il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 50 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Anello delle Cime di Campo dalla Val Resia
N. record trovati: 3
Messaggio
28-07-2019 18:48
giuseppe.venica giuseppe.venica
Effettuato l’intero anello in data 26/07/2019, come proposto da SN. Vedo che da molto tempo nessuno lascia un post su questa escursione che richiede quasi nove ore facendo solo brevi pause. Fino alla F.lla La Forchia il percorso è semplice; si deve poi risalire una ripida rampa scivolosa. All'uscita dal bosco si rimonta un ghiaione grossolano fino a raggiungere un masso con paletto, dove si traversano le ghiaie verso dx (SV N°740a, indicazioni per F.lla Stiliza). Giunti nei pressi di una parete rocciosa si piega decisamente a sx risalendo una rampa con l’ausilio di un cavo metallico, fino ad uscire sulla forcella Stiliza Ovest, completamente immersa tra i mughi. Seguendo a sx il corridoio intagliato tra i mughi, si percorre l’accidentata cresta, facendo attenzione ad un masso, sul quale sono tracciati dei SV: qui si abbandona la prosecuzione verso il Monte Cadin, per scendere a dx (SV CAI N° 726a), raggiungendo il fondo della valletta del Cjadinut che si contorna sulla dx. Guidati da alcuni paletti, il sentiero piega a dx prendendo nuovamente quota fino al punto di maggiore elevazione dell’escursione, dove si inizia a traversare verso sx. Superato un impluvio ghiaioso, in leggera discesa si traversa lungamente per prati. Quando il sentiero si perde tra l’erba, si scende a vista verso i ruderi di C.ra Campo, dove si ritrova un buon sentiero (SV CAI) che si segue a dx. Contornato lungamente il fianco delle Cime di Campo, ci si innesta sul SV N°726 proveniente dalla vicina casera Confin e che si imbocca a dx in salita fino alla forca Campidello. Dalla forcella si cala nel versante opposto; giunti sul fondo del vallone di Rio Nero, ci si immette sul SV CAI N°703 (tabelle CAI), iniziando una faticosa risalita di circa 300 metri. Superata una zona ripulita da vecchi schianti, sono giunto stremato alla Forchia. Una rapida discesa di circa un’ora per guadagnare il punto di parcheggio. Escursione faticosa, per il dislivello e per la lunghezza, che si sviluppa su terreno non sempre facile. Quasi tutto il percorso è ben tracciato, uniche perplessità in vista dei ruderi di C.ra Campo. Buone camminate a tutti. Bepi (Cividale).
Messaggio
07-01-2007 00:00
Maurizio Casco Maurizio Casco
Sentiero CAI: 703. Da forcella "la Forchia" a casera Rio Nero. Si segnala una notevole quantità di faggi caduti sul sentiero.. Probabilmente a causa del vento, che purtroppo ha distrutto uno dei più bei boschi delle alpi Giulie. mauriziocasco@virgilio.it
Messaggio
09-08-2006 00:00
Fabio Pambianchi Fabio Pambianchi
Sentiero CAI: 703. Da Forca Campidello a Casera Rionero. Il sentiero è interrotto nella parte finale da alberi caduti che hanno cancellato i segnali. Tra le foglie si intravede un segnale sulla sinistra, poco dopo il torrente, che però rischia di portare verso La Forchia. Tornare sul sentiero giusto è facile, seguendo la direzione della Casera. I dintorni della Cas.ra RIONERO sono stati stravolti da una tromba d'aria che ha disposti i tronchi strappati a forma di spirale, ma la casera è sempre in ottimo stato.. fabio.pambianchi@libero.it
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva