il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 82 ospiti - 3 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_5169
    Il sentiero dei Castelli da Attimis
    Prealpi Giulie
  • IMG_5188
    Il sentiero dei Castelli da Attimis
    Prealpi Giulie
  • IMG_5228
    Il sentiero dei Castelli da Attimis
    Prealpi Giulie
  • IMG_5260
    Il sentiero dei Castelli da Attimis
    Prealpi Giulie
  • IMG_5268
    Il sentiero dei Castelli da Attimis
    Prealpi Giulie
SentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
I percorsi di SentieriNatura

Il sentiero dei Castelli da Attimis

Avvicinamento

Arrivati ad Attimis raggiungere il Museo dei Castelli ed imboccare la strada di fronte (via Vogara) parcheggiando davanti alle scuole (m 205). Un grande cartello descrive sommariamente le caratteristiche del percorso lungo il quale sono presenti una serie di cartelli con disegni realizzati dagli alunni della scuola elementare.

Descrizione

Seguendo le indicazioni si prosegue lungo la strada asfaltata che in breve termina presso una abitazione. Sulla destra ha inizio il percorso che presenta subito un bivio dove ci si tiene a sinistra lasciando l’altra direzione per il ritorno. Dopo avere costeggiato la recinzione di una casa il sentiero compie un’ansa e sale raggiungendo la presa del vecchio acquedotto.
Data la quota collinare il percorso si presta particolarmente ad una percorrenza primaverile che offre bellissime fioriture di croco, campanellino, primula comune, elleboro e polmonaria. Seguendo una sconnessa pista di esbosco ed alcuni cartelli ci si alza in diagonale fino ad un ulteriore bivio dove ci si tiene ancora a sinistra. Poco oltre il sentiero imbocca un marcato solco cui fa seguito un tratto nella boscaglia punteggiata dalla pervinca e dalla viola bianca. Giunti ad una specie di costone presso il cartello dedicato alla quercia, vi è la possibilità di seguire il crinale boscato a sinistra. Questo, con percorso un poco più accidentato, conduce in pochi minuti ai resti del castello inferiore di cui non rimane che un angolo pericolante (m 350). Dopo la breve ma meritevole deviazione si prosegue lungo il sentiero principale percorrendo un tratto in falsopiano quasi parallelamente alla strada asfaltata che corre pochi metri sotto. Giunti sotto il castello superiore si prende a destra il sentiero che sale ad aggirare il colle. Tralasciando per il momento la prosecuzione dell’aggiramento, ci si tiene ancora a destra raggiungendo il muro di recinzione ed i resti del castello superiore di Attimis (m 374, bella visuale sul paese).
Ritornati sui propri passi si prosegue il traverso ricongiungendosi al percorso fatto in salita. Si ridiscende ora lungo il medesimo sentiero fino al bivio in corrispondenza del cartello dell’agrifoglio dove si prosegue diritti lungo una mulattiera selciata. Con una ansa il sentiero si orienta nella giusta direzione attraversando un tratto dove sono illustrate le caratteristiche geologiche dei suoli e delle rocce che si incontrano lungo il percorso (calcareniti, conglomerati, arenarie e marne). Il colore ocra del sottobosco di primavera è qui ravvivato dal verde brillante della laureola, che fiorisce tra febbraio e marzo nei boschi di latifoglie. In breve la mulattiera si esaurisce presso una abitazione ed il percorso prosegue su strada asfaltata. La si abbandona però dopo pochi metri per piegare a destra lungo la pista sterrata che ritorna verso il punto di partenza. Dove la pista inizia a salire bruscamente la si abbandona per piegare a sinistra lungo un gradone erboso che riconduce al bivio descritto in partenza.
Escursione
Mese consigliato
Marzo
Carta Tabacco
026
Dislivello
100
Lunghezza Km
2,5
Altitudine min
205
Altitudine max
374
Tempi
Dati aggiornati al
2006
I vostri commentiVisualizza tutti i commenti
  • 01/06/2015 Segnalo il recupero dei sentieri del Castello di Partistagno e dei Castelli superiore ed inferiore di Attimis. L'anello dei castelli è stato proposto al pubblico ieri 31 maggio nella gita "Castelli vicini", organizzata dalla Pro Loco Porzus, la cui mappa è reperibile dall'omonimo sito. Noi, invece di partire da Porzus, abbiamo iniziato l'escursione da Borgo Faris mt. 173 (situato tra Attimis e Racchiuso), allungando così tempi e dislivello, percorrendo in senso orario l'anello che si sviluppa prevalentemente nel bosco. I sentieri, ripuliti da erba e vegetazione, segnalati e perfettamente percorribili, alternano tratti ripidi ad altri in discesa e falsopiano. Percorso ideale nel caso di tempo incerto.
  • 27/02/2015 We went the trail today. Generally very nice without difficulties. However, the first part up to the "official Sentiero di Castelli was completely overgrown by roses and nearly impassable. At the end the path back to the origin (above the former military area) was overgrown as well.
  • 24/06/2011 A discatito del mal tempo ho intrapreso la passeggiata ugualmente (mi sono beccato anche la pioggia), ma ne è valsa la pena. Il sentiero si presenta molto semplice di persè, ma storicamente interessante. Avendolo fatto una settimana fà, non ho potuto godere delle fioriture di stagione, ma ugualmente il paesaggio è molto bello. Personalmente, oltre alla visita del castello inferiore e superiore consiglio anche una scappatina al castello di partistagno, per un totale di 3 ore ca.Segnalo inoltre che parte del primo tratto del sentiero indicato nella descrizione, è in condizioni quasi impraticabili a causa della vegetazione.
  • 08/05/2010 Ho provato a fare il pecorso il 2/05/2010; all’inizio lo stato di abbandono rende il sentiero impervio e di difficile percorrenza.
  • 20/10/2006 Sentiero di altro tipo: Sentiero dei Castelli da Attimis. Tratto del sentiero da Attimis al castello superiore. Solo per segnalarvi che in data 5-6 settembre 2006 la Compagnia Atacama (Scout del CNGEI -Udine) ha provveduto alla pulizia del sentiero, eliminando rovi e arbusti. gassa79@hotmail.com
  • 05/09/2006 Sentiero di altro tipo: Sentiero dei Castelli di Attimis. Tratto iniziale/finale. Il tratto di sentiero che arriva/parte da Attimis (è un anello) risulta invaso da erba, rami e rovi; salendo verso destra la traccia è ormai perduta, verso sinistra la progressione è molto difficoltosa, specialmente considerando il grado turistico del sentiero. il_giulio@virgilio.it
  • Invia un commento
Le vostre fotoVisualizza tutte le fotoi
  • Castelli di Attimis. Tramonto dal castello superiore. . gass ...
    20/10/2006 Castelli di Attimis. Tramonto dal castello superiore. . gass ...
  • Invia una foto
I vostri tracciatiVai al forum GPS
Le vostre escursioniVai alla mappa localizzazioni
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Altre escursioni in zona
Webcam più vicine
  • Webcam Casera Canin
  • Webcam Prato di Resia
  • Webcam Forgaria
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva