il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 32 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Le vostre relazioni   Precedente Successivo
N. record trovati: 22
Messaggio

Monte Rua dal Pian della Pussa

14-10-2013 16.10
heidi.bruna heidi.bruna
Selvaggia salita ad una panoramica cima sospesa fra l'Alta Carnia Occidentale ed il Parco delle Dolomiti Friulane.
Allegato: M.Rua.JPG
Monte Rua dal Pian della Pussa
Messaggio
14-10-2013 17.31
heidi.bruna heidi.bruna
Accesso: Da Montereale Valcellina risaliamo l'omonima valle superando in successione gli abitati di Barcis, Arcola, Contron, Cellino di Sotto e Sopra.
Al bivio successivo, tralasciando la prosecuzione della rotabile verso Cimolais, svoltiamo a destra e passato Pinedo arriviamo alle porte di Claut dove svoltiamo subito a sinistra, imboccando la rotabile della Val Settimana che, con vari tratti asfaltati e sterrati alternati fra loro, in circa 13 km ci porta all'ampio parcheggio del Pian della Pussa.
Allegato: Pian della Pussa.JPG
Accesso: Da Montereale Valcellina risaliamo l'omonima valle superando in successione gli abitati di Barcis, Arcola, Contron, Cellino di Sotto e Sopra.<br />Al bivio successivo, tralasciando la prosecuzione della rotabile verso Cimolais, svoltiamo a destra
Messaggio
14-10-2013 17.43
heidi.bruna heidi.bruna
Descrizione: Lasciata l'auto ci dirigiamo al rifugio Pussa, dove imbocchiamo a sinistra il CAI 364 e nella faggeta c'inoltriamo nella Val de le Ciamoze.
Al bivio seguente lasciamo la prosecuzione del CAI 364 a destra e scendiamo lungo il CAI 366A al guado sul rio Stuet.
Risaliti sulla sponda opposta proseguiamo prima ripidamente e poi quasi in quota fino alla casera Col de Post, che può offrire solo uno spartano riparo in caso di maltempo.
Allegato: C.ra Col de Post.JPG
Descrizione: Lasciata l'auto ci dirigiamo al rifugio Pussa, dove imbocchiamo a sinistra il CAI 364 e nella faggeta c'inoltriamo nella Val de le Ciamoze.<br />Al bivio seguente lasciamo la prosecuzione del CAI 364 a destra e scendiamo lungo il CAI 366A al
Messaggio
14-10-2013 17.51
heidi.bruna heidi.bruna
Lasciata la casera giungiamo in pochi minuti all' importante bivio con il CAI 366, proveniente dal ponte Ciol de Pes e seguendolo verso destra scendiamo al sottostante guado sul Rugo de le Merie.
Risaliti sulla sponda opposta proseguiamo lungamente fino alla conca dove si trova il ricovero casera Pramaggiore, ai piedi dell'omonima vetta.
Allegato: C.ra Pramaggiore.JPG
Lasciata la casera giungiamo in pochi minuti all' importante bivio con il CAI 366, proveniente dal ponte Ciol de Pes e seguendolo verso destra scendiamo al sottostante guado sul Rugo de le Merie.<br />Risaliti sulla sponda opposta proseguiamo lungamente f
Messaggio
14-10-2013 17.58
heidi.bruna heidi.bruna
Dall'accogliente bivacco, di cui recentemente è stato festeggiato il 30° anniversario di fondazione, imbocchiamo il CAI 366 verso la forcella Rua Alta, arrivando in breve agl'ormai diruti stalloni dove, abbandonato il rassicurante segnavia, svoltiamo a destra e seguendo labili tracce raggiungiamo in breve il letto asciutto di un torrente.
Allegato: Stalloni.JPG
Dall'accogliente bivacco, di cui recentemente è stato festeggiato il 30° anniversario di fondazione, imbocchiamo il CAI 366 verso la forcella Rua Alta, arrivando in breve agl'ormai diruti stalloni dove, abbandonato il rassicurante segnavia, svoltiamo a de
Messaggio
14-10-2013 18.02
heidi.bruna heidi.bruna
Lo seguiamo nel suo andamento verso Nord per un centinaio di metri quindi, usciti dall'alveo verso destra, puntiamo ad un vicino boschetto di pini.
Allegato: Boschetto.JPG
Lo seguiamo nel suo andamento verso Nord per un centinaio di metri quindi, usciti dall'alveo verso destra, puntiamo ad un vicino boschetto di pini.<br />
Messaggio
14-10-2013 18.09
heidi.bruna heidi.bruna
Nell'erba a tratti alta mantenendo la direzione del roccioso sperone, quotato m. 2079, arriviamo in breve ad un successivo alveo asciutto dove, saliamo ripidamente a sinistra lungo le ghiaie e labili tracce di passaggio, lasciando alla nostra destra una fascia di mughi.
Allegato: Rio asciutto.JPG
Nell'erba a tratti alta mantenendo la direzione del roccioso sperone, quotato m. 2079, arriviamo in breve ad un successivo alveo asciutto dove, saliamo ripidamente a sinistra lungo le ghiaie e labili tracce di passaggio, lasciando alla nostra destra una f
Messaggio
14-10-2013 18.16
heidi.bruna heidi.bruna
Dopo alcune centinaia di metri un sentierino marcato sulla sinistra del rivo ci aiuta a superare un piccolo risalto ed arriviamo in breve ad un'erbosa selletta.
Allegato: Sentierino.JPG
Dopo alcune centinaia di metri un sentierino marcato sulla sinistra del rivo ci aiuta a superare un piccolo risalto ed arriviamo in breve ad un'erbosa selletta.
Messaggio
14-10-2013 18.23
heidi.bruna heidi.bruna
Voltandoci indietro, per prendere dei punti di riferimento utili durante la discesa, vista la totale mancanza di segnavia od ometti sul percorso, possiamo scorgere in lontananza la casera Pramaggiore, da dove siamo partiti.
Allegato: Selletta.JPG
Voltandoci indietro, per prendere dei punti di riferimento utili durante la discesa, vista la totale mancanza di segnavia od ometti sul percorso, possiamo scorgere in lontananza la casera Pramaggiore, da dove siamo partiti.
Messaggio
14-10-2013 18.31
heidi.bruna heidi.bruna
Il sentierino si perde nel prato e proseguiamo senza via obbligata salendo l'erto pendio verso l'ormai visibile cresta, puntando ad una fascia di rocce, che lasceremo però alla nostra sinistra.
Allegato: Fascia di rocce.JPG
Il sentierino si perde nel prato e proseguiamo senza via obbligata salendo l'erto pendio verso l'ormai visibile cresta, puntando ad una fascia di rocce, che lasceremo però alla nostra sinistra.
Messaggio
14-10-2013 18.38
heidi.bruna heidi.bruna
Continuando nella ripida ascesa raggiungiamo in breve l'esile cresta, dove in basso a sinistra notiamo uno stambecco e l'intaglio della forcella Rua.
Allegato: Forcella Rua.JPG
Continuando nella ripida ascesa raggiungiamo in breve l'esile cresta, dove in basso a sinistra notiamo uno stambecco e l'intaglio della forcella Rua.
Messaggio
14-10-2013 18.46
heidi.bruna heidi.bruna
Un sentierino poco marcato ci conduce verso destra lungo la cresta per un breve tratto, poi mentre lo stesso prosegue in quota, l'abbandoniamo e saliamo lungo il ripido pendio erboso verso l'ormai vicina meta.
Allegato: Lungo la cresta.JPG
Un sentierino poco marcato ci conduce verso destra lungo la cresta  per un breve tratto, poi mentre lo stesso prosegue in quota, l'abbandoniamo e saliamo lungo il ripido pendio erboso verso l'ormai vicina meta.
Messaggio
14-10-2013 18.52
heidi.bruna heidi.bruna
Ma si tratta soltanto della cima occidentale, di poco più bassa, mentre il punto più alto del M.Rua si raggiunge in breve oltre un'aerea forcella.
Allegato: Manca poco.JPG
Ma si tratta soltanto della cima occidentale, di poco più bassa, mentre il punto più alto del M.Rua si raggiunge in breve oltre un'aerea forcella.
Messaggio
14-10-2013 18.59
heidi.bruna heidi.bruna
Un misero ometto di sassi ci accoglie sulla panoramica cima, dove lo sguardo, in caso di bel tempo, può spaziare quasi a 360° sulle vette vicine e lontane.

Allegato: Vetta M.Rua.JPG
Un misero ometto di sassi ci accoglie sulla panoramica cima, dove lo sguardo, in caso di bel tempo, può spaziare quasi a 360° sulle vette vicine e lontane.<br /><br />
Messaggio
14-10-2013 19.05
heidi.bruna heidi.bruna
Il M.Pramaggiore limita la visuale verso occidente.
Allegato: M.Pramaggiore fra le nubi.JPG
Il M.Pramaggiore limita la visuale verso occidente.
Messaggio
14-10-2013 19.10
heidi.bruna heidi.bruna
L'innevato passo di Suola e le Dolomiti di Forni.
Allegato: Croda del Sion C.ma Val di Guerra e T.Comici.JPG
L'innevato passo di Suola e le Dolomiti di Forni.
Messaggio
14-10-2013 19.19
heidi.bruna heidi.bruna
La cresta orientale del M.Rua verso la remota forcella Sarodines.
Allegato: Cime delle Sarodine e di Ciavalli.JPG
La cresta orientale del M.Rua verso la remota forcella Sarodines.
Messaggio
14-10-2013 19.34
heidi.bruna heidi.bruna
Il rientro alla conca della casera Pramaggiore avviene lungo lo stesso percorso dell'andata.
Allegato: Discesa.JPG
Il rientro alla conca della casera Pramaggiore avviene lungo lo stesso percorso dell'andata.
Messaggio
14-10-2013 19.45
heidi.bruna heidi.bruna
Dalla casera riprendiamo il CAI 366 ed ignorando il bivio con il CAI 366A,che ci riporterebbe alla casera Col de Post, scendiamo fino alla rotabile della Val Settimana presso il Ponte Ciol de Pes e da qui in breve ritorniamo al Pian della Pussa.
Allegato: La conca pascoliva.JPG
Dalla casera riprendiamo il CAI 366 ed ignorando il bivio con il CAI 366A,che ci riporterebbe alla casera Col de Post, scendiamo fino alla rotabile della Val Settimana presso il Ponte Ciol de Pes e da qui in breve ritorniamo al Pian della Pussa.
Messaggio
14-10-2013 19.56
heidi.bruna heidi.bruna
NOTA TECNICA :
Quota di partenza : Pian della Pussa 929 metri
Quota più bassa : Ponte Ciol de Pes 907 metri
Quota di arrivo : M.Rua 2177 metri
Dislivello : 1270 metri
Dislivello reale : 1492 metri comprese le varie risalite
Tempo andata : 4 ore e mezza
Tempo ritorno : 3 ore
Tempo totale : 7 ore
Cartografia: Tabacco 21, ed.2011
Allegato: La Forcella Rua.JPG
NOTA TECNICA :<br />Quota di partenza : Pian della Pussa 929 metri<br />Quota più bassa : Ponte Ciol de Pes 907 metri<br />Quota di arrivo : M.Rua 2177 metri<br />Dislivello : 1270 metri<br />Dislivello reale : 1492 metri comprese le varie risalite<br />T
Messaggio
14-10-2013 20.35
heidi.bruna heidi.bruna
NOTA BIBLIOGRAFICA :
Ulteriori informazioni sulla discesa dalla casera Pramaggiore lungo la Val Cerosolin a Ponte del Ciarter e Pian de le Antene si possono trovare su questo sito e nel libro "I Sentieri del Bosco".
Allegato: Bivio.JPG
NOTA BIBLIOGRAFICA :<br />Ulteriori informazioni sulla discesa dalla casera Pramaggiore lungo la Val Cerosolin a Ponte del Ciarter e Pian de le Antene si possono trovare su questo sito e nel libro "I Sentieri del Bosco".
Messaggio
31-10-2013 09.50
texwiller texwiller
Bel giro heidi! Consiglio anche di completare il giro percorrendo tutta la cresta che porta a forcella lareseit e poi rientrare al pussa. Lungo ma davvero meritevole!
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
Elenco Forum
Quiz
In evidenza
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva