il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 128 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Le vostre relazioni   Precedente Successivo
N. record trovati: 26
Messaggio

Krn ( 2244 metri ) dalla Val Lepena

11-11-2013 14.42
claudio.65 claudio.65
Fantastica escursione verso una delle vette più importanti delle Alpi Giulie Orientali durante la Grande Guerra, lungo il suggestivo percorso del versante settentrionale.
Allegato: Salendo al Krn.jpg
Krn ( 2244 metri ) dalla Val Lepena
Messaggio
11-11-2013 14.45
claudio.65 claudio.65
ACCESSO: Da Bovec imbocchiamo verso Est la rotabile 203 fino al successivo bivio nei pressi di un cimitero austroungarico della Grande Guerra dove, tralasciando la prosecuzione verso il forte della Chiusa ed il passo del Predil, svoltiamo a destra giungendo in breve al paesino di Kal Koritnica.
Proseguendo lungo la rotabile 206 entriamo in Val Trenta e costeggiando il corso dell'Isonzo-Soca, dopo 6 km raggiungiamo il bivio della Val Lepena.
Svoltiamo ancora a destra seguendo le chiare indicazioni e costeggiando il corso della Lepenjica, su stretta ma agevole rotabile arriviamo al piazzale del Dom dr. Klementa Juga v Lepeni, al termine della stessa.
Allegato: Dom Klementa Juga.jpg
ACCESSO: Da Bovec imbocchiamo verso Est la rotabile 203 fino al successivo bivio nei pressi di un cimitero austroungarico della Grande Guerra dove, tralasciando la prosecuzione verso il forte della Chiusa ed il passo del Predil, svoltiamo a destra giungen
Messaggio
11-11-2013 14.48
claudio.65 claudio.65
DESCRIZIONE: Lasciata l'auto raggiungiamo il vicino rifugio, ricavato da un'ex casermetta italiana della Guardia di Finanza, ora di proprietà del PD Nova Gorica ed aperto nella stagione estiva con servizio di alberghetto.
Seguendo le chiare indicazioni verso Sud imbocchiamo la sconnessa mulattiera segnalata dal solito bollino biancorosso della PSZ, rinvenendo nei primi tornanti un'importante targa relativa al suo ampliamento.
Allegato: Targa.jpg
DESCRIZIONE: Lasciata l'auto raggiungiamo il vicino rifugio, ricavato da un'ex casermetta italiana della Guardia di Finanza, ora di proprietà del PD Nova Gorica ed aperto nella stagione estiva con servizio di alberghetto.<br />Seguendo le chiare indicazio
Messaggio
11-11-2013 14.50
claudio.65 claudio.65
Proseguendo lungo l'infinita serie di tornatini ci eleviamo subito di quota, uscendo infine dal bosco nei pressi dell'arrivo di una teleferica.
Da questo punto la pendenza si appiana e, seguendo ora una pista forestale, poco dopo notiamo alla nostra sinistra un caratteristico palo con numerose indicazioni.
Si tratta di un rudimentale "nivometro", riportante le altezze raggiunte negli anni dal manto nevoso durante la stagione invernale.
Allegato: Nivometro.jpg
Proseguendo lungo l'infinita serie di tornatini ci eleviamo subito di quota, uscendo infine dal bosco  nei pressi dell'arrivo di una teleferica.<br />Da questo punto la pendenza si appiana e, seguendo ora una pista forestale, poco dopo notiamo alla nostra
Messaggio
11-11-2013 14.54
claudio.65 claudio.65
Perdendo leggermente quota con qualche saliscendi e tralasciando sulla sinistra il bivio per la Velika Baba, raggiungiamo in breve la Planinski Dom pri Krniskih Jezerih, anch'essa di proprietà del PD Nova Gorica, aperta nella stagione estiva con servizio di alberghetto, importante punto d'appoggio per la Slovenska Planinska Transverzala, oltre alle varie salite e traversate escursionistiche nella zona.
Allegato: Pl. Dom pri Krnskih_Jezerih.jpg
Perdendo leggermente quota  con qualche saliscendi e tralasciando sulla sinistra il bivio per la Velika Baba, raggiungiamo in breve la Planinski Dom  pri Krniskih Jezerih,  anch'essa di proprietà del PD Nova Gorica, aperta nella stagione estiva con serviz
Messaggio
11-11-2013 14.56
claudio.65 claudio.65
Dopo l'eventuale sosta ristoratrice proseguiamo verso sud ovest fino a sbucare nell'ampia conca della Planina Duplje, monticata nella stagione estiva, dove si possono acquistare degli ottimi prodotti caseari a prezzi interessanti.
Lasciando la malga alla nostra destra, proseguiamo oltre incontrando poco dopo un importante bivio con varie indicazioni.
Allegato: Bivio.jpg
Dopo l'eventuale sosta ristoratrice proseguiamo verso sud ovest fino a sbucare nell'ampia conca della Planina  Duplje, monticata nella stagione estiva, dove si possono acquistare degli ottimi prodotti caseari a prezzi interessanti.<br />Lasciando la malga
Messaggio
11-11-2013 15.03
claudio.65 claudio.65
Siamo ora sul percorso della Slovenska Planinska Transverzala e tralasciando la deviazione verso sinistra che in 2 ore e mezza ci porterebbe, attraverso il Bogatinsko Sedlo, sull'altopiano della Komna, proseguiamo a destra verso Ovest in leggera salita.
Allegato: Pl. Duplje.jpg
Siamo ora sul percorso della Slovenska Planinska Transverzala e tralasciando la deviazione verso sinistra che in 2 ore e mezza ci porterebbe, attraverso il Bogatinsko Sedlo, sull'altopiano della Komna, proseguiamo a destra verso Ovest in leggera salita.<b
Messaggio
11-11-2013 15.05
claudio.65 claudio.65
Arriviamo così in breve all'ameno Krnsko Jezero, autentico gioiello di origine glaciale, segretamente nascosto fra le Alpi Giulie Orientali, dove i bagni sarebbero proibiti per non minacciare il sensibile ecosistema acquatico.
Allegato: Krnsko Jezero.jpg
Arriviamo così in breve all'ameno Krnsko Jezero, autentico gioiello di origine glaciale, segretamente nascosto fra le Alpi Giulie Orientali, dove i bagni sarebbero proibiti per non minacciare il sensibile ecosistema acquatico.
Messaggio
11-11-2013 15.07
claudio.65 claudio.65
Senza scendere direttamente alle rive dell'azzurro specchio d'acqua, che può risultare già una meta escursionistica a se stante, ne costeggiamo la sponda meridionale su una mulattiera ora piuttosto ampia.
Allegato: Sponda meridionale.jpg
Senza scendere direttamente alle rive dell'azzurro specchio d'acqua, che può risultare già una meta escursionistica a se stante, ne costeggiamo la sponda meridionale su una mulattiera ora piuttosto ampia.
Messaggio
11-11-2013 15.11
claudio.65 claudio.65
Lasciato il Krnsko Jezero alle nostre spalle, il sentiero sale ora più ripidamente costeggiandone l'immissario e transitando a volte su tracce di neve vecchia, presenti anche a stagione inoltrata, raggiungiamo la conca alpestre della Planina na Polju, dove l'edificio principale è stata adibito a ricovero di caccia.

Allegato: Pl. na Polju.jpg
Lasciato il Krnsko Jezero alle nostre spalle, il sentiero sale ora più ripidamente costeggiandone l'immissario e transitando a volte su tracce di neve vecchia, presenti anche a stagione inoltrata, raggiungiamo la conca alpestre della Planina na Polju, dov
Messaggio
11-11-2013 15.12
claudio.65 claudio.65
Dall'ampio pianoro il sentiero sempre ben segnalato s'inerpica ora decisamente verso l'alto, seguendo numerosi tornanti lungo la Spodnje Zelenice su terreno decisamente sassoso con un panorama più ampio verso la lontana conca del lago.
Allegato: Spodnje Zelenice.jpg
Dall'ampio pianoro il sentiero sempre ben segnalato s'inerpica ora decisamente verso l'alto, seguendo numerosi tornanti lungo la Spodnje Zelenice su terreno decisamente sassoso con un panorama più ampio verso la lontana conca del lago.<br />
Messaggio
11-11-2013 15.17
claudio.65 claudio.65
Entriamo quindi nella Zgornje Zelenice, zona particolarmente rocciosa, dove il sentiero si fà abilmente strada tra grandi massi e sfasciumi.
Tralasciando a sinistra, alla quota di 1850 metri circa, una deviazione verso il Batognisko Sedlo, proseguiamo a destra seguendo l'indicazione "Krn" su un masso.
Allegato: Zgornje Zelenice.jpg
Entriamo quindi nella Zgornje Zelenice, zona particolarmente rocciosa, dove il sentiero si fà abilmente strada tra  grandi massi e sfasciumi.<br />Tralasciando a sinistra, alla quota di 1850 metri circa, una deviazione verso il Batognisko Sedlo, proseguia
Messaggio
11-11-2013 15.19
claudio.65 claudio.65
Il sentiero continuando ora con una salita meno erta ed un panorama sempre più ampio sulle vette circostanti, sbuca infine dopo un ultimo traverso all'angusta Krnska Skrbina, vero crocevia di sentieri della zona, dove troviamo un affusto di cannone italiano della Grande Guerra e la mole repulsiva dell'incombente Batognica, meglio conosciuta come Monte Rosso durante gli anni del primo conflitto.
Allegato: Batognica.jpg
Il sentiero continuando ora con una salita meno erta ed un panorama sempre più ampio sulle vette circostanti, sbuca infine dopo un ultimo traverso  all'angusta  Krnska Skrbina, vero crocevia di sentieri  della zona, dove troviamo un affusto di cannone ita
Messaggio
11-11-2013 15.23
claudio.65 claudio.65
Dalla Skrbina, tralasciando i vari sentieri sulla sinistra per la Batognica ed il Batognisko Sedlo o Prag e la discesa a meridione verso la lontana Koca na planini Kuhinja, svoltiamo a destra e con rapida risalita su stretti tornanti raggiungiamo il successivo bivio dove, lasciata a destra la prosecuzione del sentiero di cresta, prendiamo a sinistra raggiungendo in breve il Gomiskovo zavetisce na Krnu.
Allegato: Gomisckovo zavetisce na Krnu.jpg
Dalla Skrbina, tralasciando i vari sentieri sulla sinistra per la Batognica ed il Batognisko Sedlo o Prag e la discesa  a meridione verso la lontana Koca na planini Kuhinja, svoltiamo a destra e con rapida risalita su stretti tornanti raggiungiamo il succ
Messaggio
11-11-2013 15.25
claudio.65 claudio.65
Rifocillati nella piccola ed accogliente struttura, ritorniamo indietro per pochi passi e svoltiamo subito a sinistra, seguendo ora la chiara indicazione.
Allegato: Bivio Krn.jpg
Rifocillati nella piccola ed accogliente struttura, ritorniamo indietro per pochi passi e svoltiamo subito a sinistra, seguendo ora la chiara indicazione.<br />
Messaggio
11-11-2013 15.26
claudio.65 claudio.65
In breve con qualche tratto leggermente esposto arriviamo sulla panoramica vetta del Krn-Monte Nero, dove una rosa dei venti in metallo ci aiuta a riconoscere le innumerevoli vette circostanti.
Allegato: Vetta Krn.jpg
In breve con qualche tratto leggermente esposto arriviamo sulla panoramica vetta del Krn-Monte Nero, dove una rosa dei venti in metallo ci aiuta a riconoscere le innumerevoli vette circostanti.<br />
Messaggio
11-11-2013 15.30
claudio.65 claudio.65
Dopo aver ammirato lo splendido panorama ed il lontano Krnsko Jezero,esistono ora due possibilità per rientrare alla Krnska Sbarbina.
La prima seguendo a ritroso la via dell'andata, la seconda proseguendo dalla cima in discesa verso Est, lungo gli alti pascoli alpini della larga cresta del monte, evitando così di ripassare dal rifugio.
Allegato: Krnsko Jezero dal Krn.jpg
Dopo aver ammirato lo splendido panorama ed il lontano Krnsko Jezero,esistono ora due possibilità per rientrare alla Krnska Sbarbina.<br />La prima seguendo a ritroso la via dell'andata, la seconda proseguendo dalla cima in discesa verso Est, lungo gli al
Messaggio
11-11-2013 15.36
claudio.65 claudio.65
Ritornati alla Krnska Skrbina non rimane che riprendere la via dell'andata, dando comunque scendendo un'occhiata alla nostra destra verso la suggestiva piramide ghiaiosa del Vrh nad Peski, dove durante la Grande Guerra si trovava la posizione austroungarica Condor.
Allegato: Vrh nad Peski.jpg
Ritornati alla Krnska Skrbina non rimane che riprendere la via dell'andata, dando comunque scendendo un'occhiata alla nostra destra verso la suggestiva piramide ghiaiosa del Vrh nad Peski, dove durante la Grande Guerra si trovava la posizione austroungari
Messaggio
11-11-2013 15.59
claudio.65 claudio.65
NOTA TECNICA:
Quota di partenza: Parcheggio Dom dr. Klementa Juga v Lepeni 690 metri
Quota di arrivo: Krn-Monte Nero 2244 metri
Dislivello: 1554 metri
Dislivello reale: 1690 metri, calcolando anche le varie discese e risalite
Tempo andata: 4 ore e mezza
Tempo ritorno: 3 ore
Tempo totale: 7 ore e mezza escluse le eventuali soste
Cartografia consigliata:
Scala 1:50.000 Sidarta, "Julijske Alpe"
Scala 1:25.000 Karta Planinske zveve Slovenije, "Krn-Kobarid-Tolmin"
Drzavna topografska karta, foglio 66 "Soca"
Sidarta, "Bohinj-Triglav-Krn-Crna Prst"
Allegato: Krnsko Jezero.jpg
NOTA TECNICA:<br />Quota di partenza: Parcheggio Dom dr. Klementa Juga v Lepeni 690 metri<br />Quota di arrivo: Krn-Monte Nero 2244 metri<br />Dislivello: 1554 metri<br />Dislivello reale: 1690 metri, calcolando anche le varie discese e risalite<br />Temp
Messaggio
11-11-2013 16.04
claudio.65 claudio.65
ERRATA CORRIGE:
Chiedo gentilmente a Ivo Pecile di sostituire la foto numero 14 del Gomisckovo Zavetisce na Krnu con la seguente, perchè più rappresentativa.
Allegato: Gomisckovo zavetisce na Krnu.jpg
ERRATA CORRIGE:<br />Chiedo gentilmente a Ivo Pecile di sostituire la foto numero 14 del Gomisckovo Zavetisce na Krnu con la seguente, perchè più rappresentativa.
Messaggio
11-11-2013 19.43
lorenzo78 lorenzo78
Mandi Claudio e complimenti per la dettagliata ed esauriente relazione, non vedevo l'ora di sapere qualcosa di questa via, anche perchè dalla vetta salita da sud il panorama verso il lago è selvaggio e stupendo, come del resto questa montagna
Messaggio
12-11-2013 10.40
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Grande Claudio ,!!!!
Messaggio
04-12-2013 14.19
radetzky radetzky
Splendido, grazie. Mi sembra + interessante della salita dall'altro versante (Krn) e forse anche + breve
Messaggio
05-12-2013 21.08
marco.raibl marco.raibl
È più lunga,invece.Dislivello e km sono maggiori,ma il paesaggio è decisamente migliore.Bellissimo il tratto dal rifugio alla vetta,ma tutto il comprensorio è magnifico.Un luogo in cui spendere qualche giorno.La Slovenia è così poco frequentata da noi Italiani.Merita molto di più.Ciao
Messaggio
06-12-2013 20.31
radetzky radetzky
> La Slovenia è così poco frequentata da noi Italiani...

non dirlo ad alta voce che altrimenti arrivano le orde..il bello di queste zone è l'essere selvagge da camminare in solitudine !
Ciao
Messaggio
06-12-2013 21.22
marco.raibl marco.raibl
Ho scritto Italiani.Le Giulie slovene sono molto ben frequentate.Per gli Sloveni l'escursionismo è una specie di sport nazionale.Niente di drammatico,comunque.Sono molto educati.
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
Elenco Forum
Quiz
In evidenza
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva