il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 186 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 6
Messaggio

Ceria Merlone ri-ferrata nuova

15-07-2011 00.00
marco.bat marco.bat
Segnalo che alla ferrata ceria merlone sono stati recentemente rinnovati tutti i mancorrenti ed i segnavia.
Un gioiello!!
Messaggio
18-07-2011 00.00
cjargnel cjargnel
Grazie per la segnalazione che mi dà l'occasione per chiederti se sai qualcosa anche su quella che devo considerare una variante alla classica discesa nel tratto dal Modeon a Forca de la Val. Mi spiego: Ho percorso ottimamente il Ceria dal lato Lavinal dell'Orso e fino a la Val il 9 c.m. Data l'ora, alla Forca son dovuto scendere per il ghiaione non senza notare che alcuni escursionisti arrivavano a tale forcella non dalla solita cengetta erbosa che esce a destra un po' di metri sotto ma direttamente da una via attrezzata soprastante e tale da farmi pensare che abbiano bypassato il classico canalino quasi verticale verso il Modeon. Ne ho avuto riprova vedendoli in alcune foto scattate al Modeon mentre passavo sotto la Puartate. Sono io che mi son perso qualche aggiornamento o è come penso? Grazie. Vanni.
Messaggio
19-07-2011 00.00
marco.bat marco.bat
Se il sentiero dal quale si sono immessi era attrezzato probabilmente era proprio il ceria merlone. Non l'ho mai fatto prima, ma da Laval, per salire al Modeon mi sono inserito in un canale ripido con detriti che guadagna quota molto velocemente.
Messaggio
19-07-2011 00.00
Davide.Cattelan Davide.Cattelan
Ciao, ho fatto il sentiero dalla forcella Lavinal dell'orso il 10/07: nel punto che dici (se non ho capito male)bisogna seguire le nuove attrezzature e che si ricollegano sopra dove c'è un piccolo ghiaione. Attenzione perché le attrezzature nel canalino le hanno rimosse ma ho visto che ci sono dei segni cai che portano là. Non ci sono comunque problemi e concordo con lo stato del sentiero: veramente bellissimo.
Messaggio
20-07-2011 00.00
cjargnel cjargnel
Grazie per il tuo contributo: Si, sono scesi alla Forca de la Val per attrezzature ma quel che non mi suona per quel classico tratto del Ceria, in ciò confortato da tutti i testi visionati, in primis quello ottimo di Pecile Tubaro, è che dalla Forca PRIMA si scende di un po' di mt poi si imbocca a dx (segnali evidenti tuttora) e poi si sale superando dopo un po' il tratto famoso verticale, poi un po' più inclinato ma sempre su roccia per poi trovarsi sul canale detritico. Loro sono invece arrivati giu' direttamente alla Forca senza dover risalire alla stessa neanche di un cm. Dalle foto credo di vedere una fune che scende, e che hanno seguito, a pochi mt dal bordo roccioso che costituisce il limite Sx del Modeon (ponendosi con la faccia verso Cregnedul) e che si esaurisce proprio alla Forca. per questo mi son detto che doveva essere, almeno per me, una nuova e per nulla disprezzabile variante. Grazie ancora.
Messaggio
20-07-2011 00.00
cjargnel cjargnel
Ti ringrazio per le tue preziose precisazioni. Tu in Forca de la Val ci sei passato un giorno dopo di me, quindi son notizie fresche. Tutto mi coincide ora. Mi sembra quindi di poter dire che c'è una variante del Ceria Merlone di recente costruzione che in pratica riguarda il tratto che da Forca de la Val va fino al piccolo ghiaione che sta subito sopra il canalino quasi verticale percorso dal vecchio tratto. Insomma per chi arriva dal Lavinal dell'Orso, giunti a Forca de la Val, consente (senza scendere dalla Forca per poi prendere a Dx dove ancora ci sono le segnalazioni) di salire invece direttamente con l'ausilio di attrezzature che portano, attraversando poi verso Sx, fino al piccolo ghiaione di cui scrivi e che mi pare, come ho detto, sia quello che si trova sopra il famoso "salto" roccioso. e da dove si riprende la vecchia via. Ciò in base a quel che scrivi e a quel po' che noto nelle mie foto. Se ti ho capito bene, troverei la cosa molto apprezzabile non fosse che per il minor rischio caduta sassi che nel canalino era molto più probabile. Puoi confermare le mie conclusioni? Penso sarebbe interessante per molti saperlo. Alla prima giornata decente voglio assaggiare questa novità che mi son perso per l'ora tarda che mi ha consigliato di accontentarmi e scendere verso la casera Cregnedul. Circa il giudizio sul sentiero lo considero da sempre una meraviglia imperdibile. Ancora grazie e buone camminate. Mandi. Vanni.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva