il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 97 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Anello di Lanza dal passo del Cason di Lanza
N. record trovati: 5
Messaggio
06-07-2019 20:26
sandra.sentierinatura sandra.sentierinatura
06/07/2019-Dal passo di Cason di Lanza raggiunta la sella di Val Dolce e in breve la verde cima di Lanza. La estesa superficie prativa cela i solchi delle trincee austroungariche esposte verso il passo del Cason di Lanza, a volte anche piuttosto profondi. Durante la salita, fatta visita all'interno della Grotta di Attila, fin dove la stretta cavità me lo consente. Vaste fioriture di eriofori sulle torbiere di Lanza: un grande effetto scenografico di pennacchi cotonosi al vento.
Al ritorno in auto, visita alla cascata di Salino.
Messaggio
18-08-2017 20:52
sandra.sentierinatura sandra.sentierinatura
Raggiunta oggi la Cima di Lanza via casera Cordin grande (non monticata). Poi, su sentiero che si inoltra sulla sinistra in Austria, saliti facilmente alle Pale di San Lorenzo lungo il versante est (sentiero di guerra, trincee sull'erbosa cima). Una traccia scende dalla cima per raccordarsi con segnavia poco sotto la insellatura che separa le Pale dalla Creta di Lanza; da qui rientro alla sella di Cordin. Giornata soleggiata e tersa nel magnifico panorama dei monti di Lanza. Al ritorno, lungo la rotabile, caccia alla "introvabile" ricotta affumicata delle malghe della zona: missione compiuta al terzo tentativo...
La strada del Cason di Lanza, oggi percorribile da Paularo a Pontebba, presenta ben visibili i segni della violenta sferzata di vento dell'altra settimana. Tanti sono i tronchi caduti di traverso sulla strada, ormai tagliati e visibili ai bordi, e tanti gli alberi ancora in piedi ma decapitati nel bosco. Quanto lavoro.
Messaggio
23-09-2013 20:22
cabicabas cabicabas
Bellissimo sentiero fatto in data 22/9/2013.
I piani di lanza sono veramente bellissimi con una varietà di colori tipica di altre montagne più blasonate.
Un piccolo appunto sulla semplicità del sentiero.
Tanto turistico non lo è ..... i primi 20 min. sono abbastanza irti e i ponticelli in legno segnalati sono completamente distrutti, quindi c'è da guadare, poco e in maniera non pericolosa, ma i piedi ve li bagnate.......non fate questo sentiero con le "infradito".
Messaggio
08-07-2013 20:06
askatasuna askatasuna
L'incantato mondo di Lanza ben si sposa alla necessità di un anello poco impegnativo e personalizzabile in itinere. Al passo è un brulicare: plotoni imbragati si disperdono verso gli attacchi delle ferrate mentre macchine di escursionisti giungono come in processione. Mi allontano in direzione opposta, solitario. Questi angoli di Lanza si rivelano meravigliosamente tranquilli. Le fioriture rendon leggeri i passi , qui tutto è un colore. Dolci e buffi Eriofori ondeggian nel vento mentre promesse martagoniche preannunciano esplosioni cromatiche. Dopo una capatina sulla Cima di Lanza, al bivio miro alle Pale di San Lorenzo. Mi han sempre ispirato per il loro verde intenso e la loro forma. Non c'è presenza di tracce e la prendo di petto. Una breve e ripida salita che termina con lo spavento di due pernici bianche. In cima una traccia netta.. Ma allora c'era? e curata come poche! L'arcano ben presto si rivela con dei belati..la sezione ovina del CAI ha preso possesso delle pale erbose e si da un gran da fare. La visuale sulla Creta di Aip è una cartolina. Più avanti la discesa verso la Creta di Lanza si rivela delicata causa smottamenti. Scendo quindi per tracce laterali ma tenendomi più alto del sentiero sottostante per poi raccordarmi con la traccia che sale verso la Creta. In cima, ancor più paesaggi in cui perdersi, altre emozioni, rotte solo per un attimo da un sibilare viperino che mi permette di correggere il passo ed evitare il fatal calpestio. La facile discesa lungo il crinale termina sul sentiero che porta all'Hochwipfel, anch'esso ovinamente colonizzato e che regala ancora profili. La bollinata via del ritorno mi guida alla sella Val Dolce per poi riprendere l'itinerario di SN. Sottolineo come le salite possano essere affrontate tutte o solo in parte o come, saltando le Pale, si possa direttamente salire dalla sella Cordin, verso Creta e Hochwipfel. (06.07.2013)
Messaggio
13-08-2012 08:27
annamaria.bruna annamaria.bruna
Ho percorso questo anello, ieri 12/08/2012. E' una bella passeggiata, non presenta alcuna difficoltà, non è impegnativa dati i pochi metri di dislivello, il paesaggio è stupendo e meraviglioso. Il sentiero è ben segnalato. Grazie a "sentieri e natura" perchè, per me amante della montagna è un sito.........super.
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva