il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 281 ospiti - 4 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Anello dei monti Rondinaio e Giovo dal Lago Santo
N. record trovati: 2
Messaggio
15-07-2019 17:31
Matteo.Furgeri Matteo.Furgeri
Anello chiuso giusto lo scorso sabato in compagnia della mia cucciolona,
percorso dettagliato e descritto molto bene...Partenza di buon ora dopo nottata passata nel parcheggio, pronti via e le prime luci del giorno ci accompagnano nel tratto del sentiero nel bosco poi su sulle placche. Proseguiamo verso il Rondinaio, che si lascia salire con quel giusto pizzichio nelle gambe tipico di quelli strappi verticali, ultimi passi e guadagniamo la cima. Godiamo del panorama mentre firmo il libro di vetta,mangio un biscotto, ed un husky golosa si mangia la sua carota. Proseguiamo verso il Giovo e scopro con piacere doti da scalatrice dell'husky e guadagnamo la cima. Dominiamo dall'alto il Lago Santo, il tempo di fare due foto, e proseguiamo per lo 00 ancora un po per godere della cresta, fino ad imbatterci nel 529. Scendiamo rapidamente e non appena si apre il bosco e lascia intravedere il lago la cucciola si tuffa per un meritato bagno rinfrescante...
Guadagniamo il rifugio, crocchette e birra ristoratrici ammirando da sotto la croce sul Giovo...
Messaggio
21-06-2017 22:31
loredana.bergagna loredana.bergagna
La verde scarpinata di ieri con meta il monte Romecchio mi ha lasciata ancora la voglia di creste, oggi parcheggio prima della zona a pagamento, proprio davanti alla fontana ben pensando ad un buon pediluvio finale. A portata di mano quanto riportato nel blog di Sandra, giornata calda, alla Foce al Giovo sono già stata divorata da ogni tipo di oggetto volante, si sa, ad inizio stagione hanno fame. Il monte Rondinaio si fa salire non proprio agevolmente, devi aggirarlo, toccare con le mani la roccia, attraversare autentici giardini rupestri, trovato persino un giglio martagone, uno solo, poi mi catapulto sul pianoro sommitale del Rondinaio, gran croce con incorporato un originale portamozziconi, mi piacerebbe fare una puntatina anche sul Rondinaio Lombardo, che vedo lì discretamente vicino, ma l'occhio studia quei profili che mi aspettano, di cui uno aguzzo aguzzo....e allora scendo mentre una formichina arranca trascinando faticosamente un'ala di farfalla. Al Passetto arriva il vento dell'Appennino, integro i sali e mi faccio sotto alla parete, con calma è superata anche la Porticciola, il puntuto Altaretto mi aspetta al varco, salita dura ma dolce discesa, lo zuccherino prima del brevissmo tratto con catena, verticale ed esposto, ticket da pagare con altri due speroni di roccia, per guadagnarsi la cima del monte Giovo. Ultimo ostacolo superato e adesso passeggio verso il tondo cupolone del Giovo, sotto, perpendicolare, il lago Santo. Scendo sul sentiero 527, bellissimo, di medio impegno, il tracciato non corrisponde a quanto riportato sulla cartina perchè bypassa ampiamente il Passo Boccaia, in breve scorgo il luccichio delle acque del lago e poi giù all'auto, pediluvio in arrivo.
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva