il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 131 ospiti - 3 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_7001
    Cascate Kot da San Leonardo
    Prealpi Giulie
  • IMG_6955
    Cascate Kot da San Leonardo
    Prealpi Giulie
  • IMG_6989
    Cascate Kot da San Leonardo
    Prealpi Giulie
  • IMG_6971
    Cascate Kot da San Leonardo
    Prealpi Giulie
  • IMG_6965
    Cascate Kot da San Leonardo
    Prealpi Giulie
SentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
I percorsi di SentieriNatura

Cascate Kot da San Leonardo

Avvicinamento

Da Cividale si esce in direzione di Sanguarzo e Ponte San Quirino e da qui si seguono le indicazioni per San Leonardo. Dal paese proseguire brevemente in direzione Altana e Castelmonte, ma fare attenzione al primo tornante dove troviamo il cartello con le indicazioni per il sentiero delle cascate (m 220, parcheggio nel piccolo spazio poco prima della svolta).

Descrizione

Un grande cartello indica l'inizio del sentiero illustrandone la storia e le particolarità naturalistiche. Il breve ed interessante percorso è stato predisposto dal CAI sottosezione Val Natisone nel 2012 e si sviluppa per 600 metri lineari con un dislivello trascurabile. Date le sue caratteristiche di semplice passeggiata, può essere visitato al rientro da escursioni più impegnative oppure può essere la meta di una piacevole uscita familiare. E' un itinerario adatto a tutti a patto di prestare una minima attenzione al terreno particolarmente scivoloso. L'inizio si svolge su una larga pista che si inoltra subito all'interno del bosco di latifoglie, tenendosi sul bordo di destra orografica del Rio Patok e del suo affluente Pod Tamoran. Un tempo era l'acqua che correva senza interruzioni lungo l'arco dell'anno, a fornire l'energia per i mulini. Lungo questo torrente, a circa 150 metri dall'inizio del percorso, possiamo osservare, dall'altra parte del letto, le rovine ricoperte da muschio di un mulino ed è intuibile anche il solco dove passava la derivazione dell'acqua. Si prosegue assecondando le anse del rio, con la possibilità di accostarsi facilmente per osservare da vicino pozze e cascatelle, sempre evocatrici di suggestioni. Dove la pista interseca un impluvio, troviamo un punto di sosta attrezzato con panca e tavolo: è da qui che il percorso prosegue su sentiero. Dopo alcuni gradini ci si riporta nei pressi dell'acqua tra radici scivolose e sassi completamente ricoperti di muschio, vista l'umidità e la poca luce che filtra nella forra. Dopo un masso su cui è stata assicurata la cassetta metallica con il libro firme, il sentiero inizia a discostarsi dal letto del torrente alzandosi poco sopra il greto. Passamani in legno proteggono questo tratto del percorso ed anche la breve scalinata finale che porta alla nostra meta. Cercando i passaggi più agevoli si sale così alla piccola conca racchiusa tra il salto d'acqua a sinistra e una bellissima colata di muschio sulla destra. Un antro presso la cascata ospita una piccola statua della Madonna: ci si può avvicinare, se la portata di acqua lo consente. Non mancate infine di osservare, poco prima della cascata, il pungitopo maggiore, raro endemismo di questa forra protetta dal vento.
Escursione
Mese consigliato
Settembre
Carta Tabacco
041
Dislivello
100
Lunghezza Km
1,3
Altitudine min
220
Altitudine max
275
Tempi
Dati aggiornati al
2014
I vostri commentiVisualizza tutti i commenti
  • 07/12/2015 Cielo di dicembre quasi completamente limpido, non particolarmente freddo anche se l'umidità che sale dal sottobosco rende il tutto più pungente! Il fondo, come preannunciato dalla descrizione, è particolarmente scivoloso ma prestando un minimo di attenzione si percorre il sentiero con facilità e, in 20 minuti neanche, si giunge alla cascata! E' davvero uno spettacolo magnifico! Lo scrosciare dell'acqua è una costante di sottofondo che regala una sensazione di pace e tranquillità.. grazie di esistere acqua pura! Al ritorno abbiamo persino incontrato una salamandra che ci è praticamente ruzzolata tra i piedi, allora ci siamo fermati e abbiamo aspettato che piano piano tornasse nella sua casetta nel bosco.. uno spettacolo meraviglioso! Da segnalare che il libro delle firme è praticamente finito e ne servirebbe uno nuovo! Ale & Eli
  • Invia un commento
Le vostre fotoVisualizza tutte le fotoi
  • 03/2015
    26/04/2015 03/2015
  • volevo inviare questa e non quella di prima, ma con l'obblig ...
    09/01/2015 volevo inviare questa e non quella di prima, ma con l'obblig ...
  • Rio Patok lungo il breve sentiero che conduce alle cascate
    21/12/2014 Rio Patok lungo il breve sentiero che conduce alle cascate
  • Invia una foto
I vostri tracciatiVai al forum GPS
Le vostre escursioniVai alla mappa localizzazioni
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Altre escursioni in zona
SentieriNaturaTV
Webcam più vicine
  • Webcam Prato di Resia
  • Webcam Prevala
  • Webcam Piani Montasio 1
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva