il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 154 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_1786
    All'imbocco della Val Silisia tra Inglagna e Selva
    Prealpi Carniche
  • IMG_1769
    All'imbocco della Val Silisia tra Inglagna e Selva
    Prealpi Carniche
  • IMG_1792
    All'imbocco della Val Silisia tra Inglagna e Selva
    Prealpi Carniche
  • IMG_1779
    All'imbocco della Val Silisia tra Inglagna e Selva
    Prealpi Carniche
  • IMG_1794
    All'imbocco della Val Silisia tra Inglagna e Selva
    Prealpi Carniche
SentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
I percorsi di SentieriNaturaU03

All'imbocco della Val Silisia tra Inglagna e Selva

Avvicinamento

Una piacevole passeggiata, che richiede solo un poco di autonomia nell'orientamento, è quella che consente di visitare i vecchi borghi posti nel primo tratto della Val Silisia. Dalla strada della Val Tramontina, raggiunta la località Ponte Racli al margine meridionale del lago di Redona, imboccare la strada a sinistra per Chievolis. Oltrepassate alcune piccole frazioni si prosegue seguendo le indicazioni per Inglagna. Raggiunto il piccolo ed isolato borgo, lo si attraversa completamente lasciando l'automezzo nello spiazzo davanti alla chiesetta (m 366).

Descrizione

Dal parcheggio si prosegue lungo la strada per attraversare, dopo circa un centinaio di metri, il ponticello sul rio Inglagna. Senza dirigersi verso le case, subito a destra si imbocca la mulattiera che costeggia e attraversa un rio secondario. Il marcato sentiero si innalza nella boscaglia uscendo poi su terreno più aperto ai piedi del monte Buttignan. Ci si accosta ad un piccolo greto dopo il quale si riprende a salire oltrepassando una vasca in cemento ed uscendo infine sul cortile di un edificio ristrutturato. Raggiunta la strada asfaltata che sale da Chievolis, la si imbocca a destra, in leggera salita, percorrendola per circa un km, fino alla sua conclusione. Il piccolo borgo di Staligial infatti è servito solo da una mulattiera gradinata che in pochi minuti conduce al centro del paese. Camminando tra i viottoli delle case, ancora ben conservati nel loro aspetto originario, c'è l'occasione di scambiare due parole con chi cerca di mantenere in vita il piccolo borgo. Come è capitato a noi, vi racconteranno volentieri la storia di una di quelle case e di chi ci ha abitato. La passeggiata non si conclude qui ma continua lungo il sentiero che in piacevole traverso conduce all'insediamento di Zouf (m 640). Pochi metri oltre l'ultima casa diroccata vi è un piccolo dosso panoramico che permette una visuale completa su questo primo tratto della Val Silisia. Riguadagnata la strada asfaltata, la si percorre a ritroso scendendo fino alle case di Chiarsuela dove si abbandona la rotabile per imboccare a sinistra la pista cementata che cala verso le case di Cuel Bernaz. Oltre queste un sentiero, un poco rovinato dal ruscellamento, scende lungo le pendici del monte Frau riportandoci esattamente al punto di partenza.
Più in basso rispetto a Zouf si trovano anche le case di Selva e Staleros. Anche questi due piccoli nuclei possono essere inclusi nella escursione utilizzando il sentiero che, dalla selletta tra Staligial e il monte Buttignan, scende verso il lago di Selva .

Questa descrizione e la relativa scheda di approfondimento sono disponibili nel volume I Sentieri dell'Uomo
Escursione
Mese consigliato
Dicembre
Carta Tabacco
028
Dislivello
200
Lunghezza Km
7,2
Altitudine min
366
Altitudine max
640
Tempi
Dati aggiornati al
2008
I vostri commentiVisualizza tutti i commenti
  • 02/01/2014 Percorso effettuato l'01.01.2014 - tre adulti e due bambini di sei e otto anni.Passeggiata molto gradevole in una giornata limpida e non freddissima. Il sentiero è sempre ben marcato e non dà problemi di orientamento.Bellissimo il borgo Staligial (ora raggiunto da una pista in cemento ad uso autovetture) oggetto di recupero edilizio per una parte significativa. Mancando tabelle di indicazione dei vari borghi è bene munirsi di cartina o chiedere ai residenti del luogo: questo vale soprattutto per individuare il borgo Zouf. Allo stesso modo la pista in cemento che porta sulla via del ritorno si trova proprio prima di Chiarzuela, di cui non si intravvedono cartelli di segnalazione.In ogni caso passeggiata da consigliare.
  • 19/11/2012 Percorso effettuato in data 17/11/2012. Sentieri in buone condizioni nonostante le recenti copiose precipitazioni. A Chiarsuela sono salito sulla cima del m.Frau seguendo il crinale ovest; quasi inesistente la traccia, ma alla fine merita per la bella veduta sul lago di Redona (vedi anche G.Madinelli - Alta Valle del Meduna).
  • Invia un commento
Le vostre fotoVisualizza tutte le fotoi
  • Staligial e, a dx, il m.Frau
    19/11/2012 Staligial e, a dx, il m.Frau
  • Pietà popolare ad Staligial
    19/11/2012 Pietà popolare ad Staligial
  • Invia una foto
I vostri tracciatiVai al forum GPS
Le vostre escursioniVai alla mappa localizzazioni
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Altre escursioni in zona
Webcam più vicine
  • Webcam Poffabro monte Raut
  • Webcam Tramonti di Sopra
  • Webcam Claut
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva