il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 76 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_2046
    Monte Chiampon
    Prealpi Giulie
SentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
Punti di interesse

Monte Chiampon

Il monte Chiampon è la vetta più elevata di quella lunga dorsale montuosa che chiude a sud la val Venzonassa estendendosi dalla sella di Sant'Agnese alla valle del Torre. Come per tutte le altre vette della dorsale anche il monte Chiampon è caratterizzato da un versante sud ripido, scosceso e ricoperto da prati aridi mentre le pendici settentrionali si presentano meno acclivi e più boscose. La frequentata vetta è raggiungibile da sella Foredor attraverso il sentiero CAI n.713.
Sentieri CAI:
CimaVisualizza Cima
Carta Tabacco
020
Quota
1709
Commenti
  • 21/04/2019 Salito ieri sul Chiampon da Rivoli Bianchi e poi sceso per la stessa strada. Sentiero ok fino agli Stavoli Scric, poi più sopra, intorno ai 1500 m si incontrano i primi nevai, con neve marcia (servono a poco i ramponi), in certi punti si affonda fino al ginocchio. Da affrontare con molta attenzione il nevaio finale, molto ripido, poco sotto lo sbocco del sentiero 713, prima della cima. Proprio pochi metri sotto la cima osservato uno stambecco maschio adulto solitario che pascolava placidamente. Superbo panorama dalla cima in tutte le direzioni.
  • 02/04/2019 Il Chiampon mi ha sempre un po’ intimorito, ma oggi con poco tempo a disposizione, mio marito propone questa cima che a lui piace tanto! Partiti da malga Quarnan il sentiero sale ripido è in poco più di mezz’ora ci si ritrova ad attraversare il famoso passo della signorina, ben attrezzato e non così terribile, fino alla cima dove il panorama eccezionale oggi era un po’ rovinato dalla foschia! ho la conferma che non è un percorso scontato (di recente sono stati posizionati dei cartelli con grado difficoltà e tipo di percorso) sicuramente va affrontato con molta prudenza, soprattutto dal tratto attrezzato... buone escursioni
  • 09/11/2015 Dalla cappelletta a Gilles Villeneuve passando per malga Cuarnan,(chiusa)alla Sella Foredor, un segno di croce sotto il grande Cristo, poi sù per il tortuoso sentiero ghiaioso.Anche se saliti più volte e...dietro casa...il Mt. Chiampon sa sempre dare forti emozioni,mai sottovalutarlo e salirci con la massima attenzione...troppe targhette sul sentiero.Ma con queste anomale belle giornate,la visuale dalla sua cima è meravigliosa e appagante. Mandi
  • 28/09/2015 Dopo qualche anno torno su questa cima che in una giornata così favorevole sa offrire un panorama eccellente a 360°. E così è stato. Sentieristica a posto. Assenza di vento anche in cima, salvo qualche sporadica folata. Temperatura ideale. Buona montagna a tutti.
  • 24/09/2015 In data 21/09/2015 decido di salire sul Chiampon non da sella Foredor ma dai Rivoli bianchi di Venzone in quanto accompagnato dalla mia fida quadrupede Pepita. Al posteggio incontro un signore del luogo che mi chiede se gentilmente potevo riportare alla base la sua cagnetta che giorni prima era rimasta alla casera da sola (durante la salita la incontriamo ma la cagnolina ne sapeva più di noi di montagna ed era assolutamente padrona della situazione e si è arrangiata). Oltre a questo il signore mi fa presente che con le pioggie della settimana precedente buona parte del sentiero prima della Forca di Ledis non c'è più e mi consiglia di tenere la destra dopo il primo salto del torrente. Partiamo e seguiamo il consiglio e ci inerpichiamo per dei ghiaioni ripidi e franosissimi. Passata la Forca e il bivio con il 708 proseguiamo per il 713 fino alla casera (chiusa ma ben tenuta). Proseguiamo oltre e dopo una sorta di tornello per le mucche c'è da fare un po' d'attenzione im quanto i segnal ...
  • 29/03/2015 Salito oggi sul Chiampon da Sella Foredor. Nessun nevaio da attraversare fino in cima. Attrezzature sul passo della signorina in buone condizioni. Fantastica la vista sulla lontana valle dell'Isonzo con inversione termica: emergevano solo le cima del Matajur, dello Stol e del gruppo del M. Nero. Mauro.
  • 13/06/2014 Escursione fatta il mese di Aprile .I sentieri sono ben visibili e al tempo stesso ben marcati .La presenza dei bollini biancorossi e di"ometti" sparsi lungo il percorso ne facilitano l'escursione .L'escursione al M.te Chiampon non è difficile, sebbene sia quasi tutta in salita , ma al tempo stesso richiede una buona preparazione fisica. I tre o quattro passaggi chiave dell'intero percorso non vanno presi con troppa sufficienza .Troppa sicurezza e superficialità purtroppo potrebbero tradire...Comunque l'eventuale fatica è ben ripagata in Vetta .Il panorama a 360° regala bellissime emozioni .
  • 15/05/2011 la salita da selle foredor è assai impegnativa soprattutto al passo della signorina dove ci sono delle croci (tratto esposto)
  • Invia un commento
Le vostre foto
  • Passo della signorina
    03/04/2019 Passo della signorina
  • La cresta affilata verso il Deneal
    09/11/2015 La cresta affilata verso il Deneal
  • Piccola croce sul sentiero
    09/11/2015 Piccola croce sul sentiero
  • In Vetta...
    13/06/2014 In Vetta...
  • Il suggestivo passaggio al P.sso della Signorina.
    13/06/2014 Il suggestivo passaggio al P.sso della Signorina.
  • Invia una foto
Mappa
Escursioni in zona
Altri punti in zona
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva