il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 106 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Sentiero del Re di Sassonia dalla Val Rio del Lago
N. record trovati: 10
Messaggio
26-10-2018 08:09
fabrizio.plesnizer fabrizio.plesnizer
Ho ripercorso il 24/10/18 questo bellissimo itinerario dopo due anni dall'ultima volta, trovando il sentiero e le attrezzature nel medesimo stato, questa volta però l'autunno così mite ci ha regalato una fantastica e calda giornata di sole, il vento, che in quota doveva essere sostenuto, ci ha risparmiato dandoci la sensazione di essere in una giornata di metà settembre. L'itinerario comunque è di un certo impegno e richiede passo sicuro e kit da ferrata al seguito per i tratti più ripidi ed esposti.Nel complesso è di grande soddisfazione per l'ambiente vario e selvaggio.
Messaggio
06-10-2018 09:59
alessandro alessandro
Rettifico e preciso il mio precedente commento: a fare tutto il giro 650-629-625 fino a bivacco Gorizia e poi ritorno via 625, abbiamo impiegato 6 ore e mezza circa. I tempi indicati nelle tabelle Cai sono in effetti un po’ “tirati”, ad esempio indicano 1.45h per percorrere il tratto centrale del Re di Sassonia, ma io direi che camminando con ritmo regolare e senza perdere tempo le 2h ci stano tutte. Lo stesso vale per l’ora e un quarto indicata per la salita Brunner-Gorizia
Messaggio
05-10-2018 23:08
alessandro alessandro
Itinerario un po’ diverso dalla relazione SN: abbiamo percorso il Re di Sassonia in senso inverso a quanto proposto nella stessa, accedendovi dal sent. 650, per poi raggiungere la capanna Brunner (provvidenziale la fontana, acqua freschissima!) e quindi il bivacco Gorizia, lungo il sentiero 625. 1300m di dislivello per 7.30h soste escluse.
Sentiero Re di Sassonia in condizioni di perfetta percorribilità, discretamente faticoso, un continuo saliscendi (circa 300m il dislivello complessivo dall’incrocio col sent. 650 a quello con il 625 in corrispondenza della capanna Brunner), attrezzature in buono stato e percorrenza divertente. Avevamo il kit da ferrata al seguito ma non l’abbiamo usato, in realtà l’unico punto in cui si può pensare seriamente di assicurarsi è un passaggio esposto attrezzato con cavo e staffe ad una ventina di minuti dal Brunner, non proprio elementare, per cui se si fa il Re di Sassonia per la prima volta è bene avere il kit al seguito. Gli altri punti più ripidi/rocciosi sono attrezzati con ottimi passamani
Messaggio
24-07-2017 00:00
stefano.andorno stefano.andorno
Percorso in data 13 luglio 2017. Confermo ottimo stato attrezzature ma il sentiero richiede attenzione in tratti decisamente stretti senza corrimano. Dal Rifugio Corsi sono sceso a Malga Grantagar e quindi lungo la carrareccia di servizio al Rifugio raggiungendo la strada in un punto parecchio distante dal parcheggio d' inizio itinerario. Fortunatamente un' anima pia si � offerta di darmi un passaggio; non me la sento di consigliare questa variante!
Messaggio
16-10-2016 21:20
respada respada
16-10 2016 Percorso oggi dal rifugio Brunner.Molto ben segnalato e attrezzato in special modo con le nuove staffe.Proseguito per il rifugio Corsi,forcella Vallone,bivacco Gorizia e di nuovo al Brunner.Anello molto bello e appagante fatto in una calda giornata autunnale.Per il Re di Sassonia consigliabile autoassicurazione specie per il nuovo tratto attrezzato.Molto esplicativo il cartello posto all'izio del sentiero.
Messaggio
15-10-2016 15:43
fabrizio.plesnizer fabrizio.plesnizer
Percorso giovedì 13 ottobre in una fresca giornata autunnale, il tempo buono ha tenuto fino al termine del giro che abbiamo effettuato io e mio figlio Massimiliano interrompendo l'escursione al bivio con il sentiero 650 che ci ha riportato a valle. L'escursione è molto remunerativa, in ambiente selvaggio e solitario. le attrezzature, come già detto nei precedenti commenti, sono ineccepibili (complimenti ai volontari del CAI di Tarvisio)e tutto il percorso è ben tracciato e segnalato. Kit da ferrata e casco indispensabili nel tratto nuovo più ripido. Dislivello totale mt.765.
Messaggio
14-08-2016 20:07
loredana.bergagna loredana.bergagna
O adesso o mai più, quindi adesso che è di freschissima manutenzione. Sempre gradevole la salita alla Capanna Brunner mentre il Rio Bianco saltella e zampilla sulle candide rocce, alla capanna troviamo due escursionisti che vi hanno trascorso la notte e son pronti a partire, ci lasciano in dote abbondanti porzioni di crostata, gradita molto (tanto poi si cammina...). Il sentiero atrrezzato inizia proprio a sinistra, nuovissimo cartello e segnavia ancora gocciolanti, frecce rosse e bolli indicano sempre la via da seguire, davvero un grosso lavoro quello fatto dai volontari del Cai di Tarvisio, cavi e staffe in perfette condizioni; per la mia gamba corta ho avuto bisogno di un aiutino per arrivare alle pima staffa che permette di salire la paretina rocciosa del tratto più esposto; indossato imbrago e casco lungo tutto il percorso attrezzato. Giornata fortunata, immediatamente all'inizio delle attrezzature dietro a noi due amici con cui abbiamo piacevolmente condiviso i saliscendi e le ghiaiette chiacchierando e celiando, loro per la verità avevano grandi idee, salire anche a Forcella Vallone e facendosi il Sentiero del Centenario......!!!!!! e invece abbiamo concluso l'anello senza salire nemmeno al rifugio Corsi, deciso all'unanimità che per oggi tutto finiva davanti ad un bel piatto di tagliatelle ai funghi porcini e fresca radler
Messaggio
17-07-2016 20:24
MauroGo MauroGo
Percorso oggi il ripristinato sentiero del re di Sassonia, nel tratto fra la capanna Brunner e il bivio con il sentiero cai n. 650, che ho utilizzato per la discesa. Tratti attrezzati ok. Assolutamente consigliato l'uso del set da ferrata nel tratto più esposto. Complimenti ai volontari del cai di Tarvisio che hanno fatto un ottimo lavoro. Mauro.
Messaggio
08-07-2014 10:13
paolobianchi paolobianchi
giovedì scorso 3 luglio noi Giro Vaghi siamo andati in Valle del Rio Bianco con l'obiettivo di percorrere il sentiero Re di Sassonia. Giunti alla capanna Brunner però abbiamo trovato un bel cartello con divieto di transito per frana. Decidiamo di raggiungere il rif.Corsi passando per il bivacco Gorizia. Nella conca del bivacco però c'è ancora molta neve e la Forcella del Vallone lassù sembra impraticabile . Tentiamo di salire per il sentiero del centenario ma anche qui, verso la forcella, molta neve e senza ramponi e picozza rinunciamo. Rientro mesto per la valle di andata mentre alcuni ragazzi arrampicavano sullo spigolo nord della Cima Alta di Riobianco nella bella giornata di sole.
Messaggio
16-09-2012 18:43
graziano.bettin graziano.bettin
Il Sentiero CAI n.629, “Re di Sassonia”, nel tratto tra la Capanna Brunner e il bivio con il sentiero CAI n.650 è inagibile per una frana che ha asportato i cavi di sicurezza.
Si consiglia, per raggiungere il Rifugio Corsi, di percorrere il sentiero CAI n.650 passando per Cima Pesce e proseguire per il sentiero CAI n.629, o il sentiero CAI n.625 passando per la Capanna Brunner, il Bivacco Gorizia e Forcella Vallone. (info da Rifugio Corsi)
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva