il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 102 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Guardia (Zuc della)
N. record trovati: 3
Messaggio
30-07-2020 11:20
fabrizio.plesnizer fabrizio.plesnizer
Escursione effettuata ieri 29/07/20 dopo aver salito il monte Zermula per la ferrata nord, una volta scesi alla forca di Lanza abbiamo raggiunto in breve l'attacco della ferrata degli alpini che in circa mezz'ora porta alla vetta del Zuc della Guardia. Questa ferrata è stata di recente riattrezzata con cavi e pur essendo ripida è molto divertente e ben arrampicabile. Dopo una breve sosta in vetta siamo ridiscesi per la via normale, più semplice ed attrezzata di recente anch'essa con cavi nuovi. Dalla fine delle attrezzature in una trentina di minuti siamo ritornati al punto di partenza. Nota: il passo Cason di Lanza è raggiungibile sia da Paularo che da Pontebba per strette e tortuose strade asfaltate. Al momento (29/07/20), la strada che sale da Pontebba è interessata da lavori di manutenzione, pertanto consiglio di salire da Paularo. Conviene comunque informarsi preventivamente sulla percorribilità delle strade.
Messaggio
31-08-2019 19:46
annalu97 annalu97
Percorsa oggi con nostro figlio ( per lui la prima), molto ben attrezzata, visto la brevità non faticosa, le nuvole non ci hanno fatto godere il panorama appieno ma comunque una gran soddisfazione!! Mandi a duç
Messaggio
12-10-2018 22:49
alessandro alessandro
Salito oggi sullo Zuc dopo aver salito lo Zermula. Ferrata in perfette condizioni con cavi e ancoraggi solidi. La via di discesa, nettamente più semplice di quella di salita, è anch’essa ben attrezzata con recenti cavi.
Ferrata breve (meno di 100m dal salire) ma non facilissima: l’attacco con scaletta metallica è subito verticale e in genere la salita si presenta discretamente impegnativa proprio per la verticalità. Appigli più che sufficienti, in ogni caso in un paio di punti un po’ più impegnativi si può tranquillamente fare affidamento sul cavo.
Salendo dal passo di Lanza, per raggiungere la ferrata di salita “canonica” del versante nordovest, occorre mantenersi sulla non evidentissima traccia di destra immediatamente dopo aver guadato il piccolo ruscello che solca il cadin di Lanza (da sinistra giunge invece la via “di discesa”, comunque perfetta anche per un’ascesa più semplice).
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva