il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 87 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum GPS   Precedente Successivo
N. record trovati: 1
Messaggio

Il Veliki Vrh sulla dorsale del Polovnik

10-11-2012 16.17
brunomik brunomik
Ecco la traccia per una bellissima escursione su vecchie mulattiere abbandonate risalenti alla Grande Guerra. La cima raggiungibile è quella del Veliki Vrh sulla lunga dorsale del Polovnik, la cresta che si eleva lungo la sponda sinistra dell’Isonzo da Zaga fino a sopra Kobarid. La mulattiera è tutto sommato in discrete condizioni, soprattutto se si considera il tempo passato. C’è qua e là qualche tratto un po’ rovinato ma si passa sempre piuttosto agevolmente. Per iniziare questo itinerario arrivati a Kobarid – Caporetto si scende ad attraversare l’Isonzo prendendo la strada per Drezniza – Dresenza e poco prima di arrivarvi si svolta a sinistra per il piccolo paese di Magozd. Lo si attraversa seguendo le indicazioni per Trnovo e una volta che la stradina diviene sterrata si scende presso il campo di pallacanestro del paese e si parcheggia l’auto nei pressi. Si prosegue poi lungo la stradina fino ad un bivio con le indicazioni Trnovo e planina Dolec e si prende la strada per la planina. Poi ad un altro bivio subito dopo si tiene sempre la destra e quindi fino alla sella di quota 1350 non c’è possibilità d’errore. L’unico punto un po’ dubbio è subito dopo un capitello recante la data 1938; si deve attraversare un canalone franoso ma la prosecuzione della mulattiera è più o meno alla stessa altezza per cui grosse difficoltà non ce ne sono. Aggiungo che poco oltre i 900 metri di quota c’è una casa di caccia con vicino un bel cocuzzolo panoramico per una breve sosta (e c’è il waypoint nella traccia). Arrivati alla sella abbiamo seguito delle tracce poco evidenti in mezzo all’erba ma poco sopra siamo tornati sulla bella mulattiera e senza nessuna difficoltà (tratti comunque un po’ esposti) siamo arrivati sulla cima del Veliki Vrh (m 1767). Siamo poi scesi alla selletta tra la cima principale e la vicina quota 1757 sempre seguendo la mulattiera (caverne nel tratto prima della cima principale e anche successivamente) in quanto avevamo notizie di una mulattiera che correva lungo il versante nord in mezzo ai mughi raggiungibili dalla sella tra le due cima che ci avrebbe riportato non lontano dalla sella di quota 1350 ma abbiamo ravanato inutilmente per un’ora buona tra i mughi senza cavare un ragno dal buco e quindi siamo tornati alla selletta e da lì siamo scesi lungo lo stesso percorso dell’andata. E’ un’escursione che consiglio sia per la bellezza di camminare su vecchie mulattiere di guerra non segnalate sia perché in cima il panorama è grandioso. Per dare un esempio abbiamo visto fino il lontano monte Maggiore (Ucka) nell’Istria croata e verso le Dolomiti erano visibili molto bene anche le lontane Pale di San Martino e poi quando si vede il mare che scintilla al sole non c’è, a mio parere, bisogno di chiedere altro, c’è però da dire che la giornata era eccezionale
GPS Garmin Map 62st agganciato allo spallaccio dello zaino
Traccia GPX: Traccia con WP3.gpx
Visualizza la mappa dettagliata
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva