il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 65 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Le vostre relazioni   Precedente Successivo
N. record trovati: 31
Messaggio

Jaukenstockl (m. 2202) e Jaukenhohe (m. 2234)

09-10-2014 09.42
heidi.bruna heidi.bruna
Sul gruppo dello Jauken fra alpeggi monticati ed antiche miniere.
Allegato: 1 Jaukenstockl.JPG
Jaukenstockl (m. 2202) e Jaukenhohe (m. 2234)
Messaggio
09-10-2014 09.48
heidi.bruna heidi.bruna
Accesso: Dal Passo di Monte Croce Carnico lungo la rotabile 110 della Valentintal, scendiamo a Mauthen e superato il ponte sul Gail arriviamo a Kotschach dove,lasciando a sinistra la rotabile della Lesachtal, proseguiamo fino all'incrocio successivo e svoltando a destra imbocchiamo la rotabile 111 che in circa 4 km ci porta al paesino di Sankt Daniel.
Superato il ponte sul Mayen Graben svoltiamo a sinistra ed in circa 5 km, seguendo l'indicazione "Goldberg" arriviamo alla piccola frazione.
Allegato: 2 Goldberg.JPG
Accesso: Dal Passo di Monte Croce Carnico lungo la rotabile 110 della Valentintal, scendiamo a Mauthen e superato il ponte sul Gail arriviamo a Kotschach dove,lasciando a sinistra la rotabile della Lesachtal, proseguiamo fino all'incrocio successivo e svo
Messaggio
09-10-2014 09.49
heidi.bruna heidi.bruna
Descrizione: Lasciata l'auto nel piccolo parcheggio prativo, nei pressi della chiesetta, ritorniamo indietro alcuni metri e prendiamo a sinistra l'evidente carrareccia, aperta al transito veicolare a pagamento nel periodo estivo, contrassegnata dal segnavia OAV 232.
Allegato: 3 Carrareccia.JPG
Descrizione: Lasciata l'auto nel piccolo parcheggio prativo, nei pressi della chiesetta, ritorniamo indietro alcuni metri e prendiamo a sinistra l'evidente carrareccia, aperta al transito veicolare a pagamento nel periodo estivo, contrassegnata dal segnav
Messaggio
09-10-2014 09.50
heidi.bruna heidi.bruna
Dopo poche centinaia di metri, l'abbandoniamo seguendo a destra il marcato sentiero che, tagliando più volte gli ampi tornanti della carrareccia, ci porta a guadagnare subito quota.
Allegato: 4 Indicazioni.JPG
Dopo poche centinaia di metri, l'abbandoniamo seguendo a destra il marcato sentiero che, tagliando più volte gli ampi tornanti della carrareccia, ci porta a guadagnare subito quota.
Messaggio
09-10-2014 09.51
heidi.bruna heidi.bruna
Usciti nuovamente sulla carrareccia la percorriamo verso Nord per un breve tratto, riprendendo al bivio successivo il sentiero segnalato.
Allegato: 5 Bivio.JPG
Usciti nuovamente sulla carrareccia la percorriamo verso Nord per un breve tratto, riprendendo al bivio successivo  il sentiero segnalato.
Messaggio
09-10-2014 09.52
heidi.bruna heidi.bruna
Transitando accanto alla caratteristica Kreuztratten, l'OAV 232 inizia a farsi più erto ed intersecando ancora un paio di volte la carrareccia ci porta fuori dal bosco sulle ampie radure pascolive degli Jaukenwiesen, dove il panorama è però limitato dalla nebbia.
Allegato: 6 Jaukenwiesen.JPG
Transitando accanto alla caratteristica Kreuztratten, l'OAV 232 inizia a farsi più erto ed intersecando ancora un paio di volte la carrareccia ci porta fuori dal bosco sulle ampie radure pascolive degli Jaukenwiesen, dove il panorama è però limitato dalla
Messaggio
09-10-2014 09.54
heidi.bruna heidi.bruna
Dopo un breve tratto sulla carrareccia, il sentiero rimonta il pascolo e verso settentrione ci conduce all'ampia radura della Jauken Alm, dove nei mesi estivi è aperto un rustico ristoro.
Allegato: 7 Jaukenalm.JPG
Dopo un breve tratto sulla carrareccia, il sentiero rimonta il pascolo e verso settentrione  ci conduce all'ampia radura della Jauken Alm, dove nei mesi estivi è aperto un rustico ristoro.
Messaggio
09-10-2014 09.56
heidi.bruna heidi.bruna
Poco distanti, all'esterno dello steccato troviamo le indicazioni verso la nostra meta odierna.
Allegato: 8 Bivio.JPG
Poco distanti, all'esterno dello steccato troviamo le indicazioni verso la nostra meta odierna.
Messaggio
09-10-2014 10.00
heidi.bruna heidi.bruna
Tralasciando la prosecuzione dell'OAV 232 verso la vetta del Torkofel (vedi relazione relativa dell'ottobre 2013), seguiamo nella nebbia verso occidente l'OAV 229, denominato anche Romersteig o Sentiero Romano.
Allegato: 9 Sentiero.JPG
Tralasciando la prosecuzione dell'OAV 232 verso la vetta del Torkofel (vedi relazione relativa dell'ottobre 2013), seguiamo nella nebbia verso occidente l'OAV 229, denominato anche Romersteig o Sentiero Romano.
Messaggio
09-10-2014 10.03
heidi.bruna heidi.bruna
I vari segnavia biancorossi ci guidano attraverso le ampie radure pascolive, ritrovando infine l'evidente sentiero, che con alcune svolte ci porta subito
a guadagnare quota.
Allegato: 10 Sentiero.JPG
I vari segnavia biancorossi ci guidano attraverso le ampie radure pascolive, ritrovando infine l'evidente sentiero, che con alcune svolte ci porta subito<br />a guadagnare quota.
Messaggio
09-10-2014 10.04
heidi.bruna heidi.bruna
Lungo il percorso troviamo l'ingresso di una delle antiche miniere, attive già dall'epoca romana, dove minatori provenient da paesi lontani lavoravano alla ricerca di piombo, argento, oro e altri minerali.
Allegato: 11 Ingresso miniera.JPG
Lungo il percorso troviamo l'ingresso di una delle antiche miniere, attive già dall'epoca romana, dove minatori provenient da paesi lontani lavoravano alla ricerca di piombo, argento, oro e altri minerali.
Messaggio
09-10-2014 10.07
heidi.bruna heidi.bruna
Il Romersteig prosegue verso occidente con salita costante, raggiungendo il sito delle vecchie miniere,dove la cotica erbosa lascia il posto al pietrisco ed al materiale di risulta originato dagli scavi minerari.
Allegato: 12 Miniere.jpg
Il Romersteig prosegue verso occidente con salita costante, raggiungendo  il sito delle vecchie miniere,dove la cotica erbosa lascia il posto al pietrisco ed al materiale di risulta originato dagli scavi minerari.
Messaggio
09-10-2014 10.10
heidi.bruna heidi.bruna
Poco dopo troviamo il bivio con le indicazioni per lo Jaukenstockl e lasciando a sinistra la prosecuzione del Romersteig, svoltiamo a destra e con alcuni stretti tornanti proseguiamo verso l'alto.
Allegato: 13 Tornanti.JPG
Poco dopo troviamo il bivio con le indicazioni per lo Jaukenstockl e lasciando a sinistra la prosecuzione del Romersteig, svoltiamo a destra e con alcuni stretti tornanti  proseguiamo verso l'alto.
Messaggio
09-10-2014 10.12
heidi.bruna heidi.bruna
Raggiungiamo quindi un pianoro, dove a malapena si notano i miseri resti di alcuni fabbricati.
Allegato: 14 Pianoro.JPG
Raggiungiamo quindi un pianoro, dove a malapena si notano i miseri resti di alcuni fabbricati.
Messaggio
09-10-2014 10.14
heidi.bruna heidi.bruna
Con una salita a destra ed una marcata curva a sinistra imbocchiamo ora un lungo traverso, dove la progressione risulta più difficoltosa a causa del pietrisco presente sul sentiero.
Allegato: 15 Traverso.JPG
Con una salita a destra ed una marcata curva a sinistra imbocchiamo ora un lungo traverso, dove la progressione risulta più difficoltosa a causa del pietrisco presente sul sentiero.
Messaggio
09-10-2014 10.15
heidi.bruna heidi.bruna
Un ulteriore strappo ci porta infine ad uscire dal sito minerario principale, ritrovando la cotica erbosa.
Allegato: 16 Pendio.JPG
Un ulteriore strappo ci porta infine ad uscire dal sito minerario principale, ritrovando la cotica erbosa.
Messaggio
09-10-2014 10.16
heidi.bruna heidi.bruna
Lungo il cammino troviamo comunque ancora tracce delle antiche miniere.
Allegato: 17 Ingresso.JPG
Lungo il cammino  troviamo comunque ancora tracce delle antiche miniere.
Messaggio
09-10-2014 10.18
heidi.bruna heidi.bruna
Raggiungiamo infine la selletta fra le 2 vette, dove una piccola croce ed una targa ricordano la tragica caduta di un parapendista.
Allegato: 18 Sella.JPG
Raggiungiamo infine la selletta fra le 2 vette, dove una piccola croce ed una targa ricordano  la tragica caduta di un parapendista.
Messaggio
09-10-2014 10.22
heidi.bruna heidi.bruna
L'aereo sentiero esposto a settentrione sulla Drautal prosegue ora alla nostra sinistra, conducendoci in breve alla vetta dello Jaukenstockl.
Allegato: 19 Sentiero.JPG
L'aereo sentiero esposto a settentrione sulla Drautal prosegue ora alla nostra sinistra, conducendoci in breve alla vetta dello Jaukenstockl.<br />
Messaggio
09-10-2014 10.23
heidi.bruna heidi.bruna
Una caratterstica ancona ci accoglie, anche se la nebbia fitta limita fortemente il panorama circostante.
Allegato: 20 Vetta.JPG
Una caratterstica ancona ci accoglie, anche se la nebbia fitta limita fortemente il panorama circostante.
Messaggio
09-10-2014 10.25
heidi.bruna heidi.bruna
Lasciato un commento e le firme sul libro di vetta, ritorniamo quindi alla piccola croce.
Allegato: 21 Ritorno alla sella.JPG
Lasciato un commento e le firme sul libro di vetta, ritorniamo quindi alla piccola croce.<br />
Messaggio
09-10-2014 10.26
heidi.bruna heidi.bruna
Dall'aerea selletta volgiamo ora a destra, seguendo nel prato i radi segnavia biancorossi ed alcuni provvidenziali paletti.
Allegato: 22 Paletto.JPG
Dall'aerea selletta volgiamo ora a destra, seguendo nel prato i radi segnavia biancorossi ed alcuni provvidenziali paletti.
Messaggio
09-10-2014 10.29
heidi.bruna heidi.bruna
Lungo l'ampia cresta erbosa intravvediamo talvolta nella nebbia il dirupato versante settentrionale.
Allegato: 23 Cresta.JPG
Lungo l'ampia cresta erbosa intravvediamo talvolta  nella nebbia il dirupato versante settentrionale.
Messaggio
09-10-2014 10.31
heidi.bruna heidi.bruna
Con una svolta verso destra il sentiero diventa ora più esile e con un pò di attenzione lungo la cresta ci dirigiamo alla nostra meta.
Allegato: 24 Verso la vetta.JPG
Con una svolta verso destra il sentiero diventa ora più esile e con un pò di attenzione lungo la cresta ci dirigiamo alla nostra meta.<br />
Messaggio
09-10-2014 10.36
heidi.bruna heidi.bruna
L'erbosa vetta dello Jaukenhohe non presenta grossi segni distintivi, eccetto una scritta bianca sul masso sommitale.
Allegato: 25 Jaukenhohe.JPG
L'erbosa vetta dello Jaukenhohe non presenta grossi segni distintivi, eccetto una scritta bianca sul masso sommitale.
Messaggio
09-10-2014 10.37
heidi.bruna heidi.bruna
Dopo una breve sosta, scendiamo alla selletta fra le 2 cime facendo attenzione a non perdere la giusta direzione.
Allegato: 26 Nebbia.JPG
Dopo una breve sosta, scendiamo alla selletta fra le 2 cime facendo attenzione a non perdere la giusta direzione.
Messaggio
09-10-2014 10.42
heidi.bruna heidi.bruna
Iniziamo quindi la discesa lungo il pendio detritico riguadagnando infine il Romersteig.
Allegato: 27 Discesa.JPG
Iniziamo  quindi la discesa lungo il pendio detritico riguadagnando infine il Romersteig.
Messaggio
09-10-2014 10.44
heidi.bruna heidi.bruna
Seguendolo lungamente verso oriente ritorniamo infine alla Jaukenalm, dove ci attende una meritata sosta.
Allegato: 28 Jaukenalm.JPG
Seguendolo lungamente verso oriente ritorniamo infine alla Jaukenalm, dove ci attende una meritata sosta.
Messaggio
09-10-2014 10.46
heidi.bruna heidi.bruna
Dall'alpeggio non ci rimane che attraversare nuovamente gli Jaukenwiesen e riprendere l'OAV 232.
Allegato: 29 Discesa.JPG
Dall'alpeggio non ci rimane che attraversare nuovamente gli Jaukenwiesen e riprendere l'OAV 232.
Messaggio
09-10-2014 10.48
heidi.bruna heidi.bruna
Seguendo a ritroso la via dell'andata ritorniamo così all'amena frazione di Goldberg.
Allegato: 30 Goldberg.JPG
Seguendo a ritroso la via dell'andata ritorniamo così all'amena frazione di Goldberg.
Messaggio
09-10-2014 10.59
heidi.bruna heidi.bruna
NOTA TECNICA :
Quota di partenza : Goldberg 1101 metri
Quota di arrivo : Jaukenhohe 2234 metri
Dislivello : 1133 metri
Dislivello reale : 1200 metri
Tempo andata : 3 ore e mezza
Tempo ritorno : 2 ore
Tempo totale : 5 ore e mezza
Data escursione : 18 settembre 2014
Cartografia in scala 1:50.000 :
Kompass 60, "Gailtaler Alpen, Karnische Alpen, Oberdrautal"
Freytag & Berndt WK 223, "Naturarena Karnten"
Allegato: 31 Kreuztratten.JPG
NOTA TECNICA :<br />Quota di partenza : Goldberg 1101 metri<br />Quota di arrivo : Jaukenhohe 2234 metri<br />Dislivello : 1133 metri<br />Dislivello reale : 1200 metri<br />Tempo andata : 3 ore e mezza<br />Tempo ritorno : 2 ore<br />Tempo totale : 5 ore
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
Elenco Forum
Quiz
In evidenza
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva