il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 161 ospiti - 5 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Bivacco Feruglio dalla Val Aupa
N. record trovati: 2
Messaggio
25-07-2016 20:57
graziano.bettin graziano.bettin
Percorso ieri 24/07/16. La relazione e il precedente commento di Roberto rispecchiano fedelmente ciò che ho avuto modo di vedere. Sentiero in ottime condizioni - perfettamente manutenzionato, nonostante la natura del terreno - e segnavia distribuiti come piace a me. Discesa - tutta - da affrontare con massima cautela. Personalmente non mi sento di consigliare il rientro per il tratto di 446 che, dal bivio con la scorciatoia per casera Flop, costeggia i canaloni della Grauzaria e conduce all'omonimo rifugio, poichè il sentiero è franato in due punti poco prima di arrivare al rifugio; il primo tratto si aggira in alto (ometto) mentre il secondo, non avendo notato alcuna deviazione, l'ho affrontata di petto attaccandomi a due mughi che si affacciavano sulla frana. Ho provveduto ad avvisare il Gestore del rifugio. Per la cronaca aggiungo solo che, ad intinere, sono stato ampiamente ed allegramente superato, e poi doppiato, da un corridore di montagna a conferma che le difficoltà escursionistiche sono sempre un dato soggettivo.
Messaggio
13-07-2016 08:29
roberto.fabbro roberto.fabbro
11/07/2016 Ci voleva proprio ,una giornata così "sicura"per togliere dubbi e incertezze, sulle difficoltà del percorso per il Biv. Feruglio definito alpinistico...salirci con prudenza, il sistema migliore assaporando ogni istante dell'emozionante salita. Un sentiero con numerose stelle alpine in bella mostra...che sebbene ben segnato, utili ometti provvidenziali guide fra i bianchi massi, in buono stato i cavi nei tratti attrezzati,efficenti e sicuri pure nel passaggio più impegnativo,solo un pò di apprensione sui traversi franosi e instabili...ma, dopo tutto senza grosse difficoltà. Indescrivibile l'arrivo al Biv.con un cielo terso e la moltietudine di vistosi mazzi di stelle alpine....uno spettacolo, con prudenza la discesa, con destinazione il Rif. Grauzaria per un ristoro, trovando difficoltà nel traverso... attraversato da numerosi colatoi, in più punti franato.....Mandi
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva