il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 85 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Rifugio Roma e MalerSee
N. record trovati: 2
Messaggio
15-10-2017 23:35
francesca francesca
Ritorniamo in Val Aurina per una vacanza tardiva molto appagante, grazie ad un anticiclone eccezionale, che ci sta regalando cielo sereno e clima mite anche in alta quota. Sbalzo di temperatura notevole, con appena qualche grado positivo la mattina (a Lutago, scelto come punto d'appoggio) e addirittura +20 nelle ore centrali a 2000 metri! Come terza gita scegliamo il Malersee da Riva di Tures, raggiunto in maniera un pò differente dalla relazione di Sandra. Dal parcheggio quasi deserto e gratuito (tariffa giornaliera di 3 € dal 1/5 al 30/9) saliamo col sentiero 8, costeggiante la strada asfaltata fino al ristoro Angerer e coincidente con questa fino al ristoro Sage, quindi ripidamente fino alla Eppacher Alm, dove sostiamo per la svestizione godendoci il panorama dal Picco Palù, privo di neve, al Triangolo di Riva, salito 2 anni fa. In direzione del Rifugio Roma (non raggiunto) imbocchiamo sulla destra mt 2175 ca. una traccia dapprima evidente poi discontinua, che sale verso SE in direzione della quota 2428, sotto la quale transita il sentiero 1A per il lago. La via è intuitiva e facile e ci permette di accorciare il tragitto senza passare per il rifugio. La traccia si raccorda al sentiero segnalato all'altezza del ponte sulla profonda forra, poi l'ultimo tratto il più suggestivo, descritto molto bene dall'autrice, qualche chiazza innocua di neve, l'emozionante passaggio sulla morena del ghiacciaio, l'aerea cengia ed ecco il lago...e che lago, mica tanto piccolo! Il colore varia dal blu cobalto all'azzurro cielo, a seconda della sponda dalla quale si osservi. L'ambiente è quasi irreale con un cielo perfetto e il ghiacciaio luccicante del Monte Nevoso, incombenti sopra di me, tanto da farmi sentire piccola ed indifesa. Il silenzio e la pace sono rotti da un boato intenso ma breve, di una roccia che cade... La temperatura si assesta sui 15 gradi, sto in maniche corte distesa sulle rocce lisce ad abbronzarmi, non fa freddo, il sole picchia forte.
Rientriamo con il n.1, Hardegen Weg, mentre l'arancione dei larici infiamma i pendii sopra Riva e l'ombra inesorabile avanza per ricordarci che l'estate è finita da un pezzo. 15/10/17
Messaggio
07-09-2015 14:41
francesca francesca
Quest'anno abbiamo scelto la Val Aurina come vacanza estiva, visto l'anticiclone africano siamo partiti in fretta e furia per riuscire a fare qualche bella cima. Il meteo stavolta è stato favoloso, una settimana di sole e caldo per salire anche su alte cime. Come sesta escursione (le ginocchia incominciavano a ribellarsi) ho pensato al rifugio Roma (Kasseler Hutte)salito il 01/09 partendo da Riva di Tures (costo parcheggio 3,00 euro). Il percorso, comodo e dolce, è discretamente frequentato soprattutto da famiglie, visto il dislivello contenuto di 700 mt ca. Panorami grandiosi sui monti della Val Aurina, siamo ai piedi del Collalto e del Monte Nevoso, che superano i tremila metri e sono ricoperti da ghiacciai! Al rifugio ospitalità e cordialità...si mangiano i gustosi piatti altoatesini che servono a recuperare le energie. Invece del Malersee (meta sicuramente da raggiungere la prossima volta), siamo saliti sul Monte Covoni (Tristennockl) 2465 mt., con percorso segnalato. Si raggiunge dapprima il laghetto soprastante il rifugio, quindi con sentiero ripido su cengia (attrezzato con catena nei tratti più esposti) si giunge in breve alla stupenda e panoramica cimetta con croce, dove si trovano anche i cirmoli. La salita, anche se consigliabile ad escursionisti con esperienza di percorsi attrezzati, è relativamente facile, perché la cengia è gradonata e bella larga. Noi, non avendo l'imbrago al seguito, l'abbiamo salita e discesa senza problemi.
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva