Alla successiva insellatura notiamo una grande struttura (ancora sulla sinistra) in cemento e metallo: era una voliera realizzata per favorire la reintroduzione dei grifoni. Alta circa 6 metri, costruita a ridosso delle rocce, si presenta ora in stato di completo abbandono. Dallo stesso punto, ma dalla parte opposta, un sentiero contrassegnato da ometti, sale a destra su comode placche rocciose e in pochi minuti raggiunge la cima del monte Urtigu (m 1050, massima quota dei Montiferru) contrassegnata da cippo. Riguadagnata la pista, non resta ora che seguirla fino al bivio incontrato all'andata e quindi al parcheggio.
05-Presso il monte Urtigu05-Presso il monte Urtigu
06-Panorama verso il mare06-Panorama verso il mare
Commenti
A cura di
Scegli una zona
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Ricerche
In evidenza
Ultimi postIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva