il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 198 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Anello degli stavoli del monte Corno da Caprizzi
N. record trovati: 3
Messaggio
13-10-2019 00:00
valeria.ortolano valeria.ortolano
Abbiamo scelto, ieri 12 ottobre, di percorrere l'anello del monte corno. Il tratto iniziale, che accomuna andata e ritorno � ben visibile e percorribile, poi andando avanti si allarga sempre pi� e, proseguendo a destra al bivio, quindi percorrendo l'anello in senso antiorario, diventa una carrareccia ben pulita. Infatti si notano bene i segni del maltempo di un anno fa, ma la zona � stata sgombrata da ogni impervia. Lungo la strada si incontrano i diversi stavoli che sono stati indicati e raggiunta la met� dell'anello, � situata una cappelletta, punto ideale per una sosta. A questo punto, le indicazioni portano a proseguire l'anello che, a mio avviso, ne vale la pena solo per un breve tratto cio� fino ad arrivare ad altri stavoli ben segnalati. Poi � molto consigliato NON PROSEGUIRE con l'anello perch� non c'� alcuna traccia del sentiero, nemmeno nelle mappe e inoltre, a causa del maltempo, gli alberi caduti dominano tutto il bosco, perci� TORNATE INDIETRO. Fin qui, il tragitto � semplice e alla portata di molti, oltre al fatto che nn necessita di particolari attrezzature. Mandi!!
Messaggio
25-11-2018 16:49
giuseppe.venica giuseppe.venica
In data 25/11/2018 tentato l’anello seguendo la relazione di SN. Già arrivare alle Case Cividin richiede qualche contorsione o deviazione dal sentiero a causa degli schianti. Proseguire oltre è praticamente impossibile: gli abeti sradicati creano una barriera insormontabile. A questo punto, ritornato sui miei passi, ho iniziato la risalita lungo la pista che sale a C.ra Faeit ed oltre (descrivendo un tratto del percorso in senso inverso). Purtroppo anche qui, poco dopo il primo tornante, è impossibile proseguire poiché la strada è completamente invasa dagli abeti sradicati dalla bufera di inizio novembre. Temo che per un bel po’ questa proposta di SN non sarà facilmente percorribile. Per chi volesse tentare questo percorso consiglio di parcheggiare un centinaio di metri prima del ponte sul Tagliamento; il tratto consentito della strada sterrata è percorribile solo da fuoristrada ben corazzati. Buone camminate a tutti. Bepi (Cividale).
Messaggio
14-05-2018 14:15
sandra.sentierinatura sandra.sentierinatura
Percorsa l’escursione ad anello degli stavoli da Caprizzi descritta nella relazione, in data 29 aprile.
La quantità di vecchi stavoli presenti su questo versante del monte Corno è davvero notevole. La stragrande maggioranza è rudere, avviluppato da alberi cresciuti dentro e schianti coperti da muschio e circondati da bosco fitto. In particolare però le case Cividin, le prime che si incontrano, valgono il prezzo del biglietto. Spesso visitando l’interno di vecchi stavoli sarà capitato anche a voi di rivedere vecchi arredi con poca oggettistica datata. Ma in questo stavolo! c’è l’arredamento completo della cucina - la sedia leggermente spostata quasi invitasse a sedersi, la cucina economica e a gas, stoviglie e pentolame in ordine sulle mensole- e delle camere, impianto elettrico, e attrezzi nel vano accanto. Una vecchia TV. Tutto fermo a direi agli anni 60? e tutto coperto da uno spesso strato di polvere e calcinacci inevitabile in tanti anni.
La chicca sono le due gabbiette di uccellini, ai lati dell’ingresso. Arruginitissime.
Merita una visita rispettosa come riportato anche dalla raccomandazione scritta sulle imposte: "Grazie a chi rispetta".
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva