il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 250 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • IMG_1454
    Anello del monte Cumieli da Ospedaletto
    Prealpi Giulie
  • IMG_1139
    Anello del monte Cumieli da Ospedaletto
    Prealpi Giulie
  • IMG_1442
    Anello del monte Cumieli da Ospedaletto
    Prealpi Giulie
  • IMG_0240
    Anello del monte Cumieli da Ospedaletto
    Prealpi Giulie
  • IMG_1410
    Anello del monte Cumieli da Ospedaletto
    Prealpi Giulie
SentieriNaturaAggiungi ai preferiti - Richiede LogIN
I percorsi di SentieriNaturaM20

Anello del monte Cumieli da Ospedaletto

Avvicinamento

Risalendo verso nord la statale n.13 Pontebbana, dopo avere oltrepassato Gemona si seguono a destra le indicazioni per Ospedaletto. Dalla via principale del paese imboccare via Monte Ercole o via del Lago. Entrambe le direzioni, dopo aver oltrepassato alcune abitazioni, si dirigono verso la zona del laghetto Minisini incrociandosi in prossimità di un casolare con ampio prato antistante (m 226, parcheggio all’inizio del divieto di transito).

Descrizione

Lasciata l’auto si inizia l’escursione lungo lo sterrato interdetto alle auto che prosegue verso nord tra boschetti e radure. Bellissima la fioritura di marzo, quasi tutta incentrata sull’alternanza tra il giallo tenue delle primule ed il viola di pervinca, erba trinità e colombine. In breve si perviene ad un secco tornante in corrispondenza del quale si lascia a sinistra una strada sterrata secondaria. Per ora si continua a destra passando in prossimità dell’ingresso inferiore al forte di monte Ercole che visiteremo al ritorno. La pista prosegue a destra delle garitte di guardia, a ridosso della parete dalla quale è stata ricavata. Questo traverso è interrotto in salita da una piccola galleria che trafora uno sperone roccioso oltre il quale il fondo diventa lastricato. Dalla strada militare, intagliata a picco sulle pareti rocciose che caratterizzano questo versante, ci si sofferma volentieri ad osservare la splendida visuale che si apre sulla valle del Tagliamento tra Venzone e Gemona e sul piccolo lago Minisini. In corrispondenza di un brusco tornante il fondo lastricato si interrompe e la strada prosegue in un rado boschetto all’ombra del quale si estendono vasti tappeti di crochi misti a primule ed ellebori. Si tralascia una prima deviazione che conduce alla grande antenna ed alcune diramazioni successive, guadagnando in breve la selletta subito a sud della cima (m 474).
Prima di ultimare il breve tragitto che ci separa dalla vetta è consigliabile piegare a destra seguendo la pista sterrata che sale moderatamente in direzione della quota 501. Dopo pochi metri troviamo l'ingresso di due fortificazioni ma conviene proseguire fino alla piazzola dove si esaurisce la pista. Da qui, seguendo la traccia che si stacca a lato, possiamo arrivare sulla sommità di un aereo costone dal quale si apre una splendida vista su Gemona. Ritornati sui propri passi si imbocca il marcato sentiero che ha origine proprio di fronte, salendo in diagonale tra cespugli di corniolo ed i grandi cespi di erica. Tosto ci si innesta su un sentiero un poco più ampio che sale verso destra e con una svolta esce sulle praterie presso la vetta (m 571). Nonostante la modesta quota, dal monte Cumieli si apre un esteso ed insolito panorama sui monti a ridosso del Tagliamento. Verso nord la visuale è limitata dalla vegetazione ma proseguendo in quella direzione si può allargare la vista al monte Plauris e alle tormentate pendici del monte di Ledis. Una traccia prosegue calando ripidamente nel bosco e ricollegandosi alla pista per Sant’Agnese ma è molto incerta e conviene ridiscendere alla strada tramite il sentiero che abbiamo utilizzato per salire. Dalla cima si ritorna sui propri passi fino alla selletta da cui siamo partiti, riprendendo la pista che da qui si abbassa dolcemente in diagonale verso la bella radura prativa di Sant’Agnese (m 430). Passando accanto ad alcuni stavoli ristrutturati possiamo così visitare la chiesa di Sant’Agnese, risalente probabilmente al XII secolo. L'edificio, distrutto quasi interamente dal terremoto del 1976, è stato oggetto di un minuzioso restauro che ha cercato di ricostruire fedelmente l'originario aspetto. Dalla sella si scende nell’opposto versante lungo una pista che presto si biforca. Tenendosi a sinistra, si prosegue lungo una mulattiera sconnessa che attraversa un prato e ben presto rientra in una macchia boscata incontrando due successivi bivi dove è necessario insistere nella stessa direzione (freccia rossa sbiadita sui sassi). Percorrendo ora una ampia mulattiera si guadagna leggermente quota riportandosi nuovamente sulla dorsale settentrionale. Prima di proseguire, con una breve deviazione a destra, ci si può affacciare sulla fiumana ghiaiosa, solcata da un intrico di piste, che scende dalla forca di Ledis. Per completare l'aggiramento del monte si traversa ancora per un tratto poi la strada inizia a perdere quota in diagonale, compie un tornante ed esce infine nei pressi della ampia radura erbosa di casera Cum (m 358). Qui all'inizio della primavera sboccia numeroso il dente di cane, pianta inconfondibile caratterizzata da un fiore solitario di colore rosa e da foglie ellittiche e chiazzate di rosso.
Con un paio di svolte la pista scende ancora raggiungendo la parte alta del forte di monte Ercole risalente ai primi anni del 1900 ed appartenente alla Linea difensiva dell'Alto Tagliamento. Una visita anche breve alla fortezza ci svela tra la vegetazione infestante i resti di una monumentale opera: caverne, gallerie e montacarichi collegano i diversi vani del grande complesso fortificato il cui blocco centrale è protetto da una linea trincerata coperta e interamente percorribile. Come spesso accade, tra questi manufatti è facile osservare la lucertola muraiola. Per il rientro si utilizzerà la stessa strada percorsa all'andata.

Avvertenze

Per la brevità dell’itinerario e per la semplicità del terreno su cui si svolge il grado di difficoltà è senz’altro di tipo turistico. Attenzione tuttavia a seguire scrupolosamente le indicazioni fornite per il rientro poiché non vi sono segnalazioni e le diramazioni sono numerose.

Questa descrizione e la relativa scheda di approfondimento sono disponibili nel volume I Sentieri della Memoria
Escursione
Mese consigliato
Marzo
Carta Tabacco
020
Dislivello
400
Lunghezza Km
8
Altitudine min
226
Altitudine max
572
Tempi
Dati aggiornati al
2017
I vostri commentiVisualizza tutti i commenti
  • 17/02/2017 mercoledì 15 febbraio abbiamo ripercorso l'anello descritto. Gradevole percorso, incontro e saluti con le numerose persone che passeggiano alla sella. Vista aerea su Gemona e il Tagliamento dalla cima e visita alla trincea coperta del Forte.
  • 02/10/2016 Domenica pomeriggio 25/9 abbiamo percorso l'anello del Cumieli (senza salire in cima) in senso orario fino a sella Sant'Agnese. Immondizie al bivio dopo il lago Minisini, probabilmente poste lì momentaneamente, si spera, dopo una pulizia di sentieri, gallerie e boscaglia. Visitato il Forte di Monte Ercole, sempre in ordine, dove ora è allestita una mostra permanente all'interno di una sala con cartelli esplicativi sui forti del periodo bellico. Transitando per casera Cum, in ristrutturazione, ci hanno sorpreso alcune pecore al pascolo nel prato antistante. Dalla sella siamo rientrati compiendo un anello più largo, utilizzando la comoda carrareccia verso sud fino a Glesiute, poi sempre su strada sterrata fin quasi al camping Ai Pioppi. Questo ultimo tratto nella Tabacco è segnato asfaltato.
  • 22/02/2016 Anello percorso ieri in una giornata ventilata ma affatto fredda.Facile e vario: interessante il forte, bello il panorama dalla cima (peccato la foschia), bellissima Chiesa e Sella di S. Agnese nonché il panorama.RABBIA per i 3 motociclisti tedeschi incrociati al bivio per il monte Cumieli e ritrovati "a pascolare" in vetta, sono risaliti in sella ai motocross prima che potessi chiedere loro cosa accade in Germania a chi ignora i divieti di transito!!!
  • 17/01/2016 Salito ieri sul monte Cumieli, rendendo più piacevole l'escursione percorrendo i sentieri che poi si congiungono con la strada proveniente dal forte di monte Ercole. Bella passeggiata.
  • 15/03/2015 Percorso oggi 15.03.2015, abbiamo parcheggiato presso il laghetto Minisini e fatto il giro come da descrizione di SentieriNatura. Passeggiata semplice, ma molto bella, salita un po' più ripida solo nell'ultimo tratto verso la cima del Cumieli, poi bel panorama sul Tagliamento, anche se oggi c'era un po' di foschia.. Pochi crocus, ma tante primule! Da visitare il forte e la bella sella di S. Agnese. Giro veramente per tutti!
  • 25/03/2014 Fatto un giro allargato camminando lungo i numerosi sentieri che intersecano la zona, tanto lì è impossibile perdersi, la vecchia vasca alla biforcazione che sale al Cumieli è sempre più malridotta, il nuovo pozzo ricostruito nei pressi della chiesa di S.Agnese è invece troppo nuovo e candido, sembra uno di quei pozzi finti che ogni tanto si vedono nei giardini… sempre affascinante la Creta Storta.Dato un’occhiata al vecchio tracciato del sentiero 713 (tratteggiato in nero sulla Tabacco) fino al cartello di impercorribilità. Colori predominanti dapprima il viola delle violette ovviamente, l’immancabile epatica e pervinca, qualche ammasso di globularia piccola e le delicate colombine, a seguire il giallo dei tappeti di anemoni e qualche esile biscutella, intravisto un fior di stecco oramai alla fine.Fortunato chi abita in zona, ha di che scegliere per fare una sgambata.
  • 18/02/2014 Februar 8, 2014. Nice hike even thoug it was quite foggy. The road along Lago Minisini is floded, so you have to take the deviation (without path).
  • 15/02/2014 15/02/2014-Ripercorso il giro del Cumieli; dopo le piogge il laghetto Minisini (che ho sempre visto di dimensioni ridotte) è esondato sulla stradicciola. A Sella Sant'Agnese il cartello racconta di come sia stata la location di scene della "Grande Guerra" (con Sordi e Gassman, 1959): i tempi il pascolo era sgombro dalla vegetazione di oggi. Come dice il commento precedente, interessanti le foto e i cartelli posti nel forte Ercole. Piacevole passeggiata.
  • 09/04/2013 Da segnalare inoltre l'ottima ripulitura dall'infestante vegetazione che lo ricopriva in gran parte del forte del M.Ercole ed il posizionamento di vari cartelli esplicativi sulla sua funzione!
  • 08/04/2013 Bell'anello fatto ieri approfittando della bella giornata primaverile e del meteo favorevole!Salito anche il M.Palombar, dove sono ancora visibili pochi resti del castello di Grossemberg risalente al secolo XII.Attenzione alla presenza di zecche sulla vetta del M.Cumieli!!
  • 07/08/2012 Escursione effettuata il 24 giugno. Da Sella Agnese alla Casera Cum sono stati posizionati dei pali con frecce in legno per facilitare l'orientamento
  • 02/01/2012 Escursione gradevole. Purtroppo confermiamo assoluta assenza di segnavia e/o indicazioni chiare soprattutto nella discesa da Sant'Agnese in poi come segnalato già sopra almeno due anni fa. Peccato!Chiara e Lorena
  • 09/03/2009 Passeggiata in mezzo alla natura molto rilassante.Peccato la segnaletica poco chiara dopo la vetta del monte Cumieli e decisamente assente dopo la radura di Sant'Agnese.Occhio alle bici in discesa libera sulla strada militare!
  • 11/11/2007 anello del monte cumielibellissimo tragitto.Una grande mancanza di segnalettiche di sentieri.Prendetevi come esempio il trentino! ! ! !.
  • Invia un commento
Le vostre fotoVisualizza tutte le fotoi
  • Prato curato e Monte Cumieli dai pressi del Lago Minisini, 2 ...
    02/10/2016 Prato curato e Monte Cumieli dai pressi del Lago Minisini, 2 ...
  • Casera Cum, 25/9/2016.
    02/10/2016 Casera Cum, 25/9/2016.
  • Cavallo con calesse nelle vicinanze di Sella Sant'Agnese, 25 ...
    02/10/2016 Cavallo con calesse nelle vicinanze di Sella Sant'Agnese, 25 ...
  • L'ultimo tratto di strada sterrata nei pressi del camping Ai ...
    02/10/2016 L'ultimo tratto di strada sterrata nei pressi del camping Ai ...
  • panorama dal Cumieli
    25/03/2014 panorama dal Cumieli
  • Invia una foto
I vostri tracciatiVai al forum GPS
Le vostre escursioniVai alla mappa localizzazioni
Mappa Scarica il tracciato kml Scarica il tracciato gpx Visualizza mappa dettagliata - Apertura su nuova finestra
Profilo altimetrico
Altre escursioni in zona
SentieriNaturaTV
Webcam più vicine
  • Webcam Trasaghis
  • Webcam Tolmezzo
  • Webcam Forgaria
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva