il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 183 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Le vostre relazioni   Precedente Successivo
N. record trovati: 21
Messaggio

Salita alla Ponta Lastoi de Formin (2657 metri)

05-09-2014 15.45
claudio.65 claudio.65
Bellissima escursione ad un punto altamente panoramico, abbinabile alla salita al M.Mondeval con un eventuale pernotto al Rifugio Palmieri od un bivacco alla Casera Mondeval di sopra.
Allegato: 1 Lastoi de Formin e Croda da Lago.JPG
Salita alla Ponta Lastoi de Formin (2657 metri)
Messaggio
05-09-2014 15.47
claudio.65 claudio.65
ACCESSO: Da Cortina d'Ampezzo lungo la SS 638 oppure da Selva di Cadore lungo la stessa rotabile dall'altro versante, raggiungiamo il Passo Giau.
Allegato: 2 P.so Giau dal M.Pore.JPG
ACCESSO: Da Cortina d'Ampezzo lungo la SS 638 oppure da Selva di Cadore lungo la stessa rotabile dall'altro versante, raggiungiamo il Passo Giau.<br />
Messaggio
05-09-2014 15.53
claudio.65 claudio.65
DESCRIZIONE: Dall'ampio piazzale, imbocchiamo il CAI 436 e raggiungiamo in pochi minuti la Forcella di Zonia.dove tralasciando a destra la deviazione lungo il CAI 462 nell'angusta Val Zonia, proseguiamo lungo l'aereo sentiero, raggiungendo la successiva Forcella de Col Piombin, transitando sotto le pendici occidentali dell'omonima cima.
Allegato: 3 Col Piombin.JPG
DESCRIZIONE: Dall'ampio piazzale, imbocchiamo il CAI 436 e raggiungiamo in pochi minuti la Forcella di Zonia.dove tralasciando a destra la deviazione lungo il CAI 462 nell'angusta Val Zonia, proseguiamo lungo l'aereo sentiero, raggiungendo la successiva F
Messaggio
05-09-2014 15.58
claudio.65 claudio.65
Valicata la forcella dopo un piccolo salto, perderemo un pò di quota lungo il sentiero a mezzacosta, entrando nella bucolica Val Cernera e risaliremo quindi con un tratto più erto alla Forcella Giau, dove si apre lo splendido altopiano di Mondeval.
Allegato: 4 Mondeval.JPG
Valicata la forcella dopo un piccolo salto, perderemo un pò di quota lungo il  sentiero a mezzacosta, entrando nella bucolica Val Cernera e risaliremo quindi con un tratto più erto alla Forcella Giau, dove si apre lo splendido altopiano di Mondeval.<br />
Messaggio
05-09-2014 15.59
claudio.65 claudio.65
Dall'ampio valico seguiamo lungamente il CAI 436 verso oriente e con qualche saliscendi fra ampi pascoli e qualche tratto roccioso raggiungiamo il successivo bivio.
Allegato: 5 Pascolo.JPG
Dall'ampio valico seguiamo lungamente  il CAI 436 verso oriente e con qualche saliscendi fra ampi pascoli e qualche tratto roccioso raggiungiamo il successivo bivio.
Messaggio
05-09-2014 16.02
claudio.65 claudio.65
Tralasciando il proseguimento del CAI 436 alla Forcella Ambrizzola, da dove potremmo giungere nel caso avessimo pernottato al Rifugio Palmieri in modo da collegare l'escursione odierna a quella del M.Mondeval, invertiamo la marcia e lungo il CAI 435 saliamo a settentrione.

Allegato: 6 Bivio.JPG
Tralasciando il proseguimento del CAI 436 alla Forcella Ambrizzola, da dove potremmo giungere nel caso avessimo pernottato al Rifugio Palmieri in modo da collegare l'escursione odierna a quella del M.Mondeval, invertiamo la marcia e lungo il CAI 435 salia
Messaggio
05-09-2014 16.06
claudio.65 claudio.65
Lasciando sulla destra la deviazione alla Forcella Rossa, proseguiamo ancora lungo il sentiero in direzione dell'ampia Forcella de Formin.
Allegato: 7 F.la de Formin.JPG
Lasciando sulla destra la deviazione alla Forcella Rossa, proseguiamo ancora lungo il sentiero in direzione dell'ampia Forcella de Formin.
Messaggio
05-09-2014 16.10
claudio.65 claudio.65
Senza raggiungerla, appena sbucati sull'ampio pianoro sommitale, abbandoniamo il CAI 435 e seguendo alcuni radi segnavia ci dirigiamo a occidente verso l'evidente promontorio della Ponta Lastoi de Formin.
Allegato: 8 Ponta Lastoi de Formin.JPG
Senza raggiungerla, appena sbucati sull'ampio pianoro sommitale, abbandoniamo il CAI 435 e seguendo  alcuni radi segnavia ci dirigiamo a occidente verso l'evidente promontorio della Ponta Lastoi de Formin.
Messaggio
05-09-2014 16.11
claudio.65 claudio.65
Lungo il percorso alcuni provvidenziali ometti ci rassicurano sull'esatta direzione intrapresa.
Allegato: 9 Ometto.JPG
Lungo il percorso alcuni provvidenziali ometti ci rassicurano sull'esatta direzione intrapresa.<br />
Messaggio
05-09-2014 16.13
claudio.65 claudio.65
A poca distanza sulla sinistra si eleva lo Spiz de Mondeval, raggiungibile con piede fermo e qualche cautela a causa del terreno friabile.
Allegato: 10 Spiz de Mondeval.JPG
A poca distanza sulla sinistra si eleva lo Spiz de Mondeval, raggiungibile con piede fermo e qualche cautela a causa del terreno friabile.
Messaggio
05-09-2014 16.15
claudio.65 claudio.65
Arriviamo quindi ad un'ampia insellatura, dalla quale un erto sentierino ci porta rapidamente alla quota 2542.
Allegato: 11 Sella.JPG
Arriviamo quindi ad un'ampia insellatura, dalla quale un erto sentierino ci porta rapidamente alla quota 2542.
Messaggio
05-09-2014 16.17
claudio.65 claudio.65
Sul piccolo cimotto senza nome diverse steli di recente posa formano alcuni misteriosi circoli.
Allegato: 12 Steli .JPG
Sul piccolo cimotto senza nome diverse steli di recente posa formano alcuni misteriosi circoli.<br />
Messaggio
05-09-2014 16.18
claudio.65 claudio.65
Lasciato l'enigmatico sito proseguiamo ora sull'ampio tavolato roccioso fino a raggiungerne il punto più elevato, dove troviamo un grande ometto di pietre.
Allegato: 13 Verso la vetta.JPG
Lasciato l'enigmatico sito proseguiamo ora sull'ampio tavolato roccioso fino a raggiungerne il punto più elevato, dove troviamo un grande ometto di pietre.<br />
Messaggio
05-09-2014 16.19
claudio.65 claudio.65
Sotto di noi il trafficato P.so Giau, da dove siamo partiti.
Allegato: 14 P.so Giau.JPG
Sotto di noi il trafficato P.so Giau, da dove siamo partiti.
Messaggio
05-09-2014 16.23
claudio.65 claudio.65
A settentrione le Tofane.
Allegato: 15 Le Tofane.JPG
A settentrione le Tofane.
Messaggio
05-09-2014 16.25
claudio.65 claudio.65
A meridione il M.Mondeval ed il Piz del Corvo.
Allegato: 16 M.Mondeval e Piz del Corvo.JPG
A meridione il M.Mondeval ed il Piz del Corvo.
Messaggio
05-09-2014 16.30
claudio.65 claudio.65
Ad occidente il Beco de Mezodì e Ra Rocheta de Prendera.
Allegato: 17 Il beco de Mezodì.JPG
Ad occidente il Beco de Mezodì e Ra Rocheta de Prendera.
Messaggio
05-09-2014 16.33
claudio.65 claudio.65
Riprendiamo quindi la via del rientro percorrendo a ritroso l'ampio tavolato sommitale dei Lastoi de Formin.
Allegato: 18 Rientro.JPG
Riprendiamo quindi la via del rientro percorrendo a ritroso l'ampio tavolato sommitale dei Lastoi de Formin.<br />
Messaggio
05-09-2014 16.36
claudio.65 claudio.65
Raggiunto nuovamente il CAI 435, scendiamo al bivio con il CAI 436, che seguiremo lungamente verso occidente rientrando al P.so Giau.
Allegato: 19 Gregge.JPG
Raggiunto nuovamente il CAI 435, scendiamo al bivio con il CAI 436, che seguiremo lungamente verso occidente rientrando al P.so Giau.<br />
Messaggio
05-09-2014 16.45
claudio.65 claudio.65
NOTA TECNICA:
Quota di partenza: Passo Giau 2236 metri
Quota di arrivo: Ponta Lastoi de Formin 2657 metri
Dislivello: 421 metri
Dislivello reale: 670 metri comprese le varie discese e risalite
Tempo andata: 4 ore
Tempo ritorno: 3 ore
Tempo totale: 7 ore
Cartografia consigliata:
Tabacco 03,"Cortina d'Ampezzo e Dolomiti Ampezzane"
Tabacco 025,"Dolomiti di Zoldo, Cadorine e Agordine"
Allegato: 20 Lastoi de Formin.JPG
NOTA TECNICA:<br />Quota di partenza: Passo Giau 2236 metri<br />Quota di arrivo: Ponta Lastoi de Formin 2657 metri<br />Dislivello: 421 metri<br />Dislivello reale: 670 metri comprese le varie discese e risalite<br />Tempo andata: 4 ore<br />Tempo ritorn
Messaggio
15-09-2014 14.14
veneto veneto
Bel giro anche questo! Non sono tanti quelli che si spingono fino allo Spiz de Mondevàl, ma si è sicuramente ricompensati dallo splendido panorama sia sul Mondevàl che sui Lastoi, come mostri nelle tue foto.

Per raggiungere con via più diretta la cima dei Lastoi si arriva innanzitutto in forcella e poi si piega a sx per traccia incerta seguendo i numerosissimi e grossi ometti; più in alto su alcuni tratti la traccia è pure consolidata. Altri ometti (più radi) collegano la cima con lo Spiz de Mondevàl (attenzione in discesa) e servono per collegare con una più rapida e difficile via di discesa verso Mondevàl de Sora.

Credo poi (ma ho sottomano solo il conforto della GirAlpina, generalmente più precisa della Tabacco nei toponimi) che la denominazione corretta sia "Forcella Rossa (del Formin, o dei Lastoi de Formin)", mentre la forcella secondaria (q.2337) che porta sul versante di Federa credo non abbia nome (di fatto farebbe parte del valico de Anbrizora).
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
Elenco Forum
Quiz
In evidenza
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva