il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 63 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Cucco (monte) [Arta Terme]
N. record trovati: 5
Messaggio
25-02-2019 20:27
annalu97 annalu97
Saliti oggi da Rivalpo, lasciando l’auto al divieto. Subito dopo i primi tornanti abbiamo trovato la neve, dal bivio in poi abbiamo indossato i ramponci anche se le ciaspole sarebbero state molto più utili soprattutto nell’ultimo tratto dopo casera cucco, dove la neve era abbondante e pesante rendendo la camminata faticosa nonostante qualche escursionista ci abbia preceduto ,l’arrivo in cima però ci ha davvero ripagato!
Messaggio
28-12-2018 17:16
renatospa renatospa
Dalla casera Valmedan alta proseguito sulla strada forestale che dopo aver costeggiato le pendici del monte Valmedan giunge fino alla casera Cucco di sopra dove termina ed inizia,sulla destra, il sentiero che dopo pochi minuti di salita si sdoppia. Il 409 scende verso Arta mentre il sentiero 408a con moderata pendenza ed in mezzo ai mughi porta alla piccola ma panoramica vetta.
Messaggio
07-07-2017 20:55
cheidoi cheidoi
MONTI CUCCO E DI RIVO DA CASERA VALMEDAN ALTA
Da Rivalpo raggiunta con l'auto la casera, proseguito per il sent.409 quindi 408a alla vetta del monte Cucco poi disceso il canalone e proseguito fino alla vetta del monte di Rivo. Impressionante l'erosione del versante sud della dorsale dei due monti. Panorama bellissimo. (Escursione del 5/7)
(Escursione del 5/7)
Messaggio
01-01-2017 11:19
laura.molinari laura.molinari
MONTI CUCCO E TERSADIA DA RIVALPO
Escursione del 17 dicembre 2016. Aspettando la neve, che quest’anno proprio non vuol saperne di arrivare, si approfitta del bel tempo per continuare le escursioni “autunnali”, anche a quote abbastanza elevate. Meteo bello stabile, ma con velature alte ed un po’ di venticello. Lasciata l’auto oltre la pieve di San Martino, a quota 1000, ci incamminiamo sulla strada che, con tranquilla pendenza, sale verso Valmedan. A partire da Malga Valmedan di sotto, iniziano le scorciatoie (segnalate), che permettono di tagliare i numerosi tornanti e ci portano velocemente al bivio nei pressi di Valmedan alta. Noi continuiamo a sinistra per la strada. Ancora un paio di tornanti ed un traverso abbastanza lungo e ci affacciamo sul valloncello di Casera Cucco di Sopra. Qui la strada si trasforma in un sentiero che, attraverso un lungo e tortuoso percorso in blanda salita tra i mughi, conduce in vetta. Sulla cima una particolare croce in ferro battuto piuttosto storta con cassettina per il libro di vetta; poco distante sventola un ormai logoro tricolore. Bello il panorama, chiuso però verso est dalla mole del fratello maggiore Tersadia. Il vento e il sole velato che oggi proprio non scalda non ci fanno apprezzare molto la permanenza in cima, così decidiamo di scendere in fretta e di raggiungere anche il Tersadia. Perdendo circa 250 metri di quota, ripercorriamo a ritroso il cammino fino al bivio e, lasciata a destra Casera Valmedan alta, imbocchiamo la bella mulattiera che, con numerosi tornanti, ci porta fino allo scollinamento sulla vallata di Treppo Carnico. Da qui, ancora un ultimo tratto sul crestone ovest del Monte ed arriviamo alla vetta, con la sua famosa Madonnina bianca, la croce, la cassettina di vetta che non vuol saperne di aprirsi ed il meraviglioso panorama a 360° gradi. Il sole si abbassa, le ombre dei monti si allungano nelle vallate carniche, il Sernio comincia ad incendiarsi nella luce del tramonto: è ora di iniziare la discesa. Arriviamo alla macchina che fa quasi buio. Altra escursione entusiasmante, con panorami molto vari, piuttosto lunga (oltre 20 km di lunghezza per un dislivello complessivo di circa 1300 metri), ma senza difficoltà e tratti particolarmente ripidi o faticosi. Limitandosi al solo Monte Cucco e ritorno, è una bella camminata di 800 metri di dislivello fattibile da tutti con un po’ di allenamento in circa 4 ore andata/ritorno. Tempi impiegati: 2.10 al Monte Cucco, 4.00 al Tersadia, 5.45 in totale.
Messaggio
13-01-2013 18:41
francesca francesca
Fatto ieri da Valle, senza bisogno di ciaspe, con traccia ben marcata fino al raggiungimento della meta con presenza apprezzabile di neve dalla casera Valmedan di sopra in poi!
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva