il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 105 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNatura
Commenti  ->  Visualizza tutti i commenti

Elenco commenti

Volaia (Lago di)
N. record trovati: 7
Messaggio
14-01-2019 20:47
renatospa renatospa
13-1-2019 Passo Volaia con periplo del lago. Partiti dal Tolazzi sotto un leggero nevischio con il sentiero 144 interamente percorribile.Nel frattempo il cielo si è rasserenato e dal passo è apparsa la consueta splendida visione sul lago ghiacciato contornato dalle maestose pareti del Coglians,Lastron del Lago e Capolago.Raggiunta poi la Eduard Pichl Hutte con risalita della valletta dove passa il sentiero 438 che porta sul Rauckofel.Qui molta neve fresca con vari sprofondi nel soffice manto.Ridiscesi alla Pichl Hutte, fatto il periplo del lago con risalita al passo e successiva discesa al sottostante rifugio Romanin – Lambertenghi.Consigliati i ramponi o ramponcini nel tratto che dalla ex casermetta della guardia di finanza sale al rifugio per la presenza di insidiosi tratti ghiacciati sotto lo strato di neve fresca.Buone montagne a tutti.
Messaggio
17-08-2018 14:54
sandra.sentierinatura sandra.sentierinatura
16 Agosto. A Collina si sta lavorando per la preparazione degli allestimenti relativi alla Staffetta del 3 Rifugi. Gli spazi per il parcheggio presso il Tolazzi sono esauriti da tempo e le numerose auto in arrivo trovano spazio lungo la strada di accesso al rifugio stesso. Famiglie, coppie e gruppi numerosi salgono in una lunga processione fino al passo e lago Volaia, disperdendosi poi lungo le rive dove qualcuno (pochi in verità) osa un bagno. Niente di strano: è la settimana di ferragosto, tradizionalmente la più trafficata della stagione. Chissà perchè.
Dalla casermetta della Finanza (la struttura comincia a mostrare chiari segni di deterioramento con una parte del tetto sfondata) abbiamo percorso il sentiero con le trincee; e giunti al Passo Volaia abbiamo visitato le gallerie della Grande Guerra. Sono luoghi ben risistemati e fruibili, ma trascurati dalla massa dei visitatori sebbene vicini all’itinerario principale per il passo e lago Volaia.
Nel tardo pomeriggio il lago torna solitario e le marmotte solo ora escono nuovamente dalle tane.
Lungo la discesa si incontrano parecchi escursionisti che salgono al Rifugio Lambertenghi e qualche atleta in allenamento per la Staffetta.
Messaggio
23-01-2018 18:08
ectorus ectorus
Salito oggi con una giornata meravigliosa, partendo dal rif. Tolazzi ( si arriva tranquillamente in auto). Non trovando tracce di passaggi precedenti, abbiamo faticato non poco a trovare il giusto percorso e in più punti abbiamo dovuto risalire faticosissimi traversi in forte pendenza. Neve dura in alcuni punti e farinosa instabile in altri. Abbiamo dovuto fidarci dei ricordi acquisiti nelle escursioni estive. Al lago, un forte vento che sollevava la neve, ci ha obbligato ad una breve sosta. Sosta pranzo di fortuna al Lambertenghi (impossibile entrare nel ricovero). La giornata soleggiata e il contrasto neve/cielo resteranno a lungo nei nostri occhi e nella nostra mente.
Buona vita a tutti
Messaggio
21-02-2016 19:34
iuppiter74 iuppiter74
21/02/2016. Saliti oggi, giornata quasi estiva, sole infinito, meraviglioso. Una fatica enorme con le ciaspe per la quantità di neve, ma alla fine tra un rumore di piccole slavine e l'altro non c'è che da godersi il magnifico panorama seduti sul muretto del rifugio Lambertenghi-Romanin. Silenzio e pace ci hanno accompagnati lungo tutto il 144. Non abbiamo fatto il giro del lago, l'anello era intonso nessuno aveva osato lasciare impronte, anche noi non abbiamo osato.
Messaggio
13-08-2015 22:44
roberto.fabbro roberto.fabbro
La salita al lago Volaia, per La Valentine ci incuriosisce,e la inseriamo subito nelle esc. "da fare".Percorso che parte a SX dalla Ploken Haus il sent.403 che si snoda interamente in territorio Austriaco, e la giornata di oggi è stata ideale per esaudirla.Interminabili vallate da mozzafiato,con infiniti ghiaioni,sovrastati dalle possenti moli ,della Creta di Collina, Chianevate,e mt.Coglians....più avanti poi dai monti di Volaia.Uno spettacolo meraviglioso l'arrivo in sella Valentin Torl, da dove finalmente si scorge il lago,poi giù a specchiarci nelle sue limpide acque.Un "saltino" al rif.Lambertenghi- Romanin per un caffè ,e completiamo il giro del lago passando per la Wolaier Hutte See. La risalita in sella e il rientro per lo stesso percorso...Bellissimo....Mandi
Messaggio
18-06-2014 17:57
ectorus ectorus
Salito oggi. Lago ancora per 3/4 ghiacciato. Chiusi sia il Lambertenghi che il Volayer Hutte. Sentiero senza problemi se si segue la strada che sale dal Tolazzi. Se di prende la "scorciatoia" si trovano alberi divelti ma superabili. A quota 1600 circa, l'attraversamento del canalone, avviene su nevaio da superare con cautela.
Buova vita a tutti
Messaggio
05-07-2013 10:00
loredana.bergagna loredana.bergagna
…giovedì andiamo sul Volaia, ci sei? ….
Salita due anni fa partendo da Pierabech e mi piaceva tornarci e meglio se non da sola.
…mi dicono partenza dal Tolazzi…(?????) a questo punto mi viene qualche dubbio, già, non la cima del Volaia ma il passo di Volaia con annesso laghetto; vado tanto ci ero salita solo in piena estate.. Il tempo incerto alla partenza ha tenuto egregiamente e ci ha regalato anche sprazzi di sole, salita più che tranquilla fra incredibili fioriture, c’era di tutto e di ogni colore, marmotte diffidenti, Pichl Hutte in ristrutturazione ma aperta, canalone di salita al Valentin Torl coperto da neve che comunque tiene bene, rientro con conclusiva abbuffata di torte casalinghe, lo scarso dispendio di energie ampiamente reintegrato…
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva