il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 162 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_6144
    Anello di Bedovet da Alesso
    Prealpi Carniche
  • IMG_6014
    Anello di Bedovet da Alesso
    Prealpi Carniche
  • IMG_6108
    Anello di Bedovet da Alesso
    Prealpi Carniche
  • IMG_5994
    Anello di Bedovet da Alesso
    Prealpi Carniche
  • IMG_6057
    Anello di Bedovet da Alesso
    Prealpi Carniche
SentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
I percorsi di SentieriNaturaU08

Anello di Bedovet da Alesso

Avvicinamento

Da Gemona del Friuli si seguono le indicazioni per Trasaghis (s.s. 512) e quindi Alesso, dirigendosi verso il piccolo abitato. Poco prima di raggiungere il centro del paese, imboccare a sinistra la stretta rotabile di malga Armentaria (cartello). La si segue percorrendo una lunga serie di tornanti fino a poco prima del Cuel dal Fari, dove si stacca a sinistra l’inizio della pista forestale di malga Amula (m 521, divieto di transito, piccolo parcheggio).

Descrizione

Questa descrizione e la relativa scheda di approfondimento sono disponibili nel volume I Sentieri dell'Uomo
Sentieri CAI
Escursione
Mese consigliato
Aprile
Carta Tabacco
020
Dislivello
600
Lunghezza Km
8,6
Altitudine min
502
Altitudine max
1064
Tempi
Dati aggiornati al
2008
I vostri commentiVisualizza tutti i commenti
  • 08/05/2016 07/05/2016-La giornata è ottima, ma problemi auto-meccanici ci rendono liberi a sole alto, molto alto. Quindi ripercorso l'anello di Bedovet ma in senso contrario, così, tanto per non essere abitudinari e tenere allenati oltre alle gambe anche i neuroni. Tutto come descritto; purtroppo ogni volta che si passa presso gli stavoli manca qualche pietra o qualche parete. Sulla cimetta ricordo, lontani nel tempo, ginepri e alberi ancora mignon, ora invece sono belli consistenti e spiccano su quell'erba secca e soffice su cui il piede sprofonda. Bella giornata serena nel giorno dopo l'anniversario.
  • 15/03/2016 Oggi, mi son detta, niente neve e vai allora di Bedovet!. Cielo semi grigio, lieve arietta, i muretti a secco di Coloret mi vedono camminare lesta e poi su per il sentiero. L'inverno ed il maltempo qualche segno lo stanno lasciando su quel sentiero, verso quota 750 le prime chiazze di neve, un po' di fango agli stavoli di Forchia Amula. Cè ancora il cartello appeso ad un albero, ma la scritta “VENDESI” non si legge più, poco oltre, al bivio verso malga Amula la neve si fa più consistente e il sentiero oramai si indovina e prima di arrivare alla forcellina di quota 976 ho indossato le provvidenziali ghette visto che spesso si sprofonda fino al ginocchio. E' una salita faticosa e a occhio, rinuncio volentieri a risalire verso la sommità del Bedovet, continuo verso gli stavoli Jof e lì, voilà, compaiono impronte scarponesche salite dall'altro versante. Grazie e le seguo, se non altro mi indicano la direzione verso Bedovet, i vecchi alberi non ce l'han fatta, son lì di traverso quasi a voler impedire al visitatore di andarsene. La discesa lungo il sentiero che cala sulla pista richiede attenzione, e poi l'asfalto e il venticello
  • 17/05/2014 Camminata di scarico fra un’escursione e l’altra, bella giornata pur se ventosa; punto di partenza Oncedis sv 840, evidente e battuto se pur a tratti l’erba alta nasconde minuscole insidie prontamente scacciate. Aggirando il monte Coloreit e Curgnul ci raccordiamo alla pista di malga Amula continuando il giro così come proposto dalla guida, alla forcella di q.ta 976 è tutto un agitar di fronde in quel luminoso bosco, i due enormi faggi sono ancora lì, a guardia dell’insediamento di Bedovet: Il sentiero si esaurisce poi sulla pista di malga Armentaria, segue più di qualche chilometro di asfalto per rientrare al punto di partenza
  • 18/02/2014 We enjoyed the hiking on February 14, 2014. Great panorama from point 1064, but the path leading to the top (from the marked trail) is difficult to find due to a lot of snow.
  • 13/01/2014 Percorso completato ieri 12 gennaio 2014.Anello molto piacevole ed interessante.Gli stavoli oramai sono quasi completamente distrutti, il gruppo più bello, quello di Bedovet, ha poi subito -credo recentemente- un ulteriore colpo a causa della caduta di un grosso faggio proprio sopra le ultime case. La descrizione originale è tuttora valida, io non ho trovato nessuna difformità, a parte la mancanza di divieti di transito sulla carrareccia per Malga Amula.Inoltre a Forchia Amula si vede, un po più in basso, arrivare una comodissima carrareccia che forse è proprio la continuazione di quella percorsa inizialmente e poi abbandonata per il sentiero 840.
  • 02/04/2013 Anello piacevole percorso ieri 01/04/2013. Il tratto tra Stavoli Jof e Bedovet era innevato (tra 20 e 30 cm.), quindi a tratti pericoloso anche con calzature adatte e poco riconoscibile. Solo i segnavia del CAI, abbastanza radi, ci hanno permesso di avanzare in sicurezza. Consiglio quindi di attrezzarsi con ciaspe e/o verificare le condizioni dell'intero percorso.
  • 22/06/2012 Percorso sabato 16, confermo l'assenza di cartelli di divieto di transito. Il sentiero non mi ha creato problemi: è ben riconoscibile ed i bolli bianco-rossi ben visibili. Anche se di poca importanza, segnalo una piccola imprecisione sulla cartina Tabacco: il sentiero di "Riu dal Boschet" comincia direttamente a destra della carrareccia, come giustamente riportato nella relazione, non c'è nessuna biforcazione della stessa come appare sulla mappa.Giunti al cartello che segnala la località Jof, c'è la possibilità di prendere un sentiero che, in pochi minuti, ci conduce agli stavoli, dei quali, a dir la verità, rimane ben poco. Una breve deviazione per gli amanti del genere!L'anello descritto può essere ampliato (cosa che ho fatto) prendendo il CAI 840 direttamente a Borgo Oncedis, costeggiando l'omonimo rio ed i monti Curgnul e Coloreit, fino ad incrociare la stradina per malga Amula (da qui prendere a destra, per visitare gli stavoli Coloret, quindi ritornare sui propri passi per proseguire). Anche qui il sentiero è ben segnato ed agevole, solo in un tratto franoso c'è da fare un po' di attenzione e, poco dopo, non fatevi ingannare dalla freccia rossa rivolta a sinistra. Al ritorno quindi, sul versante del Palar, ho percorso la strada asfaltata fino ad Alesso (questo tratto potrebbe risultare noioso a qualcuno), ad 1 km circa dal punto di partenza.Bell'itinerario, silenzioso e solitario, la prossima volta dovrò calcolare meglio i tempi per visitare anche malga Amula ed una fontana che mi è stata segnalata a pochi chilometri dal punto di rientro del sentiero con la pista di malga Armentaria. Buone camminate!
  • 11/04/2010 percorso effettuato oggi 11/04, ben segnalato e godibile. Per completezza informo che attualmente non c'è alcun cartello di divieto di transito a quota m.521 attacco pista forestale per malga Amula. Loredana Bergagna
  • 23/04/2006 Il percorso di tutto l'anello non ha valore se non si raggiunge l'ampio panorama a quota mt. 1.064 veramente godibile. Riccardo Del Medico
  • 21/03/2005 dai racconti di una anziana risulterebbe che la gente degli stavoli di forchia Amula era di origini spagnole, gente con tradizioni diverse. Anticamente il luogo era una colonia penale. La strada che da Alesso entra dentro la valle è detta Napoleonica. In questa zona ci sono troppi muretti a secco, che ben si giustificano con il lavoro dei confinati. Vorrei saperne di più e notizie più certe.Maurizio Borean
  • Invia un commento
Le vostre fotoVisualizza tutte le fotoi
  • stavoli Coloret
    15/03/2016 stavoli Coloret
  • gli stavoli di Forchia Amula e il vecchio cartello "VENDESI"
    15/03/2016 gli stavoli di Forchia Amula e il vecchio cartello "VENDESI"
  • malga Cuar oggi
    15/03/2016 malga Cuar oggi
  • stavoli Bedovet
    15/03/2016 stavoli Bedovet
  • Stavolo abbandonato in loc. Jôf.
    23/06/2012 Stavolo abbandonato in loc. Jôf.
  • Invia una foto
I vostri tracciatiVai al forum GPS
Le vostre escursioniVai alla mappa localizzazioni
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Altre escursioni in zona
Webcam più vicine
  • Webcam Forgaria
  • Webcam Trasaghis
  • Webcam Tolmezzo
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva