il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 91 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum segnalazioni   Precedente Successivo
N. record trovati: 7
Messaggio

Classificazione Ranunculus

17-05-2019 16:17
laura.molinari laura.molinari
Salve a tutti! La scorsa settimana, sul Carso sloveno (altopiano del Nanos), attorno a quota 1000 metri nei prati aperti, ho trovato questo bel Ranunculus giallo. Ho provato a chiederne l'identificazione a un sito specializzato, ma mi ha fornito solo un'identificazione - peraltro dubbia - di Ranunculus bulbosus, che però non mi convince, soprattutto perché leggo nei "sacri testi" che il R. bulbosus ha 5 petali, mentre il fiore fotografato li ha in maggior numero. Qualche anima buona esperta in materia riesce ad aiutarmi? Grazie mille!
Allegato: DSC08743.JPG
Classificazione Ranunculus
Messaggio
17-05-2019 16:18
laura.molinari laura.molinari
Il fiore più da vicino
Allegato: DSC08740.JPG
Il fiore più da vicino
Messaggio
17-05-2019 16:19
laura.molinari laura.molinari
Foto del calice (di pessima qualità, ma forse può essere ugualmente d'aiuto.
Allegato: DSC08742.JPG
Foto del calice (di pessima qualità, ma forse può essere ugualmente d'aiuto.
Messaggio
17-05-2019 17:12
giuseppe.tolazzi giuseppe.tolazzi
Ciao Laura,
con molta indecisione io penso si tratti di Ranunculus lanuginosus perchè dalle tue foto ha foglie basali a forma pentagonale profondamente incise. Sul numero di petali devo dire che non sempre sono a base 5 ma potrebbero essere molti di più (come nel tuo caso). Io sono giunto a questa conclusione qui: http://dryades.units.it/ampezzosauris/index.php?procedure=taxon_page&id=1088&num=3003.
Comunque sia, i ranuncoli sono sempre difficili da classificare. A parte Trollius europeus, o botton d'oro ovviamente... L'unico sistema abbastanza sicuro e discriminante è osservare con una lente d'ingrandimento o un microscopio a basso ingrandimento il becco dell'achenio, cioè la punta del frutto. Cosa non proprio fattibile per chi come noi cammina in montagna senza particolari attrezzature. Se qualcuno ne sa di più, che si faccia avanti.
Ciao, Giuseppe.
Messaggio
17-05-2019 21:13
laura.molinari laura.molinari
Grazie mille Giuseppe per la risposta e anche per gli interessanti chiarimenti riguardo alle modalità di classificazione di questa specie, certo non proprio alla portata di noi escursionisti. Ho dato un'occhiata sia al link di Dryades che hai postato, sia su Acta Plantarum e, benchè "visivamente" sia il fiore che le foglie assomiglino molto a quelle del R. lanuginos, ho qualche dubbio riguardo all'habitat: leggo che il lanuginosus preferisce siti umidi e boscosi, mentre il mio ritrovamento è avvenuto in piena prateria carsica, in zona molto asciutta e ventosa (sul ciglione del Nanos). Inoltre, il fiore è abbastanza grande (all'incirca a metà strada tra le dimensioni del Trollius e. e quelle di un ranuncolo comune). Comunque grazie ancora e ... vediamo se c'è qualche altra ipotesi a riguardo!
Messaggio
17-05-2019 23:11
luciano.regattin luciano.regattin
Ciao Laura; senza alcuna pretesa, ma solamente per darti un suggerimento prova a guardare anche a questo link: http://mitel.dimi.uniud.it/flora/scheda.php?id=488

Per quanto posso vedere dalla prima immagine che hai postato, si nota distintamente che il fiore in basso ha effettivamente 5 petali. A volte può accadere (non so però se possa essere questo il caso) che a causa di anomalie genetiche il fiore non si presenti come dovrebbe essere, non si tratta di casi frequenti, ma a volte può capitare. In ogni caso attendiamo il parere, si spera, risolutivo!
Messaggio
19-05-2019 19:50
laura.molinari laura.molinari
Grazie anche a te Luciano. Interessante il link che mi hai inviato, non conoscevo il sito. Per quanto riguarda l'identificazione, a questo punto credo che terrò per buono il bulbosus (con qualche riserva), fino a prova contraria! Grazie a tutti!
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva