il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 148 ospiti - 4 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Le vostre relazioni   Precedente Successivo
N. record trovati: 29
Messaggio

Valle Aurina: Salita al Wolfskofel (2050 metri).

02-11-2017 09:55
claudio.65 claudio.65
L'Ahrntal/Valle Aurina conosciuta dagli alpinisti per le sue cime superiori ai 3000 metri, presenta delle vette minori, adatte all'escursionista medio, che non si accontenta di arrivare soltanto alle varie malghe adibite a posto di ristoro estivo e talvolta invernale.
La meta odierna è il Wolfskofel/Monte Lupo, la montagna di Luttach/Lutago, dalla cui sommità si gode un'eccezionale panorama sull'intera vallata, solamente di poco inferiore all'attiguo Schönberg/Montebello, recentemente salito (vedi relazione in questo forum).
Allegato: 1. Wolfskofel dallo Schönberg.jpg
Valle Aurina: Salita al Wolfskofel (2050 metri).
Messaggio
02-11-2017 09:58
claudio.65 claudio.65
AVVICINAMENTO: Da Bruneck/Brunico raggiungiamo Sand in Taufers/Campo Tures e Luttach/Lutago, primo paese dell'Ahrntal/Valle Aurina, e svoltando a sinistra, entriamo in Weissenbachtal/ Valle di Rio Bianco, dove con alcuni tornanti ravvicinati, senza raggiungere l'omonimo paesino, al primo bivio svoltiamo a destra, raggiungendo su una stretta stradina asfaltata la borgata di Innerbach/Rio di Dentro.
Allegato: 2. Innerbacher.JPG
AVVICINAMENTO: Da Bruneck/Brunico raggiungiamo Sand in Taufers/Campo Tures e  Luttach/Lutago, primo paese dell'Ahrntal/Valle Aurina, e svoltando a sinistra, entriamo in  Weissenbachtal/ Valle di Rio Bianco, dove con alcuni tornanti ravvicinati, senza ragg
Messaggio
02-11-2017 10:00
claudio.65 claudio.65
DESCRIZIONE: Lasciata l'auto nell'ampio parcheggio, c'inoltriamo in Schwarzenbachtal/Valle di Rio Nero, seguendo le indicazioni dirette all'alpeggio omonimo, lungo una carrareccia contrassegnata dal segnavia TVA 26.
Allegato: 3. Carrareccia.JPG
DESCRIZIONE: Lasciata l'auto nell'ampio parcheggio, c'inoltriamo in Schwarzenbachtal/Valle di Rio Nero, seguendo le indicazioni dirette all'alpeggio omonimo, lungo una carrareccia contrassegnata dal segnavia TVA 26.
Messaggio
02-11-2017 10:02
claudio.65 claudio.65
L'ampio sterrato, adatto alla percorrenza turistica, raggiunge con un paio di svolte la Schwarzbachalm/Malga di Rio Nero, caratteristico punto di ristoro, aperto durante la stagione estiva ed invernale, quando la via d'accesso viene abilmente sfruttata come pista slittini.
Allegato: 4.Schwarzbachalm.JPG
L'ampio sterrato, adatto alla percorrenza turistica, raggiunge con un paio di svolte la Schwarzbachalm/Malga di Rio Nero, caratteristico punto di ristoro, aperto durante la stagione estiva ed invernale, quando la via d'accesso viene abilmente sfruttata co
Messaggio
02-11-2017 10:05
claudio.65 claudio.65
Tralasciando la prosecuzione del TVA 26, diretto all'intersezione con la Stabeler Höhenweg/Alta Via Stabeler, percorso d'alta quota fra la Chemnitzer Hütte/Rif. G. Porro ed il rinnovato Schwarzensteinhütte/Rif. Vittorio Veneto, imbocchiamo a poca distanza dalla malga il segnavia TVA 32A, diretto alla Rotbachalm/Malga di Rio Rosso.
Allegato: 5. Sentiero.JPG
Tralasciando la prosecuzione del TVA 26, diretto all'intersezione con la Stabeler Höhenweg/Alta Via Stabeler, percorso d'alta quota fra la Chemnitzer Hütte/Rif. G. Porro ed il rinnovato Schwarzensteinhütte/Rif. Vittorio Veneto, imbocchiamo a poca distanza
Messaggio
02-11-2017 10:06
claudio.65 claudio.65
L'evidente sentiero si dirige con andamento pianeggiante verso levante, valicando alcuni cancelli pascolivi ed entrando quindi nella pineta, raggiungendo un bivio con diverse indicazioni.
Allegato: 6. Indicazioni.JPG
L'evidente sentiero si dirige con andamento pianeggiante verso levante, valicando alcuni cancelli pascolivi ed entrando quindi nella pineta, raggiungendo un bivio con diverse indicazioni.
Messaggio
02-11-2017 10:09
claudio.65 claudio.65
Tralasciando la prosecuzione diretta al ristoro Groβstahlhof/Maso Stallagrande ed a Luttach/Lutago, invertiamo il senso di marcia e con un'ampia svolta a destra costeggiamo un ubertoso pascolo alpino.
Allegato: 7. Sentiero.JPG
Tralasciando la prosecuzione diretta al ristoro Groβstahlhof/Maso Stallagrande ed a Luttach/Lutago, invertiamo il senso di marcia e con un'ampia svolta a destra costeggiamo un ubertoso pascolo alpino.
Messaggio
02-11-2017 10:11
claudio.65 claudio.65
Ignorata una diramazione in discesa, rientriamo nell'ombrosa pineta del Brunnberg/Monte Fontana, salendo ripidamente fino ad intersecare un tracciato più ampio, dove troviamo un bivio con delle ulteriori indicazioni.
Allegato: 8. Indicazioni.JPG
Ignorata una diramazione in discesa, rientriamo nell'ombrosa pineta del Brunnberg/Monte Fontana, salendo ripidamente fino ad intersecare un tracciato più ampio, dove troviamo un bivio con delle ulteriori indicazioni.
Messaggio
02-11-2017 10:16
claudio.65 claudio.65
Abbandonando per ora il segnavia TVA 32A, diretto alla Rotbachalm/Malga di Rio Rosso, e tralasciando una seconda diramazione in discesa, diretta al Groβstahlhof/Maso Stallagrande, svoltiamo a sinistra, iniziando la lunga salita verso il Wolfskofel/Monte Lupo.
Allegato: 9. Salita.JPG
Abbandonando per ora il segnavia TVA 32A, diretto alla Rotbachalm/Malga di Rio Rosso, e tralasciando una seconda diramazione in discesa, diretta al Groβstahlhof/Maso Stallagrande, svoltiamo a sinistra, iniziando la lunga salita verso il Wolfskofel/Monte L
Messaggio
02-11-2017 10:18
claudio.65 claudio.65
Una serie di svolte ravvicinate ci permette di guadagnare subito quota nell'ombrosa pineta, incontrando durante l'ascesa diversi tratti gradinati, realizzati utilizzando il numeroso pietrame reperibile in loco.
Allegato: 10. Sentiero.JPG
Una serie di svolte ravvicinate ci permette di guadagnare subito quota nell'ombrosa pineta, incontrando durante l'ascesa diversi tratti gradinati, realizzati utilizzando il numeroso  pietrame reperibile in loco.
Messaggio
02-11-2017 10:21
claudio.65 claudio.65
Nonostante l'apparente ripidezza del primo tratto, la vera salita non è nemmeno iniziata e possiamo avvedercene a breve, iniziando la percorrenza di un lungo traverso verso settentrione, dove alcune radici affioranti aiutano la progressione.
Allegato: 11. Sentiero.JPG
Nonostante l'apparente ripidezza del primo tratto, la vera salita non è nemmeno iniziata e possiamo avvedercene a breve, iniziando la percorrenza di un lungo traverso verso settentrione, dove alcune radici affioranti aiutano la progressione.
Messaggio
02-11-2017 10:23
claudio.65 claudio.65
Lungo il cammino, una breve deviazione verso destra porta ad un capanno dalla porta divelta, al cui interno si può trovare un modesto riparo in caso di maltempo, nonostante l'assenza di qualsiasi arredo.
Allegato: 12. Capanno.JPG
Lungo il cammino, una breve deviazione verso destra porta ad un capanno dalla porta divelta, al cui interno si può trovare un modesto riparo in caso di maltempo, nonostante l'assenza di qualsiasi arredo.
Messaggio
02-11-2017 10:25
claudio.65 claudio.65
Lasciata la modesta costruzione, il traverso prosegue ripidamente nell'ombrosa pineta, non concedendo alcuna tregua.
Allegato: 13. Sentiero.JPG
Lasciata la modesta costruzione, il traverso prosegue ripidamente nell'ombrosa pineta, non concedendo alcuna tregua.
Messaggio
02-11-2017 10:27
claudio.65 claudio.65
Un breve tratto in falsopiano conduce ad una curva del sentiero,a breve distanza dal diruto capanno segnalato a quota 1730 metri sulla cartina Tabacco.
Allegato: 14. Capanno.JPG
Un breve tratto in falsopiano conduce ad una curva del sentiero,a breve distanza dal diruto capanno segnalato a quota 1730 metri sulla cartina Tabacco.
Messaggio
02-11-2017 10:29
claudio.65 claudio.65
Una nuova serie di svolte porta ad una sgangherata panchina in legno, ed una deviazione non segnalata alla sua sinistra conduce ad una radura parzialmente panoramica con un rozzo sedile.
Allegato: 15. Radura.JPG
Una nuova serie di svolte porta ad una sgangherata panchina in legno, ed una deviazione non segnalata alla sua sinistra conduce ad una radura parzialmente panoramica con un rozzo sedile.
Messaggio
02-11-2017 10:34
claudio.65 claudio.65
Ritornati al tracciato principale, riprendiamo la marcia con pendenza leggermente minore e qualche sprazzo di cielo azzurro fra le fronde degli alberi.
Allegato: 16. Schiarita.JPG
Ritornati al tracciato principale, riprendiamo la marcia con pendenza leggermente minore e qualche sprazzo di cielo azzurro fra le fronde degli alberi.
Messaggio
02-11-2017 10:36
claudio.65 claudio.65
Uscendo definitivanmente dalla pineta, il sentiero raggiunge con un paio di svolte un punto panoramico sull'ormai prossima vetta.
Allegato: 17. Panorama.JPG
Uscendo definitivanmente dalla pineta, il sentiero raggiunge con un paio di svolte un punto panoramico sull'ormai prossima vetta.
Messaggio
02-11-2017 10:42
claudio.65 claudio.65
Invertendo il senso di marcia,troviamo a breve distanza il primo traverso attrezzato con un cavetto passamano piuttosto lasco.
Allegato: 18. Primo tratto attrezzato.JPG
Invertendo il senso di marcia,troviamo a breve distanza il primo traverso attrezzato con un cavetto passamano piuttosto lasco.
Messaggio
02-11-2017 10:45
claudio.65 claudio.65
Alla sua uscita un grande roccione ricoperto da diverse incisioni più o meno datate, attira sulla destra la nostra attenzione.
Allegato: 19. Iscrizioni.JPG
Alla sua uscita un grande roccione ricoperto da diverse incisioni più o meno datate, attira sulla destra la nostra attenzione.
Messaggio
02-11-2017 10:48
claudio.65 claudio.65
Un ulteriore traverso a sinistra conduce quindi al secondo tratto attrezzato, leggermente più lungo ed esposto del precedente, ma facilmente superabile con un pò di cautela.
Allegato: 20. Secondo tratto attrezzato.JPG
Un ulteriore traverso a sinistra conduce quindi al secondo tratto attrezzato, leggermente più lungo ed esposto del precedente, ma facilmente superabile con un pò di cautela.
Messaggio
02-11-2017 10:52
claudio.65 claudio.65
Le difficoltà sono praticamente terminate ed in breve raggiungiamo la grande croce del Wolfskofel/Monte Lupo, fornita dell'apposito contenitore con il libro firme, dove possiamo verificarne l'intensa frequentazione, ed alcune rozze panchine.
Allegato: 21. Wolfskofel.JPG
Le difficoltà sono praticamente terminate ed in breve raggiungiamo la grande croce del Wolfskofel/Monte Lupo, fornita dell'apposito contenitore con il libro firme, dove possiamo verificarne l'intensa frequentazione, ed alcune rozze panchine.
Messaggio
02-11-2017 11:00
claudio.65 claudio.65
La minuscola vetta offre una magnifica vista sulle sottostanti vallate e su svariate cime di altezza superiore a 3000 metri, ripagando ampiamente della fatica profusa lungo l'impervia salita.
Allegato: 22. Panorama.JPG
La minuscola vetta offre una magnifica vista sulle sottostanti vallate e su svariate cime di altezza superiore a 3000 metri, ripagando ampiamente della fatica profusa lungo l'impervia salita.
Messaggio
02-11-2017 11:04
claudio.65 claudio.65
Lasciato il panoramico cocuzzolo, ultima propaggine della cresta meridionale dello Schwarzenstein/Sasso Nero, riprendiamo la via del ritorno, prestando un pò di cautela nei tratti attrezzati.
Allegato: 23. Discesa.JPG
Lasciato il panoramico cocuzzolo, ultima propaggine della cresta meridionale dello Schwarzenstein/Sasso Nero, riprendiamo la via del ritorno, prestando un pò di cautela nei tratti attrezzati.
Messaggio
02-11-2017 11:08
claudio.65 claudio.65
Ritornati al bivio nella pineta del Brunnberg/Monte Fontana, svoltiamo a sinistra e seguendo il segnavia TVA 32A, arriviamo in breve alla Rotbachalm/Malga di Rio Rosso, rinomato posto di ristoro aperto nel periodo estivo e durante le festività natalizie.
Allegato: 24. Rotbachalm.jpg
Ritornati al bivio nella pineta del Brunnberg/Monte Fontana, svoltiamo a sinistra e seguendo il segnavia TVA 32A, arriviamo in breve alla Rotbachalm/Malga di Rio Rosso, rinomato posto di ristoro aperto nel periodo estivo e durante le festività natalizie.
Messaggio
02-11-2017 11:16
claudio.65 claudio.65
La sua terrazza panoramica, offre inoltre un bel colpo d'occhio sull'intera Ahrntal/Valle Aurina, dai ridenti paesini sulla riva del torrente omonimo, all'innevata vetta del Dreiherrnspitz/Picco dei Tre Signori, vicino ai 3500 metri di altezza.
Allegato: 25. Panorama.jpg
La sua terrazza panoramica, offre inoltre un bel colpo d'occhio sull'intera Ahrntal/Valle Aurina, dai ridenti paesini sulla riva del torrente omonimo, all'innevata vetta del Dreiherrnspitz/Picco dei Tre Signori, vicino ai 3500 metri di altezza.
Messaggio
02-11-2017 11:20
claudio.65 claudio.65
Lasciato l'ameno alpeggio ripercorriamo a ritroso il sentiero TVA 32A, raggiungendo il bivio con la prima diramazione diretta al Groβstahlhof/Maso Stallagrande, incontrato all'andata, dove scendiamo a sinistra lungo uno sterrato.
Allegato: 26. Sterrato.jpg
Lasciato l'ameno alpeggio ripercorriamo a ritroso il sentiero TVA 32A, raggiungendo il bivio con la prima diramazione diretta al Groβstahlhof/Maso Stallagrande, incontrato all'andata, dove scendiamo a sinistra lungo uno sterrato.
Messaggio
02-11-2017 11:26
claudio.65 claudio.65
Ignorata una scorciatoia segnalata verso Luttach/Lutago, alcune svolte ci conducono alla borgata di Lärchen/Ai Larici, dove ritroviamo l'asfalto e con una lunga discesa verso ponente, rientriamo al parcheggio rasentando il maso Ausserbach/Rio di Fuori.
Allegato: 27. Lärchen.JPG
Ignorata una scorciatoia segnalata verso Luttach/Lutago, alcune svolte ci conducono alla borgata di Lärchen/Ai Larici, dove ritroviamo l'asfalto e con una lunga discesa verso ponente, rientriamo al parcheggio rasentando il maso Ausserbach/Rio di Fuori.
Messaggio
02-11-2017 11:58
claudio.65 claudio.65
NOTA TECNICA:
Quota minima: Innerbach/Rio di Dentro 1250 metri
Quota massima: Wolfskofel/Monte Lupo 2050 metri
Dislivello: 800 metri
Dislivello reale: 880 metri, considerando le varie risalite
Tempo andata: 2 ore e 1/2
Tempo ritorno: 2 ore, con la deviazione alla Rotbachalm/Malga di Rio Rosso
Tempo totale: 4 ore e 1/2, escluse le eventuali soste
Periodo escursione: Ottobre 2017
Cartografia consigliata: Tabacco 036 "Sand in Taufers-Campo Tures"
Allegato: 28. Schönberg e Wolfskofel.jpg
NOTA TECNICA:<br />Quota minima: Innerbach/Rio di Dentro 1250 metri<br />Quota massima: Wolfskofel/Monte Lupo 2050 metri<br />Dislivello: 800 metri<br />Dislivello reale: 880 metri, considerando le varie risalite<br />Tempo andata: 2 ore e 1/2<br />Tempo
Messaggio
05-11-2017 20:42
orso.bruno orso.bruno
Veramente molto interessante questo nuovo trittico di relazioni della Val Aurina, rivelatasi un posto adatto alla frequentazione escursionistica e turistica anche fuori stagione, vista l'apertura di rifugi e ristori in mesi non canonici secondo i parametri delle nostre montagne, quando ad inizio ottobre è ormai quasi tutto sprangato! Complimenti
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
Elenco Forum
Quiz
In evidenza
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva