il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 41 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni altro   Precedente Successivo
N. record trovati: 13
Messaggio

Ferrata ovest krn da dreznica

30-05-2017 18:53
lorenzo.cocianni lorenzo.cocianni
Ciao a tutti, volevo sapere se la ferrata da dreznica è già percorribile senza neve...io volevo partire dal lato sud per la mulattiera e tagliare a sx per raggiungere la base del pilastro e quindi la ferrata koren...mauro go hai visto la situazione?
Messaggio
31-05-2017 06:53
MauroGo MauroGo
Per quello che ho potuto vedere del lato rivolto verso Dresenza sembra tutto sgombro di neve ma tieni presente che prima dell'attacco del primo tratto attrezzato c'è un nevaio di neve molto dura da attraversare, anche in piena estate. Io, per sicurezza mi porterei anche i ramponi. Sulle condizioni effettive della ferrata non posso dirti nulla, ma fossi in te farei una telefonata al rifugio della planina Kuhinja, che è aperto, e chiederei direttamente a loro. Ciao.
Messaggio
31-05-2017 17:10
lorenzo.cocianni lorenzo.cocianni
Grazie Mauro
Messaggio
05-06-2017 13:57
francesca francesca
Ieri ero a Dreznica per un'escursione al Bivak na Crniku 1160 mt. La curiosità mi ha spinto fino a Zagon a quota 1400 ca, alla base delle pareti occidentali del Krn (monte Nero) dove si trova l'attacco della ferrata Silva Koren. Ho quindi potuto osservare da vicino la lingua di neve piuttosto estesa discendente da una profonda gola. Per raggiungere l'inizio delle attrezzature è necessario percorrere un breve traverso, tagliando la neve apparentemente compatta. Stando alle firme riportate nel libro preposto, trovato al bivacco, solo una persona è salita sul Krn quest'anno ad inizio giugno, presumibilmente salendo per la via ferrata.
Messaggio
05-06-2017 18:58
claudio.65 claudio.65
A corredo del commento di francesca, riferito alla nostra gita di ieri al Bivak na Crniku, invio la foto del nevaio attualmente presente. L'attacco della ferrata si trova sulla parete poco sotto il ciuffo di arbusti a circa metà foto.
Allegato: Nevaio.jpg
Messaggio
05-06-2017 19:20
francesca francesca
Il nevaio dai pascoli sottostanti il monte Nero, dal versante occidentale
Allegato: nevaio dai pascoli.jpg
Messaggio
05-06-2017 19:23
francesca francesca
Il tratto di nevaio da traversare per raggiungere l'attacco della ferrata Silva Koren
Allegato: attacco ferrata Silva Koren.jpg
Messaggio
05-06-2017 20:38
orso.bruno orso.bruno
Volevo chiedere se il "crepaccio" intuibile in basso nella foto di Claudio.65 (non me ne voglia francesca, ma nella foto precedente si vede meglio che nella sua) è realmente ampio oppure è solo un'illusione ottica ?
Messaggio
05-06-2017 20:46
orso.bruno orso.bruno
Non me ne voglia ancora francesca, ma il "nevaio dai pascoli" segnalato nella sua foto mi sembra molto più basso rispetto all'attacco della ferrata, essendo la montagnola con le pareti parzialmente rocciose a destra nella foto il Crnik, alto circa 1250 metri, mentre l'attacco della S.Koren si trova secondo le carte oltre i 1350 metri.
Messaggio
06-06-2017 09:35
carisha carisha
Rispondo un po' a tutti:
La ferrata S. Koren da Dreznica è percorribile praticamente senza neve a parte qualche chiazza qua e la ed il ripido nevaio iniziale. Io l'ho salita lo scorso fine settimana con delle amiche slovene senza particolari problemi. Non abbiamo lasciato alcuna firma sul libro del bivacco perchè roso abbondantemente dai topi e quindi non molto allettante per metterci le mani!
L'attraversamento del nevaio suggerito da francesca con il tratteggio non è consigliabile (e dubito fortemente che lei l'abbia fatto ed in tal caso è meglio togliere la foto o fare a meno d'inviarla per non generare confusione e false convinzioni). Per raggiungere l'attacco della ferrata consiglio di percorrerlo in diagonale (con dei ramponcini per maggiore sicurezza) verso l'alto e poi scendere nel piccolo crepaccio costeggiando la parete fino all'attacco della ferrata (ribadisco comunque che la nostra salita risale al 28/5 e quindi le condizioni del crepaccio potrebbero esserte cambiate, visto il caldo di questi giorni).
Riguardo la foto del "nevaio dai pascoli" ha ragione pienamente orso.bruno, in quanto dall'attacco non si vede alcun pascolo (che interpretando l'istantanea dovrebbero essere quelli di Na Svinjah), ma solo le ripide alture erbose del Kuk e dello Stol.
Messaggio
06-06-2017 14:23
francesca francesca
Orso.bruno, il crepaccio che hai intuito in basso mi è sembrato importante, ma questo non significa che sia presente e con la stessa dimensione sotto l'attacco della ferrata, perchè dalla mia posizione non si poteva vedere.
La foto "nevaio dai pascoli" mi sono già pentita di averla postata dopo le vostre osservazioni. Tuttavia Carisha non sei riuscita a convincermi, rimango della mia idea, in quanto, per dimensioni, forma e caratteristiche il nevaio che io credo di aver osservato dai pascoli di Na Svinjah, sembra proprio quello. Mi riferisco anche alla sua posizione tra le rocce e alla forma di quest'ultime. Certo è solo una mia impressione basata sull'osservazione del territorio, non pretende essere verità assoluta. Quote, cartine a volte inesatte, distanza, prospettive, a volte possono trarre in inganno.
Non ho impegnato in nevaio perchè non era mia intenzione scalare la ferrata (non ero neanche attrezzata per farlo). Il tratteggio che suggerisce un attraversamento diretto all'attacco è ciò che io avrei fatto, ma evidentemente non è la cosa giusta da fare, stando al tuo consiglio Carisha che sicuramente sei più esperta di me. Colgo allora l'occasione per chiederti: in base a quale convizione pensi sia meglio scalare il nevaio in diagonale verso l'alto allungando il tragitto, piuttosto che attraversarlo direttamente? forse per te è ovvio ma per me no...mi piacerebbe imparare qualcosa.
Messaggio
06-06-2017 15:31
carisha carisha
Per raggiungere l'attacco della ferrata non ho consigliato di percorre l'intero nevaio in salita, ma solo di attraversarlo brevemente in diagonale e non in linea retta, puntando verso la parete opposta e scendendo infine di alcuni metri (mi sembrava ovvio, ma evidentemente non è così) fino alle attrezzature.
Per quanto riguarda il nevaio ognuno può tenere la propria opinione anche se quote, distanze e prospettive, a volte possono trarre in inganno, ma le cartine bisognerebbe saperle leggerle al meglio.
Per convizioni od ulteriori consigli preferisco soprassedere essendoci dei corsi adeguati ad imparare tali tecniche.
Messaggio
06-06-2017 19:06
francesca francesca
Riguardo all'attraversamento del nevaio la pensiamo allo stesso modo, Carisha, anch'io molto probabilmente avrei obliquato alzando leggermente il tiro, adattando opportunatamente i passi in base alla consistenza della neve cercando l'equilibrio migliore per non scivolare, ovviamente con l'utilizzo di ramponcini e bastoncini muniti di rotelle. Lo scopo dell'immagine "attacco ferrata Silva Koren" voleva essere puramente rappresentativo, per meglio far capire dove fosse l'attacco della ferrata e la via per raggiungerlo, perchè pur sempre di un suo attraversamento si tratta e non certo di una risalita. Mi pare quindi che la mia immagine non sia poi così fuorviante. Riguardo invece ai "consigli" non sono d'accordo, penso che nel momento in cui decidiamo di darli, sia doveroso spiegarli per farli comprendere al lettore affinchè possa capire, per riuscire (se li ritiene validi) a metterli in pratica.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva