il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 182 ospiti - 3 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Le vostre relazioni   Precedente Successivo
N. record trovati: 8
Messaggio

Anello delle cime Aguzze e del Curtis per il Canalone Fonderiis dalla Val Alba

27-08-2013 10.05
Pietro_Casarsa Pietro_Casarsa
Svolto in data 16-08-13
Dislivello : circa 1200 m con la visita a Sot Cretis, senza 900 m
Periodo consigliato : tarda estate
Tempo totale : circa 6 h (con visita al casermone circa 7 h 30)
Punto di partenza e arrivo : parcheggio q1050 al termine della strada aperta al traffico in Val Alba.
Introduzione :
L’idea di questo anello mi è venuta nella ricerca della via più breve per raggiungere il casermone di Sot Cretis. Ogni via d’accesso al Casermone comporta molti saliscendi ed almeno 4h 30 di buon cammino : dalla Val Alba per il Bianchi, da Villanova per la Costa Mauron, Da Roveredo per la c.ra la Cita, e sempre da Villanova per le Conturate. Fatte tutte queste, mi mancava ancora la via più breve per raggiungerlo e nel contempo ogni volta che passavo per la f.lla Fonderiis volevo sapere se il canalone era percorribile. La svolta è stata mentre leggevo la “Guida escursionistica delle Alpi Carniche” in cui si descriveva la discesa del canalone Fonderiis. Ho girato la descrizione ed ho trovato il bandolo della matassa. I toponimi “Cime Aguzze” e “Curtis” non esistono in nessuna carta : ho voluto dare un nome, senza nessuna pretesa e un pò per gioco, a quelle cime un pò secondarie ma altrettanto affascinanti al limitare della Val Alba.
Descrizione:
Si imbocca il SV428 che ci porta nella vicinanze del letto del Rio Alba, dove si prende il SV450 per la casera Crostis. Dopo circa 30 min si incontra il primo bivio per il ricovero Rosean (indicazioni su un tronco a destra). Si prosegue dritti lungo il SV450 fino ad incontrare a q 1080 il Rio Fonderiis ( 45 circa dalla partenza).Qui si abbandona il sentiero risalendo a sinistra, per bosco, il rio per evitare alcuni salti iniziali. A q 1100 c. si prende un valloncello detritico-sassoso sulla sx parallelo al rio(ometti). Questo valloncello prosegue fino a incontrare nuovamente il greto del rio a circa q 1190 c. Ora si prosegue sul lato sx del greto (ometti) fino a q 1220 c. Da qui si prosegue nel canalone fino a q 1235 senza percorso obbligato per poi portarsi sulla sponda dx fino a q1300 c. A questo punto si vedrà l’uscita del canalone secondario (questo si ricollegherà più in alto con quello principale) alla nostra destra, mentre la salita prosegue nel canalone principale senza percorso obbligato fino ad evidente curva a destra del canalone, bella visuale delle pareti a strapiombo dello Zuc dal Boor e delle cime Aguzze sulla destra. Da Qui ,bisogna tenersi nella parte centrale del canalone, acqua ai lati, puntando allo spallone mugoso di fronte leggermente spostato a sinistra. Arrivato alla sua base lo si risale fin quasi alla sua fine sotto le pareti per poi proseguire in leggero traverso ascendente puntando all’incirca verso il centro del canalone. Così si raggiunge il punto più stretto del canalone, neve a sx fino a tarda estate, e lo si risale a dx per rocce, un passaggio di I. Superato ciò ci si trova alla fine dei prati pensili sotto la F.lla Fonderiis. Seguendo alcune tracce di passaggio si giunge ad incrociare il SV425 che giunge dal biv. Bianchi ,q1620 circa (2h 30 c.). Ora si imbocca il Sv425 verso la F.lla Fonderiis che si raggiunge percorrendo i tornanti della mulattiera di guerra. Arrivati alla forcella si ha la possibilità di andare a visitare il casermone di Sot Cretis (3 h 40 dalla partenza) in circa 30 min di discesa. L’anello invece prosegue imboccando l’alta Via Cai Moggio sulla dx che ricalca con i sui tornanti iniziali,la mulattiera di guerra che porta a C. Crostis. Arrivati sulla dorsale, poco prima del bivio con il 450A, si abbandona il sentiero per proseguire a destra sul filo di cresta del circo mugoso che ci si mostra davanti. Mantenendosi il più vicini possibili alla cresta per evitare i mughi più alti si raggiunge una prima forcelletta (passaggio leggermente esposto in discesa) da cui si punta ad un promontorio roccioso appena sotto il filo di cresta. Ora si troveranno dei radi tagli nei mughi che ci portano verso il passaggio obbligato, che si vedeva in lontananza all’uscita del SV CAI, disposto alla base del Curtis. Raggiunto il passaggio obbligato e seguendo i tagli si risale per piccoli tornanti e un piccolo salto (I) fino a sbucare sulla cresta affilata del Curtis appena a sinistra della cima (q1883 della carta Tabacco). Qui si ha un bel panorama,solo in parte ridotto dalla mole dal Zuc dal Boor, sui monti circostanti e spostandosi verso il canalone della Fonderiis anche sulla Val Alba.
Ora, per scendere alla c.ra Crostis si prende un canalino inclinato a dx poco prima che la cresta si interrompe bruscamente. Al termine del canalino, in prossimità di uno slargo tra i mughi si prende un altro canalino discendente a sx. Da qui bisogna mantenersi all’interno del canalino, che con la perdita di quota diventa la parte superiore del Rio Crostis, in modo da evitare il mare di mughi presente nella conca del Curtis. Nel Rio sono presenti alcuni salti facilmente oltrepassabili con arrampicata semplice (I, II-) o con un brevi passaggi tra i mughi. In circa 1h 20 dalla cima si incrocia a q1525 c. il SV450. Da qui si imbocca a dx il SV e in circa 2 h si ritorna al punto di partenza.
Note : Per escursionisti esperti. Acqua in più punti nel canalone Fonderiis (q1080 e q 1300 circa).
La risalita del canalone la consiglio alla mattina presto per evitare l’abbagliamento causato dalle rocce bianche dilavate dall’acqua.

Email : redskorpio@hotmail.it
Allegato: P8160247.JPG
Anello delle cime Aguzze e del Curtis per il Canalone Fonderiis dalla Val Alba
Messaggio
27-08-2013 10.08
Pietro_Casarsa Pietro_Casarsa
Le Cime Aguzze dall'interno del Canalone Fonderiis
Allegato: P8160248.JPG
Le Cime Aguzze dall'interno del Canalone Fonderiis
Messaggio
27-08-2013 10.13
Pietro_Casarsa Pietro_Casarsa
Il canalone Fonderiis con sullo sfondo la Forcella omonima
Allegato: P8160251.JPG
Il canalone Fonderiis con sullo sfondo la Forcella omonima
Messaggio
27-08-2013 10.17
Pietro_Casarsa Pietro_Casarsa
La bella mulattiera che risale da Sot Cretis alla f.lla Fonderiis
Allegato: P8160281.JPG
La bella mulattiera che risale da Sot Cretis alla f.lla Fonderiis
Messaggio
27-08-2013 10.21
Pietro_Casarsa Pietro_Casarsa
Il circo Mugoso da dove si lascia il SV con sullo sfondo Il Curtis e il passaggio obbligato a destra
Allegato: P8160285.JPG
Il circo Mugoso da dove si lascia il SV con sullo sfondo Il Curtis e il passaggio obbligato a destra
Messaggio
27-08-2013 10.26
Pietro_Casarsa Pietro_Casarsa
La Conca del Rio Crostis,in basso si vede la c.ra Crostis e sullo sfondo Moggio Udinese
Allegato: P8160289.JPG
La Conca del Rio Crostis,in basso si vede la c.ra Crostis e sullo sfondo Moggio Udinese
Messaggio
27-08-2013 10.31
Pietro_Casarsa Pietro_Casarsa
Dal Curtis :Il Cjavals sullo sfondo con la conca prativa del b.co Bianchi. Si vede anche l'andamento della mulattiera di Guerra per cengia che porta alla f.lla Fonderiis.
Allegato: P8160290.JPG
Dal Curtis :Il Cjavals sullo sfondo con la conca prativa del b.co Bianchi. Si vede anche l'andamento della mulattiera di Guerra per cengia che porta alla f.lla Fonderiis.
Messaggio
27-08-2013 14.27
norman norman
Complimenti per l’utile itinerario esplorativo che proponi, che potrebbe rappresentare una conveniente alternativa di accesso alla Forc.Fonderis. Oltre ai vari accessi a quest’ultima che hai elencato vi sarebbe anche quello per il sent.450/450a per Casera Crostis che porta ad incrociare l’AV.CAI Moggio poco sopra la Forc. e che non dovrebbe prevedere grosse contropendenze. L’hai mai percorso in salita?
Login
Iscriviti Password dimenticata ?
Nome:
Password:
Elenco Forum
Quiz
In evidenza
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva