il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 161 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum GPS   Precedente Successivo
N. record trovati: 2
Messaggio

monte Pleros dai piani di Vas (incompleto purtroppo)

02-10-2012 19.22
brunomik brunomik
Allego la traccia della salita al monte Pleros dai piani di Vas. Purtroppo la traccia è incompleta perchè all'inizio ho sbagliato qualcosa e il gps non registrava la traccia (ce l'avevo da non molto) mentre la parte finale non c'è perchè le batterie si sono scaricate. Però la parte centrale, quella più ingarbugliata c'è ma purtroppo manca un tratto di discesa anche quella non proprio segnata bene. Comunque come si dice dalle nostre parti "alc l'è alc e nuja l'è nuja" (più o meno) per cui è comunque meglio di niente. Garmin 62st agganciato allo spallaccio dello zaino
Traccia GPX: Pleros.gpx
Visualizza la mappa dettagliata
Messaggio
03-10-2012 13.35
brunomik brunomik
Aggiungo qualche notizia sull'escursione. Dal rifugio Chiampizzulon si prende la traccia che sale verso il monte Talm e poi al bivio successivo si prende quella per malga Tuglia fino ad arrivare presso dei grandi massi. Si prende una traccia (segnalazione monte Pleros su un masso) e si prosegue su pendii erbosi fino ad arrivare senza grosse difficoltà sulla cresta. Si prende poi a destra (ovest) attraversando un canale e si supera un passaggio rognoso con l'aiuto di una fune metallica (non troppo affidabile ma è indubbiamente utile) e si arriva su una crestina secondaria. Il tratto successivo è quello più rognoso a causa del terreno erboso-ghiaioso ma con molta attenzione si supera e si giunge su terreno migliore. Per la traccia sempre abbastanza evidente si sale il ripido pendio erboso e con qualche tratto non propriamente semplice si giunge in cresta a poca distanza dalla cima del Pleros che si raggiunge in pochissimi minuti. La discesa si svolge sul versante opposto (bolli rossi) ed è decisamente migliore anche se lo stesso necessita di attenzione. Si scende alla forcella tra il Pleros e la Creta della Fuina e quindi seguendo la traccia si scende su terreno discreto finchè è necessario immettersi nel canalone sotto la parete della Creta della Fuina (utile il casco). Poi si scende sempre seguendo i bolli rossi e nonostante la traccia non sia sempre evidente si arriva ad incrociare il sentiero Pian di Vas - Casera Tuglia. Si prende a destra e dopo aver lasciato a destra il sentiero che porta al rifugio Chiampizzulon (a al sentiero lasciato per salire il Pleros) si arriva ai Piani di Vas.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva