il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 196 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Le vostre relazioni   Precedente Successivo
N. record trovati: 29
Messaggio

Salita invernale al Ratitovec (1667 metri)

06-03-2015 11.06
claudio.65 claudio.65
Una nuova escursione oltreconfine con sosta in un caratteristico rifugio in quota.
Allegato: 1 Ratitovec.jpg
Salita invernale al Ratitovec (1667 metri)
Messaggio
06-03-2015 11.09
claudio.65 claudio.65
ACCESSO: Da Gorizia valicato il confine di stato raggiungiamo Most na Soci e proseguiamo fino all'incrocio di Baca pri Modreju, dove svoltiamo a sinistra arrivando a Petrovo Brdo.
Lasciando a sinistra le indicazioni verso Bohinj scendiamo lungamente fino all'abitato di Zelezniki, dove svoltiamo ancora a sinistra e c'inerpichiamo fino Prtovc, dove lasciamo l'auto nell'ampio parcheggio adiacente la chiesa di Sv. Marija.
Allegato: 2 Prtovc.jpg
ACCESSO: Da Gorizia valicato il confine di stato raggiungiamo Most na Soci e proseguiamo fino all'incrocio di  Baca pri Modreju, dove svoltiamo a sinistra arrivando a Petrovo Brdo.<br />Lasciando a sinistra le indicazioni verso Bohinj scendiamo lungamente
Messaggio
06-03-2015 11.11
claudio.65 claudio.65
Ci dirigiamo verso il monumento all'inizio del paesino e, tralasciando a destra la carrareccia diretta alla Lovska Koca na Toli, svoltiamo a sinistra fino all'evidente cartello ligneo con le indicazioni verso la nostra meta odierna.
Allegato: 3 Cartello.JPG
Ci dirigiamo verso il monumento all'inizio del paesino e, tralasciando a destra la carrareccia diretta alla Lovska Koca na Toli, svoltiamo a sinistra fino all'evidente cartello ligneo con le indicazioni verso la nostra meta odierna.
Messaggio
06-03-2015 11.17
claudio.65 claudio.65
Tra le due varianti proposte, con il medesimo tempo di percorrenza, scegliamo quella a sinistra e dalle ultime case imbocchiamo una carrareccia, intravvedendo in lontananza la sella di Povden.
Allegato: 4 Carrareccia.JPG
Tra le due varianti proposte, con il medesimo tempo di percorrenza, scegliamo quella a sinistra e dalle ultime case imbocchiamo una carrareccia, intravvedendo in lontananza la sella di Povden.
Messaggio
06-03-2015 11.21
claudio.65 claudio.65
Dopo una piccola perdita di quota, ignorando la prosecuzione a sinistra della carrareccia iniziamo a salire nella spoglia faggeta lungo una forestale.
Allegato: 5 Forestale.JPG
Dopo una piccola perdita di quota, ignorando la prosecuzione a sinistra della carrareccia  iniziamo a salire nella spoglia faggeta lungo una forestale.
Messaggio
06-03-2015 11.22
claudio.65 claudio.65
Il tracciato dopo un tratto più erto compie una decisa svolta a sinistra e prosegue lungamente a mezzacosta guadando alcuni rii tributari del torrente Plensak.
Allegato: 6 Forestale.JPG
Il tracciato dopo un tratto più erto compie una decisa svolta a sinistra e prosegue lungamente a mezzacosta guadando alcuni rii tributari del torrente Plensak.
Messaggio
06-03-2015 11.24
claudio.65 claudio.65
Un'ulteriore svolta a sinistra ed il guado di un paio di rii, su tracciato ora più esiguo, ci portano infine alla sella di Povden, dove troviamo un caratteristico sostegno ligneo, riportante le indicazioni dei vari sentieri provenienti dalle altre borgate e dal fondovalle.
Allegato: 7 Povden.JPG
Un'ulteriore svolta a sinistra ed il guado di un paio di rii, su tracciato ora più esiguo, ci portano infine alla sella di Povden, dove troviamo un caratteristico sostegno ligneo, riportante le indicazioni dei vari sentieri provenienti dalle altre borgate
Messaggio
06-03-2015 11.25
claudio.65 claudio.65
Il nostro cammino prosegue ora verso settentrione, seguendo le precise indicazioni della PSZ con i soliti bolli biancorossi.
Allegato: 8 Sentiero.JPG
Il nostro cammino prosegue ora verso settentrione, seguendo le precise indicazioni della PSZ con i soliti bolli biancorossi.
Messaggio
06-03-2015 11.26
claudio.65 claudio.65
Il sentiero segnalato entra in una fitta pineta e sale con pendenza moderata, incontrando un paio di bivi che tralesceremo alla nostra sinistra, seguendo invece alcuni cartelli rossi con indicata la nostra meta.
Allegato: 9 Cartello.JPG
Il sentiero segnalato entra in una fitta pineta e sale con pendenza moderata, incontrando un paio di bivi che tralesceremo alla nostra sinistra, seguendo invece alcuni cartelli rossi con indicata la nostra meta.
Messaggio
06-03-2015 11.27
claudio.65 claudio.65
Usciti su una piccola radura con un caratteristico roccione a quota 1386, la pineta lascia nuovamente il posto alla spoglia faggeta ed il sentiero inizia a salire ripidamente fino ad un bivio, dove lasciamo a destra il percorso estivo segnalato.
Allegato: 10 Bivio.JPG
Usciti su una piccola radura con un caratteristico roccione a quota 1386, la pineta lascia nuovamente il posto alla spoglia faggeta ed il sentiero inizia a salire ripidamente fino ad un bivio, dove lasciamo a destra il percorso estivo segnalato.
Messaggio
06-03-2015 11.29
claudio.65 claudio.65
Procedendo diritti lungo il percorso invernale, dopo un tratto rettilineo ed alcune strette svolte ritorniamo sul tracciato estivo e continuiamo verso sinistra.
Allegato: 11 Sentiero invernale.JPG
Procedendo diritti lungo il percorso invernale, dopo un tratto rettilineo  ed alcune strette svolte ritorniamo sul tracciato estivo e continuiamo verso sinistra.
Messaggio
06-03-2015 11.31
claudio.65 claudio.65
Usciti definitivamente dalla vegetazione il sentiero diventa ora più aereo con una risalita a strette svolte lungo il ripido pendio.
Allegato: 12 Sentiero.JPG
Usciti definitivamente dalla vegetazione il sentiero diventa ora più aereo con una risalita a strette svolte lungo il ripido pendio.
Messaggio
06-03-2015 11.32
claudio.65 claudio.65
Alcune rampe inclinate, dove dovremo valutare bene lo stato di stabilità della neve , con alcune ulteriori svolte ci portano quindi in direzione di una piccola forcelletta con un caratteristico roccione.
Allegato: 13 Roccione .JPG
Alcune rampe inclinate, dove dovremo valutare bene lo stato di stabilità della neve , con alcune ulteriori svolte ci portano quindi in direzione di una piccola forcelletta con un caratteristico roccione.
Messaggio
06-03-2015 11.34
claudio.65 claudio.65
Il tratto più impegnativo dell'itinerario è ora alle spalle e con un traverso ed una svolta a sinistra ci portiamo sull'altopiano sommitale.
Allegato: 14 Traverso.JPG
Il tratto più impegnativo dell'itinerario è ora alle spalle e con  un  traverso ed una svolta a sinistra ci portiamo sull'altopiano sommitale.
Messaggio
06-03-2015 11.35
claudio.65 claudio.65
Con un'ultima salita raggiungiamo in breve la Krekova Koca na Ratitovcu, aperta nei fine settimana della stagione invernale.
Allegato: 15 Krekova Koca .jpg
Con un'ultima salita raggiungiamo in breve la Krekova Koca na Ratitovcu, aperta nei fine settimana della stagione invernale.
Messaggio
06-03-2015 11.39
claudio.65 claudio.65
Dall'accogliente rifugio possiamo in breve raggiungere la vetta del Gladki Vrh lungo l'invitante pendio occidentale.
Allegato: 16 Pendio.JPG
Dall'accogliente rifugio possiamo in breve raggiungere la vetta del Gladki Vrh lungo l'invitante pendio occidentale.
Messaggio
06-03-2015 11.41
claudio.65 claudio.65
Un breve tratto più erto ci porta infine verso la meta.
Allegato: 17 Pendio.JPG
Un breve tratto più erto ci porta infine verso la meta.
Messaggio
06-03-2015 11.43
claudio.65 claudio.65
Dall'accogliente rifugio possiamo in breve raggiungere la vetta del Gladki Vrh lungo l'invitante pendio occidentale
Allegato: 18 Gladki Vrh.JPG
Dall'accogliente rifugio possiamo in breve raggiungere la vetta del Gladki Vrh lungo l'invitante pendio occidentale
Messaggio
06-03-2015 11.44
claudio.65 claudio.65
Il Kosmati Vrh facilmente raggiungibile durante la bella stagione dalla sottostante Vratca con un sentiero in parte segnalato, appare nella stagione invernale una meta riservata ad escursionisti esperti.
Allegato: 19 Kosmati Vrh.JPG
Il Kosmati Vrh facilmente raggiungibile durante la bella stagione dalla sottostante Vratca con un  sentiero in parte segnalato, appare nella stagione invernale una meta riservata ad escursionisti esperti.
Messaggio
06-03-2015 11.46
claudio.65 claudio.65
Dalla ventosa vetta rientriamo quindi alla Krekova Koca lungo il facile pendio.
Allegato: 20 Discesa.JPG
Dalla ventosa vetta rientriamo quindi alla Krekova Koca lungo il facile pendio.
Messaggio
06-03-2015 11.49
claudio.65 claudio.65
Verso occidente il pendio dell'Altemaver, appare molto invitante ma per raggiungerne la vetta principale dovremo prima salirne e poi discenderne un'anticima.
Allegato: 21 Altemaver.JPG
Verso occidente il pendio dell'Altemaver, appare molto invitante ma  per raggiungerne la vetta principale dovremo prima salirne e poi discenderne un'anticima.
Messaggio
06-03-2015 11.51
claudio.65 claudio.65
A poca distanza dal rifugio un sostegno in legno simile a quello incontrato a Povden ci informa sulle possibili vie di rientro.
Allegato: 22 Cartello.JPG
A poca distanza dal rifugio un  sostegno in legno simile a quello incontrato a Povden ci informa sulle possibili vie di rientro.
Messaggio
06-03-2015 12.02
claudio.65 claudio.65
L'improvviso arrivo di alcune nubi basse ci sconsiglia però la discesa lungo la valle denominata Razor e riprendiamo quindi la via del ritorno ripercorrendo a ritroso la via dell'andata.
Allegato: 23 Rientro.JPG
L'improvviso arrivo di alcune nubi basse ci sconsiglia però la discesa lungo la valle denominata Razor e riprendiamo quindi la via del ritorno ripercorrendo a ritroso la via dell'andata.
Messaggio
06-03-2015 12.05
claudio.65 claudio.65
Prestando comunque la massima attenzione durante l'impegnativo tratto aereo ed esposto.
Allegato: 24 Traverso.JPG
Prestando comunque la massima attenzione durante l'impegnativo tratto aereo ed esposto.
Messaggio
06-03-2015 12.07
claudio.65 claudio.65
Ricordandoci inoltre di scendere al bivio lungo il tratto di sentiero invernale.
Allegato: 25 Bivio.JPG
Ricordandoci inoltre di scendere al bivio lungo il tratto di sentiero invernale.
Messaggio
06-03-2015 12.15
claudio.65 claudio.65
NOTA TECNICA:
Quota di partenza: Prtovc 1011 metri
Quota di arrivo: Gladki Vrh 1667 metri
Dislivello: 656 metri
Dislivello reale: 700 metri, calcolando le varie risalite
Tempo andata: 2 ore
Tempo ritorno: 1 ora e 1/2
Tempo totale: 3 ore e 1/2, escluse le eventuali soste
Periodo escursione: Febbraio 2015
Cartografia consigliata:
Scala 1.25.000 Drzavna topografska karta,"Zali Log" foglio 092, edizione 1997
Allegato: 26 Rientro.JPG
NOTA TECNICA:<br />Quota di partenza: Prtovc 1011 metri<br />Quota di arrivo: Gladki Vrh 1667 metri<br />Dislivello: 656 metri<br />Dislivello reale: 700 metri, calcolando le varie risalite<br />Tempo andata: 2 ore <br />Tempo ritorno: 1 ora e 1/2<br />Te
Messaggio
02-04-2015 21.20
brunomik brunomik
Ciao, io il Ratitovec l'ho sempre salito da occidente e quindi dal paesino di Zgornje Danje facilmente raggiungibile dal passo di Petrovo Brdo seguendo le indicazioni per Bohinj deviando verso destra dopo circa 4-5 km arrivando gopo altri due-tre km di strada bianca verso questo paesino molto piccolo. Da qui in poco più di un'oretta e mezzadi marcia si arriva poco sotto l'Altmaver e quindi alla selletta sotto la Krekova koca e poi al rifugio e alla cima del Gladki vrh. In discesa invece ho sempre seguito il tuo stesso itinerario fino alla sella Povden e da qui verso destra (ovest) praticamente in piano si arriva al Zgornje Danje. Allego una foto fatta da poco sotto la cima dell'Altmaver verso il rifugio e il Gladki vth
Allegato: 11-Il Gladki vrh e la Krekova koca.JPG
Ciao, io il Ratitovec l'ho sempre salito da occidente e quindi dal paesino di Zgornje Danje facilmente raggiungibile dal passo di Petrovo Brdo seguendo le indicazioni per Bohinj deviando verso destra dopo circa 4-5 km arrivando gopo altri due-tre km di st
Messaggio
03-04-2015 20.20
claudio.65 claudio.65
Grazie dell'informazione sul sentiero di salita.
Noi la scorsa estate eravamo saliti da Zg. Danje e transitando per la radura di Sp. Jirn ed a Nord della Boserplote, dove si trova una baita non segnalata sulla carta, eravamo sbucati sul sentiero proveniente dal Bohinjsko Sedlo e diretto alla Krekova Koca passando poco sotto l'Altemaver, ma a Nord non a Sud come da te descritto.

La scorsa primavera invece eravamo partiti dal Bohinjsko Sedlo, ma poco sotto il Kacji Rob, le impronte fresche dell'orso sulla neve ci avevano consigliato un rapido dietrofront, vista l'evidente presenza di una probabile tana nei pressi della planina di Zg. Jirn!
Messaggio
03-04-2015 21.38
brunomik brunomik
Il sentiero da Zg. Danje passa a nord dell'Altmaver e infatti ad un certo punto confluisce su quello che inizia dal Bohinjsko Sedlo. Quindi hai fatto un pezzo del "mio" sentiero. Ciao ciao
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
Elenco Forum
Quiz
In evidenza
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva