il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 104 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 11
Messaggio

Collina-Chianevate

04-04-2012 00:00
Sara Sara
Buongiorno a tutti!
Di recente mi è capitato di sentir parlare di una vecchia mulattiera di guerra che permetterebbe di raggiungere la cima della Chianevate dalla Creta di Collina.
Ma esiste davvero questa mulattiera? E' ancora agibile? Non riesco a trovare informazioni...
Quest'estate vorrei salire alla Creta di Collina e se davvero esiste questa possibilità perchè non approfittarne...
Colgo l'occasione per chiedere un'altra informazione: che tipo di sentiero è quello che dalla Cresta Verde conduce alla cima della Creta di Collina?
Grazie a tutti coloro che risponderanno. Mandi!
Messaggio
04-04-2012 00:00
Davide.Cattelan Davide.Cattelan
Ciao Sara, si tratta della via normale della Creta della Chianevate ed è proprio ex-sentiero di guerra: sono visibili numerosi resti che mi hanno impressionato immaginando quanto duro dev'esser stato resistere e combattere. Le altre vie sono alpinistiche. Sono salito sulla "Grande Signora" lo scorso anno: mi è difficile darti un grado di difficoltà perché mi piacciono molto questo tipo di sentieri ma nascondono insidie essendo esposti e su roccia friabile (alcuni mi hanno detto che hanno avuto difficoltà specie con clima non secco). Comunque troverai sicuramente passaggi che, non da tecnico, mi permetto di valutare orientativamente di primo grado: in ogni caso secondo me è da stare attenti molto al tipo di roccia.
Anche il sentiero dal cellon mi risulta ex-sentiero militare e permette di salire dalla cresta est. Ilario lo scorso anno mi ha detto che subito sopra la cresta verde ci son alcuni passaggi di I(per cui è meglio salire che scendere). Purtroppo non son ancora riuscito a salirci ma penso in breve: scendendo per la normale, dovrebbe risultare un giro ad anello interessante.
Se ti interessa, verifico meglio sulla guida del Gaberscick per quanto riguarda difficoltà o ti posso girare delle foto.
Messaggio
04-04-2012 00:00
Sara Sara
Mi farebbe molto piacere avere altre informazioni sul grado di difficoltà o vedere alcune foto, la mia e-mail è sara.gandolfi@libero.it
Messaggio
04-04-2012 00:00
Paolo Paolo
Ciao, alcuni anni fà sono sceso dalla creta di Collina alla cresta Verde. C'è solo un passaggio che reputo molto impegnativo tant'è che c'erano anche uno o due chiodi fissati alla roccia. Si tratta di una parete quasi verticale alta un paio di metri su uno strapiombo di una decina di metri o forse più che bisogna risalire a zig-zag appogiando i piedi su delle zolle e con appigli minimi per le mani. Non sono un esperto, l'ho fatta in discesa perchè stupidamente ho dato ascolto ad una persona incontrata sulla cima che l'aveva reputata simile alla via di salita (descritta anche nel sito) tutto vero tranne che per questo passaggio.
Messaggio
04-04-2012 00:00
luca_di_collina luca_di_collina
Dalla Creta di Collina alla Creta delle Chianevate sentierino di guerra intagliato a forza di mine e qualche passaggio esposto (I superiore), la via dalla cresta verde alla creta di Collina è di I con un passaggio esposto di II inferiore su roccia buona, assolutamente da evitare in caso di pioggia.
Mandi.
Messaggio
04-04-2012 00:00
Andrea Andrea
Sono molto interessato al percorso... la mia mail è andreabarozzini@libero.it Mandi
Messaggio
04-04-2012 00:00
paolorock paolorock
Per la salita alla Creta di Collina dalla via "Austriaca" e discesa per la via normale trovi una relazione sul libro di Mazzilis "Per sentieri selvaggi", al numero 49, ediz. COEL.
Per il collegamento alla Creta della Chianevate vedi Guida dei monti d'Itali, Alpi Carniche volume I, itinerario 47a, ediz. CAI-TCI.
Oppure dalla Guida escursionistica alle Alpi CArniche di R. Gaberscik itinerari 471 e 474.

Berg heil!
Messaggio
04-04-2012 00:00
Pietro. Pietro.
Ciao Sara. Ti riporto la mia esperienza diretta avendo effettuato l'escursione di cui chiedi informazioni in solitaria 2 anni orsono. Se provieni dal passo Monte Croce, viaggi con difficoltà E sino a tutta la Cresta Verde. Quando imbocchi il sentiero che sale alla Creta di Collina, le difficoltà diventano per EE con brevi tratti, esposti anche, di I e II grado. Io, ero sceso di là. Se puoi vai al contrario che è preferibile. Quando superi un traverso con degli spit predisposti per eventuali assicurazioni, hai superato il tratto più difficile. Dalla cima della Creta di Collina, scendi per un poco lungo le roccette e raggiungerai il bivio per la Cjanevate.
Anche la Cjanevate è per EE, ed ha effettivamente un sentiero di guerra in costa esposto, con fondo mosso. Nulla di impossibile, solo da prestare la dovuta attenzione. Col senno del dopo, ti posso solo suggerire, che sono luoghi in cui sarebbe meglio non andare soli. Anche per avere la possibilità, se non te la senti, di farsi assicurazione reciproca. Mandi.
Messaggio
05-04-2012 00:00
Sara Sara
Grazie a tutti coloro che mi hanno risposto, sono informazioni davvero preziose! Il mio compagno di avventure mi ha dato l'ok per la Chianevate, mentre la salita alla Creta di Collina dalla Cresta Verde ci fa pensare... il percorso è già di per sè abbastanza lungo... non vorrei dover rinunciare alla Chianevate all'ultimo momento!
Solo una domanda: per lo Stivale è necessario il kit di autoassicurazione? Mi sembra di aver capito che si tratta di sentiero attrezzato e non di ferrata.
Mandi
Messaggio
05-04-2012 00:00
luca_di_collina luca_di_collina
Il set di assicurazione per lo "Stivale" è superfluo (il cavo è praticamente un passamano e non serve per la progressione); salendo per la cresta verde e scendendo dalla via normale alla creta di Collina i tempi non si allungano poiché il pezzo tosto della cresta est è molto breve (un paio di minuti al massimo), qui se ci si vuole assicurare ci vuole un po' di ferramenta, io ci sono passato senza ma il discorso va a farsi alquanto soggettivo.
Mandi.
Messaggio
05-04-2012 00:00
Sara Sara
Grazie mille
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva