il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 99 ospiti - 3 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni altro   Precedente Successivo
N. record trovati: 27
Messaggio

Vrh nad Peski (Slovenia)

25-08-2013 10:56
MauroGo MauroGo
Quando ero stato sul Monte Rosso/Batognica, un paio di mesi fa, avevo notato dei sentieri che giravano intorno al Vrh nad Peski (si trova mezzo kilometro a est in linea d'aria dal Monte Rosso) e così ieri, approfittando della pausa di bel tempo in mezzo a due perturbazioni, sono andato a dare un'occhiata.
Sono partito dal parcheggio della Planina Kuhinja e ho preso la strada a destra che porta prima alla Planina Kašina e poi alla Planina Leskovca. Sopra quest'ultima il sentiero comincia a salire più ripidamente e presto si connette con quello proveniente dalla Planina Sleme. Intorno ai 1850 metri si entra nella bellissima val Lužnica, il cui biancore abbacinante sembra quasi neve. Una cinquantina di metri più in basso si trova il piccolo lago alpino che prende il nome dalla valle. Attraversata l'intera valle, un'ultima salita porta alla sella fra il Monte Rosso e il Vrh nad Peski. Ho preso il sentiero a destra che traversa tutto il versante sud del monte e poi una brusca deviazione a sinistra (segnata dalla scritta in rosso "V.Peski" su un sasso), lungo la non esposta cresta est del monte fino in vetta (2176 metri). In cima non c'è né croce né libro di vetta, solo un ometto e una miniatura del Aljažev stolp (il bivacco di emergenza cilindro-conico che si trova in vetta al Tricorno).
Lasciata la vetta, mi sono diretto verso est, per visitare anche la cosiddetta "piramide" del Peski, il monumento eretto in memoria dei caduti austro-ungarici nella Prima Guerra Mondiale. Tornato sui miei passi, invece di ridiscendere la val Lužnica, ho preso il sentiero che corre sotto il monte Rosso, sul versante nord, fino ad arrivare alla sella fra monte Rosso e monte Nero (Krnska škrbina). Da lì è cominciata la lunghissima discesa lungo il sentiero che scende il versante sul del Monte Nero fino al parcheggio alla Planina Kuhinja.
Dislivello totale sui 1300 metri. Quasi sette ore di escursione. Un anello di grande soddisfazione per la varietà degli ambienti visitati. Mauro.
Messaggio
25-08-2013 12:01
daridelf daridelf
Una traccia in quota sulla destra, a ridosso delle rocce dello Skofic, consente di evirate il fondovalle della Lusnica: scavalcata una selletta, dopo una breve traversata, si arriva alla Piramide e da qui direttamente verso il Peski, da cui si può scendere abbastanza facilmente dal versante nord ovest fino alla sella Peski-Batognica.
Il libro vetta si trova dentro la miniatura dell'Aliazev stolp: bisogna alzare il tettuccio!!! Identica miniatura la possiamo trovare anche su Cima Confine.
Messaggio
25-08-2013 12:29
daridelf daridelf
Una volta giunti alla selletta tra Peski e Batognica, per portarsi alla Krnska Skrbina faticando poco di più, conviene salire al pianoro sommitale della Batognica, panoramico e denso di residuati di guerra. Per completare il tutto la cima del Monte Nero non è lontana.....
Comunque il giro proposto è spettacolare e di grande soddisfazione.
Messaggio
25-08-2013 12:29
MauroGo MauroGo
Ciao Daridelf, avevo immaginato che la miniatura potesse essere il contenitore del libro di vetta, ma non sono riuscito ad aprirlo, si vede che sono proprio impedito ...
Una analoga si trova anche sul Monte Forato. Mauro.
Messaggio
29-08-2013 16:43
brunomik brunomik
Lì in zona sono salibili senza nessuna difficoltà il Rdeci Rob e lo Skofic di cui ho inviato la traccia gps. Si seguono le indicazioni di Mauro fino a quando è in vista la sella sopra il laghetto Luznici e il sentiero per raggiungerla piega decisamente a sinistra. Lo si abbandona per seguire una traccia non molto evidente (scritta Rdeci Rob su un sasso) che si alza sui ghiaioni, poi si sale una rampa caratteristica che porta in cresta a poca distanza dalla cima del Rdeci Rob (Ciglione Rosso). Per salire lo Skofic si torna indietro e si attraversa il versante est dello Skofic fino alla sella sotto la cima e si sale senza difficoltà. Poi non è difficile ma tocca scendere un bel po' per ghiaie (tornando indietro) sul versante est dello Skofic e salire al monumento austroungarico ai caduti del Peski. Allego la foto della rampa e del Rdeci Rob dai ghiaioni poco dopo imboccata la traccia.
Allegato: P1090676.JPG
Messaggio
29-08-2013 16:47
brunomik brunomik
Ah sì, anche il Rdeci Rob ha in cima la copia mignon dell'Aljazev Stolp del Triglav
Allegato: P1090687.JPG
Messaggio
29-08-2013 17:14
MauroGo MauroGo
Grazie Bruno anche per le tue indicazioni, le terrò senz'altro presenti per una prossima escursione in zona. Mauro.
Messaggio
29-08-2013 18:57
brunomik brunomik
La zona del Monte Nero è splendida e avere qualche meta in più permette di frequentarla più spesso. Per noi goriziani poi è anche piuttosto vicina e anche questa è una gran bella cosa. Lì in giro mi manca ancora qualcosina da fare segnatamente vorrei salire al monumento austroungarico partendo dal fondo della val Tolminka poi per la discesa utilizzare la mulattiera che raggiunge la sella a nord est del Mrzli vrh dalla chiesetta Javorca. Ho percorso già dei tratti ma mi manca il giro completo. Poi a nord del Nero c'è tutta una serie di cime "minori" molto belle e meritevoli, Velika Baba, Velika Montura, Mali e Veliki Smohor, Veliki Lemez oltre alla meravigliosa cresta nord del Nero con la mulattiera che passa per la cima Krncica (anche di questa c'è la mia traccia gps con qualche riga in aggiunta). Ma il giro che mi è rimasto nel cuore è la cresta tra il Cocuzzolo Camperi e la Sella Vrata sempre a nord del Monte Nero, si cammina su vecchie mulattiere di guerra in condizioni più che discrete anche se la traccia non è segnata da nessun bollo (e non è detto che sia un male). Allego una foto di questo splendido itinerario
Allegato: 14-Sulla mulattiera attrezzata.JPG
Messaggio
24-09-2013 15:40
heidi.bruna heidi.bruna
Ieri, approfittando della splendida giornata di sole, sono salita con Maia fino alla vetta del Vrh Nad Peski, di cui allego la foto del contenitore (aperto) contenente libro e timbro di vetta.
Allegato: CIMG7867.JPG
Messaggio
24-09-2013 15:45
heidi.bruna heidi.bruna
Allego anche una foto del Vrh Nad Péeski, scattata dalla Batognica, in modo da illustrare la bellezza di questa cima, a volte trascurata dall'escursionismo.
Allegato: CIMG7844.JPG
Messaggio
24-09-2013 15:53
heidi.bruna heidi.bruna
Volevo chiedere a "daridelf" se la selletta raggiunta con la traccia in quota a ridosso delle rocce dello Skofic, che consente di arrivare alla Piramide è quella con il caratteristico gendarme riportato nella foto allegata?
Allegato: CIMG7828.JPG
Messaggio
24-09-2013 15:59
heidi.bruna heidi.bruna
La foto del "gendarme" giusta è questa, l'altra si riferiva ad un'altra escursione!
Allegato: CIMG7878.JPG
Messaggio
25-09-2013 21:14
daridelf daridelf
La selletta è proprio quella; provenendo da est non ci si può sbagliare, basta seguire l'evidente traccia che attraversa in alto il ghiaione sulla destra.
Messaggio
26-09-2013 00:08
ivo.sentierinatura ivo.sentierinatura
Daridelf, che cos'era quel file exe che hai allegato all'ultimo post ?
Messaggio
26-09-2013 22:48
daridelf daridelf
....avevo allegato un file fotografico che poi ho cancellato prima di inviare il messaggio
Messaggio
28-09-2013 11:45
marco.raibl marco.raibl
L'anno scorso,partendo dal rifugio al lago(krnskj jezer),sono salito al Krn e per il rientro sono salito alla Batognica,ho percorso il sentiero fino al monumento piramidale e da qui sono sceso direttamente lungo il canalone sottostante,ritornando al rifugio.Non avendo alcuna diavoleria tecnologica,non posso darvi dati,ma il giro è molto lungo e decisamente meraviglioso.Queste zone meritano frequenti visite.Ciao e buon cammino a tutt
Messaggio
29-10-2018 13:53
alessio2061 alessio2061
riprendendo il post di Marco (pensavo di farne uno nuovo "il Krn dalla val Lepena") ho rifatto questo giro a metà ottobre, dopo anni ,esaudendo la promessa fatta ad un amico, con calma 4 orette alla cima del m. Nero( senza una nuvola, colopo di fortuna!) e con ancora più calma dato il panorama , foto, contemplazione ecc... il tratto attraverso i Peski fino alla val Lepena in tutto direi circa 8 ore
Messaggio
29-10-2018 14:05
alessio2061 alessio2061
riprendendo uno dei post sopra di Brunomik salendo dalla val Lepena poco sotto la sella Krnska škrbina ho visto marcatura a destra su pietraie verso la catena Krncica-Lopatnik-Vrh ruše- Vršic con percorso in cresta su tratti di vecchie mulattiere con resti / manufatti di guerra , ho letto dei post e foto sul blog www-hribi.net, mi tenta una ravanata/attraversata , qualcuno ha forse fatto interamente questa scarpinata?
Messaggio
29-10-2018 14:56
luigino luigino
Per evitare inutili doppioni, comunico ad alessio 2061 che la relazione "Krn dalla Val Lepena" è già presente in questo sito nel forum Le vostre relazioni!
Notizie sul percorso Lopatnik-Vrh ruše- Vršic le può inoltre trovare nelle relazioni "Alla ricerca del Cocuzzolo Camperi lungo la dorsale dal Kal al Vrsic" e "Skutnik da Pri Koritu" anch'esse presenti nello stesso forum. Altre interessanti info si trovano in "Skofic, Rdeci Rob e Veliki Stador" e "Vrh nad Peski dalla Planina Kuhinja".
Messaggio
29-10-2018 15:17
alessio2061 alessio2061
grazie delle info, vedo di farmi un'idea su tutto il giro, purtroppo il post "krn dalla val lepena" non l'ho trovato dove mi hai suggerito.
Messaggio
29-10-2018 18:45
luigino luigino
Basta digitare Krn ed escono tutte le relazioni suggerite, fra le quali "Krn ( 2244 metri ) dalla Val Lepena" ;)
Messaggio
31-10-2018 21:47
luca.deronch luca.deronch
Per Alessio 2061, io ho percorso tutto il tratto che da Punta Kal, Cocuzzolo Camperi porta alla vetta della Krncica, un paio di volte ho tentato il tratto fino alla Krnsko Sedlo ma sono stato fermato una volta dalla neve e una volta da una fitta nebbia, comunque l'ho studiato un po, proprio perchè volevo fare la traversata. La devi organizzare con due auto. Dal bivio dove hai trovato la scritta Vrata con la vernice attraversi una conca pietrosa piena di resti di guerra e in circa 1 ora arrivi sul Srednj Vrh. Da qui con un bel percorso aereo su mulattiera scavata sulla roccia puoi raggiungere la vetta della Krnica con una leggera deviazione ( con un po di attenzione)in circa 1/2 ora. Ripresa la mulattiera e passata una galleria scavata nella roccia si scende a sella Vrata ancora in 1/2 ora dove è obbligatoria una bella perlustrazione perchè piena di interessanti resti di guerra, toccando per esempio le cime di Punta Gloria e Punta Valleri. Un sentiero a tratti impegnativo percorre tutta la cresta occidenatale fino al Cocuzzolo Camperi e Punta Kal dove puoi scendere alla Planina Zaprikraj ma diventerebbe troppo lungo. Puoi invece scendere i 700 e passa metri di dislivello su bella mulattiera a tratti inerbita fino al piccolo parcheggio di Planina Zaplec dove si lascia la seconda auto per scendere a Dreznica, circa 1 ora e mezza. Alla salita da Lepena quindi devi aggiungere circa 3 ore e mezzo escluse visite e soste. Mandi
Messaggio
31-10-2018 23:50
luigino luigino
Skutnik=Punta Vallero, non Valleri in onore del sottotenente Valerio Vallero, autore della sua conquista nel giugno 1915.
Lopatnik=Punta Gloria, così denominata dagli Alpini.
Kal=Cocuzzolo Austriaco, devastato dalle mine italiabe.
Cocuzzolo Camperi=Cocuzzolo Italiano, in ricordo del capitano Arturo Camperi del Battaglione Alpini Stelvio, caduto in combattimento su questa posizione.
Messaggio
01-11-2018 13:32
alessio2061 alessio2061
Luca grazie 1.000 x tutto il dettaglio, era proprio questo che volevo sapere ; Luigino grazie x i cenni di storia, approfitto : qualcuno è forse stato sul Veliki Smohor x il sentiero marcato? c'è la possibilità di attraversare e scendere a vista sul lato opposto sul sentiero marcato tra i Peski e Prehodci nel punto dove si vedono le mura di alcuni manufatti/caserme ( pri kasarnah) ?
Messaggio
01-11-2018 14:15
luca.deronch luca.deronch
giuste le precisazioni di Luigino. I nomi di Punta Gloria e Punta Vallero sono quelli dedicati dagli italiani a ricordo di chi ha sacrificato la vita per la loro conquista. Volendo da Punta Vallero si può procedere un po "fuori sentiero" con percorso un po più impegnativo verso il Potoce dove ci sono altri resti visibili e visitabili. La mulattiera che scende a Planina Zaplec è denominata Za Kraju, scendendo è possibile notare numerose tracce che costituivano il reticolo viario di quello che era l'insediamento italiano sul pendio e anche qualche resto di guerra. Tutto il territorio faceva parte di quella che era la linea del fronte da Caporetto a Tolmino. Il progetto che ho in mente di cui gran parte completato è di percorrere tutta la linea da Cima Crassi ( Krasji Vrh) a Zatolmin. Mi manca proprio questo tratto dall Krnica al Krn e un altro tratto dal Mrzli Vrh (dopo aver percorso la Val Luznica) a Zatolmin. Oppure, ancor meglio dal Vrh Na Peski al Prehodci avendo già percorso tutta la vallata del Poloc fino alle soregenti della Tolminka.
Messaggio
16-11-2018 20:02
loredana.bergagna loredana.bergagna
Mercoledì scorso salita, in compagnia, sul Vrh nad Peski, saliti in senso antiorario come da commento di Mauro; sulla cima trovato il contenitore con libro delle firme e timbro; per la discesa abbiamo seguito una traccia che scende verso N-E, nel primo tratto ripida e malagevole, ma poi prosegue quasi in falsopiano per giungere al bivio da cui in breve si sale al monte Rosso. Dopo la sosta al sole e visitaalla sottostante galleria, siamo scesi nella nebbia alla forcella fra monte Rosso e monte Nero, alcuni di noi, con ulteriori 200 m. di dislivello hanno raggiunta anche la cima del Nero mentre i più scendevano lungamente sulla sassosa ed ampia mulattiera che si trasforma poi in fangoso sentiero a tratti zigzagante; evitata la strada salvo che per gli ultimi metri che riconducono al parcheggio dopo la Planina Kuhinja. Bella escursione in ambienti grandiosi e vari, superfluo dire che è d'obbligo soffermarsi a leggere iscrizioni, cartelli e visitare, per quanto possibile, cunicoli e gallerie; fan quasi 14 km di escursione con un dislivello di m.1370 in 6h 45', soste comprese
Messaggio
21-11-2018 20:49
brunomik brunomik
Rispondo ad Alessio sulla salita al Veliki Smohor. Se cerchi sul forum GPS c'è la traccia postata da me il mese di luglio del 2013 con qualche riga di accompagnamento e sempre sul forum GPS c'è la traccia della salita al Krn percorrendo la bellissima cresta nord arrivando prima alla Krnska skrbina e poi dopo la salita alla cima scendendo verso Dreznica. Questa la trovi con il titolo "altra via di salita e discesa al Krn" attualmente alla pagina 29.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva