il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 80 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni altro   Precedente Successivo
N. record trovati: 4
Messaggio

Monte Nero (Krn) ferrata Silva Koren

05-10-2019 13:10
fabrizio.plesnizer fabrizio.plesnizer
Saliti ieri 04/10/2019 al monte Nero salendo dal paese di Krn (Slovenia) attraverso il sentiero che sale dal versante sud fino al bivio (cartello segnaletico) a circa 1880 mt., da dove abbiamo raggiunto l'attacco della ferrata Silva Koren, scendendo tramite un raccordo di sentiero attrezzato per circa 150 mt. di dislivello, raggiungendo per ripidi ed esposti traversi il versante nord del monte dove sale la ferrata che porta in vetta. La ferrata si sviluppa su di uno sperone moto ripido di verdi e roccette, attrezzato dove serve, ma non privo di passaggi non superiori al primo grado ma spesso esposti e a volte su terreno un po' infido (non mancano però gli appoggi e le prese sulle roccette). La parte finale più rocciosa e ripida è dotata anche di due scale in ferro (una di circa 15 metri e una più corta). Infine si raggiungono dei ruderi di opere di guerra e il rifugio Gomiščkovo zavetišče na Krnu (2182 m) ed in 10 min. di cammino su sentiero la vetta del Monte Krn a mt.2244. Per la discesa abbiamo ripercorso il sentiero da sud. Escursione impegnativa in ambiente selvaggio con tratti sprotetti ed esposti che nell'itinerario dal bivio verso le parti attrezzate, richiede fermezza di passo e attenzione continua, da fare con il meteo stabile e con il terreno asciutto. Tempi di percorrenza escluse le soste: 4h e 30' per la salita e 2 h e 15' per la discesa. D+ mt.1450. Difficoltà EEA con passaggi di I° grado. Sviluppo km non rilevato. Nota: il sentiero attrezzato fatto in discesa che si raccorda alla ferrata Koren non è molto battuto, pertanto richiede una maggiore attenzione nel passo specialmente nei traversi esposti su erba.
Allegato: 71579152_10218255580493984_8253078563217997824_n.jpg
Messaggio
05-10-2019 13:24
florian florian
Concordo con le tue osservazioni Fabrizio. L ho percorso lo scorso autunno con partenza e arrivo a Dtesnica, e pur non riscontrando particolari difficoltà, mi è restato il ricordo della lunghezza in toto.
In particolar modo il ritorno fino al parcheggio era infinito....
Messaggio
06-10-2019 11:33
fabrizio.plesnizer fabrizio.plesnizer
Grazie Florian, in effetti ho seguito il consiglio della mia compagna di gita, che aveva già percorso il tuo stesso itinerario, raccontandomi che la parte bassa non era poi tanto remunerativa da valere la pena di cimentarsi in un percorso così lungo come tempi e dislivello.
Messaggio
06-10-2019 11:53
florian florian
Proprio così. Il tratto iniziale è decisamente fastidioso perché non è così ripido da poterti aiutare con le mani e neanche puoi stare correttamente in piedi. In questo modo devi spingere solo di gambe.
Poi il vero tratto della Koren non è così impegnativo come potrebbe sembrare dalle foto della parete vista dalla mulattiera che sale da Krn.In ogni caso è un percorso storico che merita sia da fare.
Ciao.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva