il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 55 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Forchiutta (ricovero casera)
N. record trovati: 5
Messaggio
16-05-2018 19:45
claudio.65 claudio.65
Visitato lo scorso fine settimana, durante una lunga escursione con pernotto al Ric. Zouf di Fau, il complesso malghivo di Forchiutta, un tempo caratterizzato da ben 5 fabbricati, di cui rimangono completamente agibili soltanto la casera e lo stallone adiacente. La fonte d'acqua esterna è risultata asciutta e lo stato del ricovero, anche se spartano, piuttosto buono e pulito.
In merito al raggiungimento della malga da Dierico lungo il CAI 434, rimando gli interessati alla relazione "Zouf di Fau da Dierico con le ciaspe", dove ho postato alcune raccomandazioni e foto inerenti il tratto da Forca Griffon al Plan di Muele, dove alcuni franamenti estesi hanno compromesso notevolemente il transito in sicurezza.
Messaggio
09-05-2015 20:38
sandra.sentierinatura sandra.sentierinatura
02/05/2015-Da Saps percorsa la vecchia mulattiera di guerra che conduce alle opere belliche in galleria che precedono il borgo abbandonato di Cueste Mozze, e raggiunta infine la casera Forchiutta, meta di un gruppo di escursionisti veneti e anche di un'altra piccola comitiva. Acqua all'esterno, all'interno caminetto, tavolo e panche. Si può dire trattasi di "ampio monolocale in posizione panoramica, termoautonomo, arredo in legno, immerso nella natura, bagno immenso, no posto auto"-
Messaggio
17-07-2011 00:00
rikysalvia@virgilio.it rikysalvia@virgilio.it
Molto spartano abbastanza pulito consigliato più per neccessità che punto di appoggio visionato maggio 2011
Messaggio
03-08-2009 00:00
gassa79@hotmail.com gassa79@hotmail.com
Bivacco pulito e spazioso. Acqua all'esterno, legna nel bosco.
Messaggio
18-11-2007 00:00
sandra.sentierinatura sandra.sentierinatura
Questo ultimo mese di novembre ha offerto alcuni fine settimana dalle condizioni meteo un poco incerte con la prima neve che ha iniziato a imbiancare le vette più alte. In queste occasioni la meta ideale si rivela essere una casera dove accendere un fuoco scambiando due parole con gli altri escursionisti. Dopo una breve consultazione della cartine la scelta è caduta su casera Forchiutta che da tempo non visitavamo. Per la salita abbiamo scelto il sentiero che parte da poco prima Dierico (segnavia CAI n.434-435). La salita è davvero piacevole e si svolge su un buon sentiero che passa dapprima per il Plan di Muele, ricco di stavoli, e poi nel bosco fino ad una insellatura e quindi al ricovero Forchiutta. Alla casera il gradito incontro con un gruppo che aveva avuto la stessa idea partendo però dalla Val Aupa: il KGB (KAI Geriatrico di Billerio). Così infatti ama firmarsi un agguerrito gruppo di escursionisti che frequentano la nostra montagna in ogni tempo e stagione e che ci hanno accolto con grande cordialità.
In caso di neve l'escursione può diventare un bellissimo itinerario da intraprendere con le ciaspe.
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva