il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 80 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 7
Messaggio

Cresta Musi

09-03-2012 00.00
Davide.Cattelan Davide.Cattelan
Buona sera, volevo sapere se c'è qualche sentiero che percorre, anche in parte, la cresta del musi (se esiste o se è fattibile). Colgo l'occasione per fare i complimenti per la manutenzione del sentiero che sale al m.cadin: l'ho trovato molto ben tenuto.
Messaggio
10-03-2012 00.00
giuseppe.tolazzi giuseppe.tolazzi
Se intendi il tratto di cresta dal Cadin al Veliki rop (cioè in direzione est) questo è un percorso alpinistico e che le Guide Alpine del FVG avevano sconsigliato perchè decisamente difficile, esposto e complicato. Dalla cima di cresta a 1866 m. (raggiungibile dalla Vla Torre, Val di Mea) si può traversare a Sella carnizza in Val Resia attraverso una ferrata mediamente impegnativa che però non segue la cresta ma corre poco sotto in versante nord. Io l'ho percorsa ormai parecchi anni fa ed era in ottime condizioni ma adesso non lo so. Contatta il CAI Tarcento che è di sua competenza. Più facile ma neanche tanto la cresta (che pur sempre dei Musi lo è) da bocchetta Zaiavor a casera Nischiuarch, cioè la suddetta cresta nella sua porzione più orientale. Poi i miei giudizi sono come al solito personali e le difficoltà sono sempre soggettive. Certo è che i Musi sono una catena aspra, severa da affrontare sempre con esperienza, capacità ben superiori al normale escursionismo e con tempo stabile. Infatti non auguro a nessuno di trovarsi in cresta in mezzo ad un temporale...
Messaggio
12-03-2012 00.00
Seb Seb
Da Forc. Stilizza si puo` procedere per un po' verso est senza serie difficolta`, poi il percorso su cresta diventa alpinistico. Il percorso attrezzato che collega le due cime raggiunte da sentiero (una da sud, l'altra da nord) non e` difficile, ma potrebbero esserci degli ancoraggi divelti, a causa della natura del terreno. Questo percorso non si svolge tutto sul versante sud, ma presenta anche tratti sul filo di cresta e una breve traversata per cengia sul versante nord in ambiente grandioso sopra il vallone di Poscala. Dalla cima principale dei Musi si puo` anche percorrere la cresta verso est fino a poco prima della finestra naturale, poi scendere a nord lungo ripide pale erbose. Infine, dallo Zaiavor e` possibile percorrere la cresta verso ovest per un tratto abbastanza lungo, per poi scendere lungo canalini nelle conche del versante nord, da cui si raggiunge il sentiero per Sella Carnizza con lunghe traversate su terreno carsico. In ogni caso, si tratta di percorsi che richiedono passo assolutamente sicuro su terreno infido ed esposto, e capacita` di scegliere in autonomia i passaggi migliori.
Messaggio
12-03-2012 00.00
Davide.Cattelan Davide.Cattelan
Grazie molto per le dritte: mi rendo conto che la domanda non era chiara. Chiederò sicuramente: mi piace molto la zona, qualcosa ho visto ... tanto vorrei ancora scoprire.
Messaggio
12-03-2012 00.00
Davide.Cattelan Davide.Cattelan
Grazie molto per le dritte: come detto, la mia domanda non era precisa ma anche perché non ero sicuro di trovare risposte. Entrambe sono molto interessanti. Sinceramente cercavo e mi sarebbe piaciuto fare il percorso che descrivi in ultimo dallo Zaiavor verso ovest ma mi rendo conto anche della difficoltà per cui non ho fretta e farò qualche sopralluogo. Ero sicuro di aver visto gente che lo percorreva quando son salito l'ultima volta sul musi. Ti chiedo solo un ultima notizia: delle discese lungo i canalini del versante nord, che tu sappia, c'è qualche traccia? Grazie ancora: mi piace molto questa montagna.
Messaggio
13-03-2012 00.00
Seb Seb
No, non ci sono tracce per le discese nel settore che va dallo Zaiavor verso ovest (o perlomeno io non ne ho mai trovate). Bisogna basarsi sull'intuito e su quel che si riesce a vedere dall'alto per beccare un canalino buono; qualche volta tocca risalire perche' scopri all'ultimo momento che c'e` un salto che non ti aspettavi... Se vuoi esplorare questa zona, io ti consiglierei di salire da nord (ovviamente quando la neve si sara` sciolta, adesso li` ce n'e` ancora troppa), raggiungere la cresta, e poi scendere dallo Zaiavor verso S. Anna. Puoi seguire il percorso segnato da Sella Carnizza fino a poco prima del biv. speleo, lasciarlo e prendere a sinistra una traccia ripida usata dagli speleologi; quando arrivi in una bella valletta dal fondo piatto lascia anche questa traccia e punta direttamente a sinistra verso una sella fra la cresta dei musi e un cimotto a nord di cui non conosco il nome. Dalla sella (a cui puoi arrivare anche lasciando il sentiero da S. Anna in corrispondenza di schianti di valanga e puntando a destra con ripida salita) risali la conca sotto la cresta e ti scegli una forcelletta da raggiungere (meglio puntare a una non troppo a ovest, come primo approccio). Da li` poi segui la cresta, prima in salita e poi quasi in piano, fino allo Zaiavor. Un altro bel giro da nord e` quello che ti porta su una cima a ovest di quella raggiunta dal sentiero che sale dal biv. Brollo, partendo da una forcella raggiungibile sia dal vallone di Poscala che dal Sasso delle Berus (q. 1039 sulla cartina Tabacco). Dai pressi della forcella si sale per ripide lastre inerbite, secondo me e` un po' pericoloso ma e` una cima che da` soddisfazione. Sicuramente qualcuno deve aver percorso la cresta che passa di li` perche' una volta, raggiungendo una forcella a est di quella cima, ho trovato una corda messa li` chissa` quando. Dev'essere un bel giro, ma a quanto ho visto quel tratto non e` per niente facile.
Messaggio
14-03-2012 00.00
Davide.Cattelan Davide.Cattelan
Grazie delle chiarissime dritte. mandi
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva