il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 87 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Sentiero naturalistico Tiziana Weiss dal passo del Pura
N. record trovati: 20
Messaggio
17-07-2019 18:43
ectorus ectorus
Salito oggi seguendo quanto descritto in SN. Due aggiornamenti utili: La fune nel tratto attrezzato poco prima del Malpasso e stata ottimamente sistemata e quindi si passa in sicurezza. Il sent.233 e inagibile per schianti nel tratto forca montof casera tintina,passando per il cavallo di cervia. In alternativa, si può seguire il sent.215 che parte sempre da montof. Per il resto, la sentieristica è in ottimo stato e ben segnata. Un bel giro che però non va preso sottogamba. Buona vita a tutti
Messaggio
15-01-2019 09:21
Amos.tre Amos.tre
Escursione bellissima e una volta arrivati al bivio a 1960 si apre una vista a 360gradi..dalla casera abbiamo seguito a sinistra per il ripido sentiero fino al bivio ma attenzione! Il tratto attrezzato che gira lo sperone è danneggiato,un pezzo di roccia sul quale era ancorato un rinvio del cordino metallico si è staccato e ora impedisce il passaggio..ho avvisato il cai..il tratto non è in sicurezza spero momentaneamente perché merita molto.
Messaggio
20-07-2018 22:20
chichi chichi
Bel sentiero percorso giovedì 19 luglio 2018. Il tratto sulla cresta della punta del Uccel è stupendo, la discesa per il malpasso di Tinisa un po’ più faticosa. Abbiamo seguito il tracciato gps scaricato sul sito, ma la segnaletica sul sentiero è chiarissima.
Messaggio
07-07-2017 12:50
sandra.sentierinatura sandra.sentierinatura
Ripercorso il Tiziana Weiss il 06 luglio, tutto come da relazione. Mentre saliamo, giungono voci da persone che salgono in cima al Tinisa, sono in quattro e li vediamo dalla Punta dell'Uccel sulla cima del monte Tinisa. Pochi sono i rododendri in fiore, forse hanno sofferto la siccità. Visibilità eccezionale, ma molto caldo. Info: Domenica 9 a Passo del Pura si terrà il Rally della Carnia.
Messaggio
17-07-2016 22:08
samyemanu samyemanu
Oggi giornata stupenda ...di buon mattino abbiamo affrontato il sentiero Tiziana Weiss panorama favoloso sentiero vario ed in certi punti impegnativo ma con la giusta concentrazione si superano facilmente...faccio un appunto all'incrocio con il 215 abbiamo scelto di continuare sul 233 scelta infelice ...tratto di sentiero segnalato si! ma in pessimo stato erba altissima e tantissimi alberi franati sul sentiero a parte un tratto ricco di altissime e bellissime felci lo sconsiglio vivamente...buona vita a tutti!!.
Messaggio
15-06-2016 09:46
roberto.fabbro roberto.fabbro
14/06/2016 All'arrivo al Passo Pura, con il Mt. Colmaier già coperto...optiamo per il sent. T.Weiss a Sx con zona ancora sgombra da nubi, il bel percorso già fatto anni orsono ma sempre affascinante seppure con tempo incerto. Nella salita dopo i ripidi tornantini, in prossimità del Malpasso la nebbia ormai a intervalli concede un'ampia apertura facilitando l'arrivo e la panoramica....persiste ancora qualche chiazza di neve in vicinanza del tratto attrezzato ma il percorso è sempre ben segnato e sicuro. Una leggera pioviggine dalla Punta del Uccel rende più "attenta" la discesa verso la Forca di Montof,e con la variante del sent. 215 per rientrare più velocemente alla Cas. Tintina...appena in tempo, evitando un'acquazzone, con l'insperata sosta....il rientro "asciutto"all'auto. Mandi... Incontrati sul percorso (nella nebbia) 5 volenterosi intenti alla manutenzione del sent. (bravi)
Messaggio
27-12-2015 15:09
anXiah anXiah
Percorso ieri con variante in discesa sul 215. Giornata Magnifica, neanche una nuvola. Poca neve e anche già battuta nella salita fino al malpasso (c'era un po' di neve anche su questo passaggio ma con piede saldo si continua tranquilli) e in discesa sul 215. Sentiero ben segnalato. Buone feste a tutti
Gianluca
Messaggio
04-10-2015 10:13
cabicabas cabicabas
Percorso fatto il 2/9 (dopo circa trent'anni di tentativi) seguendo l'itinerario di SN. Fino al malpasso tutto bene compreso il famoso passaggio attrezzato ( perfetto). Lì ci hanno sorpreso alcune gocce di pioggia non previste (ennesima cantonata dell'Osmer) che hanno reso il proseguimento fino alla cresta con la rosa dei venti delicata.
Dalla forca di Montof seguendo il 233 si incontrano erbe altissime (incluse ortiche gigantesche) e pochissime segnalazioni e poco dopo l'immagine Mariana ci sono svariati tronchi sradicati caduti sul sentiero che ne rendono molto difficoltoso e avventuroso il proseguimento. Dalla forca consiglio vivamente di prendere il 215 sarà meno bello ma almeno c'è.
Messaggio
03-06-2015 12:23
andromedasky andromedasky
Fatto ieri, 2 giugno! Questo sentiero è sempre meraviglioso! Con sorpresa abbiamo trovato ancora un pochina di neve nel tratto sul ghiaione all'altezza della fascia dei mughi, probabilmente una slavina ne ha fatta accumulare tanta proprio lì in inverno!
Fantastiche le fioriture di botton d'oro, astri e primule,peccato fosse troppo presto per la stella alpina!
Messaggio
31-08-2013 23:24
loredana.bergagna loredana.bergagna
Ieri, con la mia occasionale compagna di merende, rifatto il sentiero Tiziana Weiss. Sole lato Sauris, vapori freddi versante fornese, segnavia mi paiono ripassati e anche i cavi passamano sembrano nuovi. Da forca di Montof chiuso l’anello percorrendo il sv 233 nel bosco, sentiero che nel primo tratto quando si abbassa per entrare nel bosco è fagocitato dall’erba alta e dagli epilobi, nel bosco poi bisogna farsi largo fra bellissimi enormi esemplari di felci maschio. Incontrato un gruppetto di 5 umani e 3 cani che salivano il tratto rinforzato con gradini di legno, un grazie riconoscente per averci aperto un varco
Messaggio
14-07-2013 16:44
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Giovedì scorso ho percorso in solitaria il sentiero attrezzato "De MOnte Pascul" fino alla cima 2080 poi sono ridisceso di corsa per l'avvicinarsi di un temporale che mi ha beccato per fortuna nei pressi di casera Tintina insieme d una comitiva di austriaci, oggi ritornato alla carica( sempre in solitaria e senza cagnetto ) ho effettuato il Tiziana Weiss con la variante di andare sulla vetta principale 2120 mt dal Mal Passo e poi riprendere da esso l'anello del T.weiss , per evitare altri problemi con il maltempo oggi alle 06.30 ero in marcia sul sentiero, infatti come prevedevo verso le 09.00 mentre salivo sulla ferrata prima della cima è arrivata la nuvola di Fantozzi , solo che oggi era minacciosa. Le attrezzature sono nuovissime , il sentiero fino al Mal passo è turistico , bisogna prestare attenzione tra le due attrezzature prima della cima , in prossimità di una piccola placca inclinata che è resa scivolosa sia dal ghiaino che dall'umidità, e visto che è molto esposta .Anche sull ‘ex 240 ho trovato attrezzature nuove, il nuovo sentiero parte sulla destra di casera Tintina tagliando in trasversale fino alla base della parete dove cominciano le attrezzature, il percorso è consigliabili ad escursionisti esperti, anche perchè alcuni tratti esposti non sono attrezzati , affascinante la forcelletta che divide il Tinisa dal Tinisutta , sentiero da effettuare con il bel tempo . Alcune annotazioni, il T.WEISS è un autostrada di escursionisti, anche male attrezzati , parafrasando un commento letto in precedenza dove una nostra collega che non apprezzava nel silenzio dell'escursione di sentire rombi di motociclette, beh io oggi nel silenzio dell'escursione ascoltavo un lontano ma assiduo blaterare di mogli o compagne, avrei preferito sentire le moto ;))
Buone escursioni.
Messaggio
08-07-2013 20:08
askatasuna askatasuna
Giornata affollata, il Tita Piaz ospita pure un raduno di amanti della Vespa. Un numerosissimo gruppo (CAI delle valli del Natisone) marcia diretto nella stessa direzione. Il ritmo di partenza diventa allora sostenuto cercando l’impossibile solitudine. Su consiglio degli amici di monte prendiamo il Weiss al contrario rispetto all'itinerario di SN e ciò si rivelerà una scelta oculata. Maggior ripidezza nella salita ma gran risparmio articolare nella discesa. Inaspettatamente, quasi all’inizio, ci saluta una scarpetta della Madonna solitaria. Un'altra ci aspetterà al ritorno, quasi fossero le leggiadre annunciatrici delle meraviglie che attendono il viandante. Il sentiero tira che è un piacere e presto si giunge al Malpasso ove mi lascio convincere per il Tinisa. La breve salita richiede attenzione e passo esperto ma non è troppo impegnativa, i cavi rendono il tutto divertente e sicuro, anche se, in discesa, dei tratti sprovvisti di cavo non mi han lasciato tranquillo a causa del pietrume instabile,. La visuale è impressionante e nonostante la foschia inizia il saluto alle cime. Intanto, la solita vipera che pensava di aver trovato il luogo più ameno e solatio del circondario, se ne và seccatissima. Da un momento all'altro la cima si popola: da 76enni a piccoli alpinisti, mezzo CAI della Benečija si sistema allegro e vociante. Ritroverò una bella persona con cui ho condiviso le Zuffine... Ripreso dalla sorpresa si riparte verso il vociar dei colori. Il lungo ritorno è fatto di sorrisi, passi lenti e disquisizioni botaniche. A tratti mi sembra di esser trasportato dalle mille sfumature che si alternano e che cullano occhi e anima. Gli ultimi prati di botton d’oro fan brillare il bosco… (07.07.2013)
Messaggio
30-09-2012 11:09
roberto.civi roberto.civi
Percorso il nuovo sentiero attrezzato "De MOnte Pascul" che sostituisce il sentiero 240 per l'ascesa alla cima est del Monte Tinisa. Attraversamento del filo di cresta fino al Malpasso del Tinisa e prosecuzione fino alla Punta dell' Uccel con discesa per il sentiero naturalistico Weiss. Anello piacevole, ben attrezzato nelle parti più esposte, peccato che il meteo non ci abbia concesso la vista del panorama durante il percorso.
Messaggio
18-09-2012 23:08
rino.zorino rino.zorino
Mi ero fatto un'idea diversa del "sentiero naturalistico Tiziana Weiss", ero convinto fosse una bella passeggiata da fare anche insieme a chi non è pratico di montagna. Ora posso dire che è un escursione su sentiero ben segnalato con alcuni passaggi da prestare più attenzione, personalmente non lo consiglio a chi vuole farsi una passeggiata. La partenza è accompagnata dal "profumo" un po' intenso del sottobosco. La vista del lago di Sauris accompagna per tutta la salita. In cima un silenzio rasserenante ti mette in pace col mondo. In discesa ho incontrato tre caprioli, la mamma con due piccoli, uno dei quali era molto incuriosito dalla mia presenza infrasettimanale / pomeridiana ed è la prima volta che ho sentito il verso che fanno .... :-)
Messaggio
17-08-2012 20:43
sandra.sentierinatura sandra.sentierinatura
Il 14/08/2012 si ripercorre questo bell'anello, che attraversa ambienti naturali sempre diversi e mai monotono. Curato il passaggio tra i mughi tra la casera Tintina e il Malpasso. Cavi ben infissi. Straordinaria fioritura di brugo sulla cresta dell'Uccel. Incontrate solo due persone, strano per questo periodo di Ferragosto.
Messaggio
19-08-2011 00:00
loredana.bergagna loredana.bergagna
Avvio un po' "brumoso", profumo di bosco umido. Lungo il sentiero fino a casera Tintina abbondanza di magnifiche felci, maestosi epilobi, qualche buon lampone, alla casera solo qualche bisbiglio di chi sta sonnecchiando ancora. Poco dopo l'Uccel di Tinisa qualche delicatissima scorzonera rosea, un paio di genzianelle sfrangiate, qualche stentata stella alpina; alla base del secondo tratto attrezzato qualche campanula a foglie di pesco. Un Escursione gradevole per il panorama, ben segnalato, un percorso che mi piace definire "salvamente", innaspettatamente silenzioso, da farsi senza tempi, soffermandosi ad annusare l'aria, e rigirarsi verso il percorso fatto. Loredana
Messaggio
31-08-2010 00:00
ectorus ectorus
sentiero ben segnato e privo di particolari difficoltà. Remunerativo sotto l'aspetto panoramico.Se lo considero come un sentiero da escursione, mi va bene, ma poichè è indicato come sentiero naturalistico, ebbene, di naturalistico non ha nulla. Non ci sono tabelle descrittive della flora, esistono solo alcuni cartelli che indicano non si sa cosa e anche quelli sono alquanto mal ridotti. Insomma, io leverei il termine "naturalistico" e lo classificherei come uno dei tanti sentieri montani.Buona vita a tutti.
Messaggio
06-07-2009 00:00
marialuisa.biasutti@yahoo.it marialuisa.biasutti@yahoo.it
Sentiero interamente percorribile, con due brevissimi tratti ben attrezzati (tratto vicino al Malpasso di Tinisa e lungo la discesa verso forca Montof).
Messaggio
22-05-2009 00:00
assicurazionifabris@hotmail.it assicurazionifabris@hotmail.it
stupendo ora credo di averle girate tutte le malghe del friuli!!! di km ne ho fatti in 30 anni !!
Messaggio
16-04-2009 00:00
manu-vrs@tiscali.it manu-vrs@tiscali.it
Bel sentiero. Abbastanza panoramico, soprattutto per la vista del lago.
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva