il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 92 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Le vostre relazioni   Precedente Successivo
N. record trovati: 46
Messaggio

Vrh nad Skrbino (2054 metri) dalla Koca na planini Stador.

30-12-2015 13.35
claudio.65 claudio.65
Una panoramica cima sulla lunga dorsale dei Monti di Bohinj, raggiungibile con una breve e divertente ferrata ottimamente attrezzata.
Allegato: 1. Vrh nad Skrbino.JPG
Vrh nad Skrbino (2054 metri) dalla Koca na planini Stador.
Messaggio
30-12-2015 13.37
claudio.65 claudio.65
ACCESSO: Da Gorizia valicato il confine di stato raggiungiamo Tolmin ed uscendo dal centro abitato, passato il ponte sulla Tolminka, svoltiamo a sinistra seguendo le indicazioni per Poljubinj e Ljubinj. Da quest'ultima località, lasciando a destra la prosecuzione verso Kneza, svoltiamo a sinistra e lungo la stretta rotabile asfaltata arriviamo al parcheggio della Koca na planini Stador, recentemente riaperta dopo il cambio gestione.
Allegato: 2. Parcheggio.JPG
ACCESSO: Da Gorizia valicato il confine di stato raggiungiamo Tolmin ed uscendo dal centro abitato, passato il ponte sulla Tolminka, svoltiamo a sinistra seguendo le indicazioni per Poljubinj e Ljubinj. Da quest'ultima località, lasciando a destra la pros
Messaggio
30-12-2015 13.37
claudio.65 claudio.65
DESCRIZIONE: Lasciata l'auto nel piccolo spiazzo, proseguiamo lungo la rotabile divenuta ora sterrata, e transitando per la planina Lom, arriviamo alla planina Podkuk in Razor, monticata nei mesi estivi, dove i più temerari possono arrivare con la propria auto a proprio rischio vista l'ampiezza modesta della carreggiata ed i conseguenti problemi nel malaugurato incrocio con mezzi agricoli.
Allegato: 3. Planina Lom.JPG
DESCRIZIONE: Lasciata l'auto nel piccolo spiazzo, proseguiamo lungo la rotabile divenuta ora sterrata, e transitando per la planina Lom, arriviamo alla planina Podkuk in Razor, monticata nei mesi estivi, dove i più temerari possono arrivare con la propria
Messaggio
30-12-2015 13.38
claudio.65 claudio.65
Proseguendo lungamente sulla carrareccia, seguendo ai bivi le indicazioni per la Koca na planini Razor, arriviamo infine all'omonima planina, monticata nel periodo estivo con vendita di ottimi prodotti caseari.
Allegato: 4. Planina Razor.JPG
Proseguendo lungamente sulla carrareccia, seguendo ai  bivi le indicazioni per la Koca na planini Razor,  arriviamo  infine all'omonima planina, monticata nel periodo estivo con vendita di ottimi prodotti caseari.
Messaggio
30-12-2015 13.39
claudio.65 claudio.65
La carrareccia si esaurisce quindi nel piazzale della Koca na planini Razor, raggiungibile anche con una breve scorciatoia, aperta nel periodo estivo e nei fine settimana di bel tempo da maggio a novembre.
Allegato: 5. Koca na planini Razor.JPG
La carrareccia si esaurisce quindi nel piazzale della Koca na planini Razor, raggiungibile anche con una breve scorciatoia, aperta nel periodo estivo e nei fine settimana di bel tempo da maggio a novembre.
Messaggio
30-12-2015 13.44
claudio.65 claudio.65
Nei pressi dell'accogliente rifugio imbocchiamo il sentiero segnalato diretto alla nostra meta odierna e dopo essere transitati per un boschetto, usciamo nuovamente all'aperto fino a raggiungere il successivo bivio tabellato.
Allegato: 6. Bivio Vogel.JPG
Nei pressi dell'accogliente rifugio imbocchiamo il sentiero segnalato diretto alla nostra meta odierna e dopo essere transitati per un boschetto, usciamo nuovamente all'aperto fino a raggiungere il successivo bivio tabellato.
Messaggio
30-12-2015 13.48
claudio.65 claudio.65
Lasciando a destra le indicazioni verso il Vogel, raggiunto lo scorso mese di giugno (vedi relazione relativa), proseguiamo a sinistra dirigendoci in salita alla baranciosa selletta fra Rusnati Vrh e Kopecko, dalla quale
con qualche saliscendi arriviamo al successivo bivio di quota 1530, dove tralasciamo a destra le indicazioni della via normale al Vrh nad Skrbino.


Allegato: 7. Bivio.JPG
Lasciando a destra le indicazioni verso il Vogel, raggiunto lo scorso mese di giugno (vedi relazione relativa), proseguiamo a sinistra dirigendoci in salita alla baranciosa selletta fra Rusnati Vrh e Kopecko, dalla quale<br />con qualche saliscendi arrivi
Messaggio
30-12-2015 13.51
claudio.65 claudio.65
Il sentiero prosegue nella rada mugheta passando sotto le pareti erose dal carsismo, facendosi ora più esile e con qualche traverso su ghiaie arriva al bivio di quota 1680, dove alcune indicazioni sui massi ci danno informazioni su possibili varianti in discesa.
Allegato: 8. Sentiero.JPG
Il sentiero prosegue nella rada mugheta passando sotto le pareti erose dal carsismo, facendosi ora più esile e con qualche traverso su ghiaie arriva al bivio di quota 1680, dove alcune indicazioni sui massi ci danno informazioni su possibili varianti in d
Messaggio
30-12-2015 13.51
claudio.65 claudio.65
Inizia ora una lunga ed impegnativa risalita, caratterizzata dalla pendenza accentuata e dalla presenza di pietrisco, che rende a volte difficile la progressione.
Allegato: 9 Sentiero.JPG
Inizia ora una lunga ed impegnativa risalita, caratterizzata dalla pendenza accentuata e dalla presenza di pietrisco, che rende a volte difficile la progressione.
Messaggio
30-12-2015 13.54
claudio.65 claudio.65
Con un'ultima ripida rampa raggiungiamo infine l'aerea forcella Skrbina, dove siamo passati lo scorso anno nel mese di ottobre, mentre eravamo diretti allo Zeleni Vrh (vedi relazione).
Allegato: 10. Skrbina.JPG
Con un'ultima ripida rampa raggiungiamo infine l'aerea forcella Skrbina, dove siamo passati lo scorso anno nel mese di  ottobre,  mentre eravamo diretti allo Zeleni Vrh (vedi relazione).
Messaggio
30-12-2015 13.55
claudio.65 claudio.65
Poco prima della forcella un cartello ed alcune indicazioni su un masso c'informano sulla giusta direzione da prendere.
Allegato: 11 Segnalazioni.JPG
Poco prima della forcella un cartello ed alcune indicazioni su un masso c'informano sulla giusta direzione da prendere.
Messaggio
30-12-2015 13.57
claudio.65 claudio.65
Tralasciando la discesa all'altopiano della Komna, imbocchiamo un marcato sentiero sassoso. ed arriviamo in breve ad una forcelletta di cresta, affacciata sul sottostante acrocoro roccioso.
Allegato: 12 Forcella.JPG
Tralasciando la discesa all'altopiano della Komna, imbocchiamo un marcato sentiero sassoso. ed arriviamo in breve ad una forcelletta di cresta, affacciata sul sottostante acrocoro roccioso.
Messaggio
30-12-2015 13.59
claudio.65 claudio.65
Indossato l'imbrago proseguiamo a destra lungo l'aereo sentiero, trovando subito le prime attrezzature in ottimo stato di manutenzione.
Allegato: 13. Inizio attrezzature.JPG
Indossato l'imbrago proseguiamo a destra lungo l'aereo sentiero, trovando subito le prime attrezzature in ottimo stato di manutenzione.
Messaggio
30-12-2015 14.00
claudio.65 claudio.65
Una cengia inclinata leggermente esposta, ma sempre ottimamente attrezzata ci porta rapidamente verso l'alto.
Allegato: 14. Cengia inclinata.JPG
Una cengia inclinata leggermente esposta, ma sempre ottimamente attrezzata ci porta rapidamente verso l'alto.
Messaggio
30-12-2015 14.00
claudio.65 claudio.65
La cengia vista dall'alto.
Allegato: 15. La cengia dallalto.JPG
La cengia vista dall'alto.
Messaggio
30-12-2015 14.01
claudio.65 claudio.65
Una svolta a destra ci conduce ad una piccola paretina facilmente scalabile grazie all'ausilio di alcune staffe ed un piolo ottimamente posizionati.
Allegato: 16. Staffe.JPG
Una svolta a destra ci conduce ad una piccola paretina facilmente scalabile grazie all'ausilio di alcune staffe ed un piolo ottimamente posizionati.
Messaggio
30-12-2015 14.02
claudio.65 claudio.65
Alla sua uscita giungiamo su un'altra forcellina di cresta, dove proseguiamo a sinistra in salita seguendo le immancabili attrezzature.
Allegato: 17. Attrezzature.JPG
Alla sua uscita giungiamo su un'altra forcellina di cresta, dove proseguiamo a sinistra in salita seguendo le immancabili attrezzature.
Messaggio
30-12-2015 14.03
claudio.65 claudio.65
Il tracciato si sviluppa ora sul versante meridionale del monte con un breve sentierino sassoso fino ad una piccola placca inclinata facilmente superabile in assoluta sicurezza.
Allegato: 18. Sentiero.JPG
Il tracciato si sviluppa ora sul versante meridionale del monte con un breve sentierino sassoso fino ad una piccola placca inclinata facilmente superabile in assoluta sicurezza.
Messaggio
30-12-2015 14.05
claudio.65 claudio.65
Alla sua uscita risaliamo un crinale sassoso privo di difficoltà.
Allegato: 19. Crinale.JPG
Alla sua uscita risaliamo un crinale sassoso privo di difficoltà.
Messaggio
30-12-2015 14.06
claudio.65 claudio.65
Ulteriori brevi tratti attrezzati ci portano ancora verso l'alto, quasi a sfiorare il cielo azzurro.
Allegato: 20. Attrezzature.JPG
Ulteriori brevi tratti attrezzati ci portano ancora verso l'alto, quasi a sfiorare il cielo azzurro.
Messaggio
30-12-2015 14.07
claudio.65 claudio.65
Seguendo i soliti bolli biancorossi usciamo infine sul sassoso crinale sommitale, dove possiamo togliere l'imbragatura essendo ormai terminate le attrezzature.
Allegato: 21. Crinale.JPG
Seguendo i soliti bolli biancorossi usciamo infine sul sassoso crinale sommitale, dove possiamo togliere l'imbragatura essendo ormai terminate le attrezzature.
Messaggio
30-12-2015 14.08
claudio.65 claudio.65
Superato un piccolo dosso roccioso iniziamo ora la ripida ascesa all'anticima.
Allegato: 22. Anticima.JPG
Superato un piccolo dosso roccioso iniziamo ora la ripida ascesa all'anticima.
Messaggio
30-12-2015 14.08
claudio.65 claudio.65
Una leggera perdita di quota ci porta quindi ad affrontare l'erto pendio terminale.
Allegato: 23. Pendio.JPG
Una leggera perdita di quota ci porta  quindi ad affrontare l'erto pendio terminale.
Messaggio
30-12-2015 14.09
claudio.65 claudio.65
Al termine della salita un'inattesa e rilassante prateria d'alta quota ci attende.
Allegato: 24. Verso la vetta.JPG
Al termine della salita un'inattesa e rilassante prateria d'alta quota ci attende.
Messaggio
30-12-2015 14.11
claudio.65 claudio.65
Sull'ampia vetta del Vrh nad Skrbino troviamo un piccolo ometto di sassi, il ferreo timbro ed un contenitore con il libro firme ed il tampone rigorosamente violetto.
Allegato: 25 Vetta.JPG
Sull'ampia vetta del Vrh nad Skrbino troviamo un piccolo ometto di sassi, il ferreo timbro ed un contenitore con il libro firme ed il tampone rigorosamente violetto.
Messaggio
30-12-2015 14.13
claudio.65 claudio.65
Alla nostra sinistra l'articolata cresta prosegue fino al lontano Tolminski Kuk, raggiungibile anche da Tolminske Ravne (vedi relazione dell'ottobre 2014).
Allegato: 26.Panorama.JPG
Alla nostra sinistra l'articolata  cresta prosegue fino al lontano Tolminski Kuk, raggiungibile anche da Tolminske Ravne (vedi relazione dell'ottobre 2014).
Messaggio
30-12-2015 14.15
claudio.65 claudio.65
Sotto di noi il Bohinjsko Jezero s'intravvede nella foschia.
Allegato: 27.Bohinjsko Jezero.JPG
Sotto di noi il Bohinjsko Jezero s'intravvede nella foschia.
Messaggio
30-12-2015 14.16
claudio.65 claudio.65
Alla nostra destra invece l'articolato crinale prosegue verso le quote del Meja e del Rusnati Vrh.
Allegato: 28. Panorama.JPG
Alla nostra destra invece l'articolato crinale prosegue verso le quote del Meja e del Rusnati Vrh.
Messaggio
30-12-2015 14.17
claudio.65 claudio.65
A poca distanza alcune indicazioni su un masso c'informano sulla giusta via da seguire in discesa.
Allegato: 29. Indicazioni.JPG
A poca distanza  alcune indicazioni su un masso c'informano sulla giusta via da seguire in discesa.
Messaggio
30-12-2015 14.18
claudio.65 claudio.65
Un sentierino parzialmente nascosto dall'erba alta ci conduce lungo l'aereo costone meridionale con alcune strette svolte.
Allegato: 30. Discesa.JPG
Un sentierino parzialmente nascosto dall'erba alta ci conduce lungo l'aereo costone meridionale con alcune strette svolte.
Messaggio
30-12-2015 14.19
claudio.65 claudio.65
Senza raggiungerne il culmine il tracciato svolta quindi a sinistra con alcuni tratti rinforzati da tronchi ottimamente ancorati.
Allegato: 31. Rinforzi.JPG
Senza raggiungerne il culmine il tracciato svolta  quindi a sinistra con alcuni tratti rinforzati da  tronchi ottimamente ancorati.
Messaggio
30-12-2015 14.26
claudio.65 claudio.65
Da ricordare che ci troviamo a percorrere a ritroso la via normale del Vrh nad Skrbino, consigliata a quanti non hanno dimestichezza con le ferrate per la salita alla vetta.
Allegato: 32. Sentiero.JPG
Da ricordare che ci troviamo a percorrere a ritroso la via normale del Vrh nad Skrbino, consigliata a quanti non hanno dimestichezza con le ferrate per la salita alla vetta.
Messaggio
30-12-2015 14.28
claudio.65 claudio.65
Scendendo lungo il ripido pendio meridionale della dorsale, troviamo comunque nei punti più impervi diversi tratti scalinati con gradini in legno, attrezzati con cavo passamano.
Allegato: 33. Gradini.JPG
Scendendo lungo il ripido pendio meridionale della dorsale, troviamo comunque nei punti più impervi diversi tratti scalinati con gradini in legno, attrezzati con cavo passamano.
Messaggio
30-12-2015 14.29
claudio.65 claudio.65
Giunti al fondo di un'ampia conca il sentiero diviene ora più agevole, serpeggiando con alcune svolte nella magra prateria.
Allegato: 34.Sentiero.JPG
Giunti al fondo di un'ampia conca il sentiero diviene ora più agevole, serpeggiando con alcune svolte nella magra prateria.
Messaggio
30-12-2015 14.30
claudio.65 claudio.65
Un ultimo tratto rettilineo ci riporta quindi al bivio di quota 1530, già incontrato durante il tragitto di andata.
Allegato: 35. Bivio.JPG
Un ultimo tratto rettilineo ci riporta quindi al bivio di quota 1530, già incontrato durante il tragitto di andata.
Messaggio
30-12-2015 14.32
claudio.65 claudio.65
Svoltando a sinistra ripercorriamo a ritroso il sentiero fino alla Koca na Planini Razor e, dopo un'eventuale sosta ristoratrice, riprendiamo la carrareccia e transitando per le planine Podkuk in Razor e Lom ritorniamo al parcheggio.
Allegato: 36. Rientro..JPG
Svoltando a sinistra  ripercorriamo a ritroso il sentiero fino alla Koca na Planini Razor e, dopo un'eventuale sosta ristoratrice, riprendiamo la carrareccia e transitando per le planine Podkuk in Razor e Lom ritorniamo al parcheggio.
Messaggio
30-12-2015 14.44
claudio.65 claudio.65
NOTA TECNICA:
Quota di partenza: Parcheggio Koca na planini Stador 1030 metri
Quota di arrivo: Vrh nad Skrbino 2054 metri
Dislivello: 1024 metri
Dislivello reale: 1180 metri, calcolando le varie risalite
Tempo andata: 4 ore
Tempo ritorno: 3 ore
Tempo totale: 7 ore, escluse le eventuali soste
Cartografia consigliata in scala 1.25.000:
"Kneza" foglio 090, Drzavna topografska karta, edizione 1997
"Bohinjsko Jezero z okolico", Planinska zveza Slovenije ed.2006
"Bohinj, Triglav, Krn, Crna Prst", Sidarta ed.2010
Data escursione: Agosto 2015
Allegato: 37. Attrezzature.JPG
NOTA TECNICA:<br />Quota di partenza: Parcheggio Koca na planini Stador 1030 metri<br />Quota di arrivo: Vrh nad Skrbino  2054 metri<br />Dislivello:  1024 metri<br />Dislivello reale:  1180 metri, calcolando le varie risalite<br />Tempo andata: 4 ore<br
Messaggio
30-12-2015 15.46
orso.bruno orso.bruno
Un'altra fantastica relazione come regalo di fine d'anno!!!
Complimenti vivissimi e non vedo l'ora di andarci la prossima estate, perchè penso non sia fattibile adesso nonostante il meteo sembri ancora favorevole!
Messaggio
30-12-2015 16.36
uaconli uaconli
Grazie per la relazione ... una cima che non conosco nonostante la relativa vicinanza. Leggendola mi è venuta una grande gola di andarci, ma forse è meglio aspettare la bella stagione. Stampato in pdf e messo nella lista di attesa.
Messaggio
30-12-2015 18.04
MauroGo MauroGo
Mi associo anch'io ai ringraziamenti per l'ottima relazione su una cima che non ho mai salito ma che ora ho messo nella mia "to do list". A che periodo dell'anno risalgono le foto che hai inserito?
Messaggio
31-12-2015 10.01
krampus krampus
Complimenti vivissimi e Buon Anno a tutti gli utenti del sito!

P.S. Per gli sbadati la data della relazione è Agosto 2015, come scritto nella Nota Tecnica
Messaggio
12-07-2016 12.18
carisha carisha
Ecco una bella meta da farsi in questa stagione!
Volevo comunque chiedere all'autore se la Via Normale è effetivamente tale oppure è consigliato un caschetto ed un cavetto per i meno esperti nei tratti con il cavo passamano.
Il parcheggio consigliato è quello di Planina Stador oppure si può proseguire oltre con rischio moderato?
Messaggio
13-07-2016 11.56
claudio.65 claudio.65
Vista la natura impervia sul quale si svolge la Via Normale al Vrh nad Skrbino consiglierei comunque l'uso del caschetto ai meno avvezzi ai percorsi caratterizzati dalla presenza di pietrisco e ghiaino.
Allegato: 38. Via Normale.JPG
Vista la natura impervia  sul quale si svolge la Via Normale al Vrh nad Skrbino consiglierei comunque l'uso del caschetto ai meno avvezzi ai percorsi caratterizzati dalla presenza di pietrisco e ghiaino.
Messaggio
13-07-2016 11.58
claudio.65 claudio.65
Con l'ausilio vivamente raccomandato dei bastoncini telescopici ed un cordino nel caso della presenza di bambini, soprattutto in discesa in modo da evitare rovinose cadute lungo i tratti scalinati e rinforzati.
Allegato: 39. Discesa.JPG
Con l'ausilio vivamente raccomandato dei bastoncini telescopici ed un cordino nel caso della presenza di bambini, soprattutto in discesa in modo da evitare rovinose cadute lungo i tratti scalinati e rinforzati.
Messaggio
13-07-2016 12.06
claudio.65 claudio.65
Le possibilità di parcheggio, come specificato nella relazione dello "Zeleni Vrh (2052 metri) dalla Koca na planini Stador" presente in questo forum, sono localizzate nei pressi della planina Lom, alla sinistra dei primi edifici dell'alpeggio od eventualmente per pochi veicoli nel piccolo spiazzo precedente, dove si trova il cartello del Triglavski Narodni Park.
La rotabile diretta alla planina Podkuk in Razor, vista l'ampiezza modesta della carreggiata ed i conseguenti problemi nell' incrocio con mezzi agricoli, la consiglierei sempre con le dovute cautele durante la settimana, quando il traffico dei gitanti diretti alla Koca na planini Razor è minore.
Allegato: 40. Cartello.JPG
Le possibilità di parcheggio, come specificato nella relazione dello "Zeleni Vrh (2052 metri) dalla Koca na planini Stador" presente in questo forum, sono localizzate nei pressi della planina Lom, alla sinistra dei primi edifici dell'alpeggio od eventualm
Messaggio
18-07-2016 20.46
uaconli uaconli
Volevo prima di tutto ringraziare Claudio.65 per l'ottima relazione .. probabilmente non avrei fatto questo percorso altrimenti.

Ho fatto il percorso così come descritto (da planina Stador) e devo dire che risulta piuttosto lungo ma appagante. La parte ferrata (veramente molto semplice) è stata "divertente" ... un po meno la salita alla forcella Skrbina (pendenza, ghiaia). Una cosa curiosa: da planina Stador a planina Kuk sono stato superato da tantissime auto (la cosa mi ha fatto sentire un po deficiente nel farla a piedi), poi, a planina razor ho scoperto che vi era in atto una escursione programmata dal "cai" di Tolmino a planina razor (fisarmoniche, gente, balli...).. mi sono fatto l'idea che fino a poco prima di planina Lom si va molto tranquillamente in auto, poi fino a planina Kuk (largo parcheggio su entrambi i lati segnalato da cartello "P") ci si va solo con un po (o molto ?) di coraggio. Allego foto di quest'ultimo parcheggio e metto sul forum gps la traccia. Io sono stato ben di più rispetto la relazione di Claudio, ma va considerato che ero con una macchina fotografica e una moglie .... e in compagnia di tantissimi fiori. Buone montagne
Allegato: 160717_VrhNadSkrbino_008.jpg
Volevo prima di tutto ringraziare Claudio.65 per l'ottima relazione .. probabilmente non avrei fatto questo percorso altrimenti.<br /><br />Ho fatto il percorso così come descritto (da planina Stador) e devo dire che risulta piuttosto lungo ma appagante.
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
Elenco Forum
Quiz
In evidenza
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva