il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 266 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Val de Forscia (Forcella)
N. record trovati: 1
Messaggio
04-05-2013 07:22
luciano.piccin luciano.piccin
La forc. Val de Forscia può essere raggiunta (percorso effettuato il 1° maggio 2013) anche dal passo S.Osvaldo. Nei pressi dell'Agritur S.Osvaldo con il sv. 374/A per forc.Lodina fino ad un'evidente mulattiera che si stacca a six del sentiero (muretti a secco, m.950 c.)che porta in breve ai ruderi di casera Zanolina (meridiana sulla facciata). Proseguendo (N) lungo la ripida mulattiera-menador ("ometti") si raggiungono i prati di casera Badiot (m.1365 c.)di cui si scorgono i resti nel boschetto a six del percorso, mentre a dx si inizia a vedere la forc. e il m.Lodina. Ancora verso N , si raggiunge un incrocio (m.1415 c.) dove la traccia tende a perdersi ma, tralasciando l'invito verso dx che presumo conduca agli alti prati della "Garofola", si prosegue a six ("ometti"). Un lungo e riposante traverso nel bosco, ( bello scorcio sul caratteristico "Sciampanil de la Pera Forada" del Porgeit)porta sul margine del solco, sconvolto dalle slavine, che si genera dalla forc. Val de Forscia. Si sale ora ripidamente per tracce puntando all'ormai evidente intaglio della forcella che si raggiunge ( con attenzione se c'è ancora neve) in breve.
NB. Percorso interessato dalla presenza di zecche.
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva