il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 154 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Dobis (Monte)
N. record trovati: 2
Messaggio
09-12-2019 11:32
sandra.sentierinatura sandra.sentierinatura
07/12/2019-E' proprio adatta per la stagione, questa cima. L'abbiamo raggiunta con l'itinerario che parte da Santa Maria Oltre But, che presenta un ripido strappo finale. La cima si affaccia panoramicamente su Tolmezzo e presenta versanti ripidissimi a sud -ovest. Infatti dalla cima (libro vetta, panchina) non si riesce a vedere la bandiera, ben visibile invece durante la nostra salita. E' composta da tre teli, fissati con funi sul pendio ed è ormai ben nota in quanto visibile da lontano. Una coppia di escursionisti riferisce di aver appena incrociato un branco di cinghiali. Abbiamo percorso la discesa lungo il bel crestone boscato fino alla strada di Curiedi e rientrati per Cazzaso.
Messaggio
02-12-2018 21:33
loredana.bergagna loredana.bergagna
Invogliata dall'interessante pubblicazione “Da 200 a 2000” ho mixato qualche percorso attorno alla zona Caneva-Dobis-Curiedi-Cazzaso-Casanova e così ne è uscito un tranquillo anello di “bassa stagione” che ha il merito, utilizzando antichi sentieri (sempre segnalati e tabellati), di lasciare la folla altrove. Oggi camminato con la sola compagnia delle motoseghe al lavoro, salita da Caneva utilizzando il sentiero Smit che deposita a Som lis Voris, proseguendo poi verso il monte Dobis incontrato il sorridente ed onnipresente Alessandro Cella che con i suoi scagnozzi (ed una donzella) ci davano dentro con la manutenzione. Alla sella sotto il monte Dobis incrocio Neva e Paolo, scambio di saluti ed informazioni, io salgo e loro proseguono verso il Cuel Maior, la discesa dal monte Dobis è su un mordido sentiero foglioso, all'ancona proseguito a sinistra e lambendo le torbiere di Curiedi mi pongo Cazzaso come prossima meta; attraversatolo, utilizzo il Troi da Maine per scendere a Florencis, da lì, una breve salita mi conduce alla Pieve di S.Maria oltre But, la discesa lungo l'infinita gradinata permette di chiudere l'anello. I sentieri sono perfettamente percorribili, solo qualche albero di traverso facilmente aggirabile/scavalcabile.
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva