il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 129 ospiti - 3 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 15
Messaggio

....rifugio chiuso.

07-02-2011 00.00
paolo59 paolo59
salve a tutti , piccola nota di "demerito".!domenica 6 febbraio insieme ad alcuni amici abbiamo deciso di iniziare l'annata delle escursioni , con una "classica" delle nostre prealpi , la salita al matajur, giornata stupenda ottimo afflusso di persone ( piu' di un centinaio in cima a fine giornata) , ma, sorpresa ! i lrif. Pelizzo chiuso !! domanda : se vogliamo promuovere le nostre montagne perche' i rifugi sono chiusi?!??? nel caso poi del Pelizzo la strada (asfaltata ) arriva in " cucina "!!! grazie e mandi
Messaggio
07-02-2011 00.00
ket ket
ero anche io lassù domenica... dai in fondo c'era il dom aperto... poi si va in montagna per il piacere della natura e non per andar per rifugi...
Messaggio
07-02-2011 00.00
paolo59 paolo59
.....certamente , sono della tua stessa opinione, resta il fatto che ,conoscendo molti gestori di rifugio , e molti che vorrebbero gestirli,e' una cosa quantomeno " anomala", una giornata come ieri era una buona opportunita' di lavoro,.......ciao
Messaggio
07-02-2011 00.00
David David
Sono d'accordo con Paolo, un minimo di servizio in piu' non rovina certo la gita in certe zone affollate, se si vuole la natura "pura" senza persone si va nelle magnifiche vallate interne ! (Raccolana, Resia, etc etc)
Messaggio
07-02-2011 00.00
Giulio TS Giulio TS
Mi rendo conto che il Pelizzo è forse più un ristorante che un rifugio perchè ci si arriva con la macchina e non so quali siano i suoi periodi di apertura . Comunque tutti hanno il diritto di avere i propri turni di riposo e potersi godere le ferie . Del resto anche i rifugi in quota sono chiusi e pure di
appassionati di scialpinismo ciaspe ecc ce ne sono in giro per monti . Cerchiamo di rispettare il lavoro ed il giusto riposo di tutti ma sopratutto non portiamo in montagna il marcio del sistema consumistico cittadino che vuole negozi sempre aperti di domenica per Natale - Primo dell' Anno - Pasqua e qualunque altra occasione pur di far soldi .
Messaggio
08-02-2011 00.00
HZ HZ
sono d'accordissimo con te !!! ...in questo caso dovremo prendere esempio del Veneto o dal Trentino.
Messaggio
08-02-2011 00.00
paolo59 paolo59
....?? nessuno vuole portare il "marcio" (come dici tu) del consumismo !! e , guai a non ripettare il "riposo" di chiunque "lavori" ! il Pelizzo , a mio parere , e' uno di quei "rifugi"che e' piu' logico che sia ' aperto la domenica che durante la settimana ! la mia voleva solo essere una "provocazione" per tutti quelli che i rifugi vorrebbero gestirli,!!
Messaggio
08-02-2011 00.00
Martina Martina
...mi associo...si parla tanto di promuovere le ns zone montane così belle, però poi in pratica poco si fa...la comunità montana del Cadore ad es. ha comprato un piccolo gatto delle nevi col quale dopo ogni nevicata batte 12 itinerari per ciaspe e/o scialp che portano anche a rifugi aperti di sabato e domenica...il finesettimana scorso il Chiggiato era aperto e ci si poteva anche dormire !!!!!...sarebbe bello facessero una cosa così anche da noi !!
Messaggio
08-02-2011 00.00
daniele daniele
...sul gatto delle nevi avrei qualcosa da obiettare...Punto primo, se uno vuole andare in montagna ci va a piedi, sci, ciaspe, scarpe ferrate ecc...se no tutti i discorsi sull'ecologia e compagnia vanno a farsi benedire, trattandosi, nel caso del Chiggiato, di un rifugio Alpino e non di un albergo di fondovalle
. Punto secondo, che gusto c'è a ciaspolare (qua aggiungerei utilità dell'attrezzo ciaspola in se, anche), camminare, fare scialpinismo/escursionismo su una pista passata a biliardo da un macinino meccanico? ;-)
Messaggio
08-02-2011 00.00
paolo59 paolo59
...pienamente d'accordo !
Messaggio
08-02-2011 00.00
Michela Michela
Anch'io non vedo niente di male in interventi "soft" come la battitura periodica col gatto di carrarecce innevate, ognuno sceglierà se andarci o meno. Non si tratta mica di interventi deturpanti (costruzione di nuove strade, impianti di risalita), o di grosso impatto come elicotteri che portano turisti in quota ecc., se non vogliamo scempi di questo tipo credo che bisogna accettare piccoli compromessi che permettono una maggiore frequentazione, e agli operatori del settore un qualche ritorno economico. Forse la gente va a cercare in montagna i "luna park" perché ci sono ancora poche proposte "alternative" di sviluppo turistico rispettoso dell'ambiente.
Messaggio
08-02-2011 00.00
Giulio TS Giulio TS
Caro Paolo il mio sogno nel cassetto è da sempre
quello di gestire un rifugio in montagna e ti dico di più
che per passione e per fare un pò di pratica d' estate vado
per un paio di settimane a fare volontariato in un rifugio della sezione di Mestre in Dolomiti . Tu forse non hai idea di cosa voglia dire lavorare in rifugio : Sveglia alle 5 e nanna alle 24 e lavori di tutti i generi dalla cucina alla pulizia della fossa biologica.... Penso che se avessi io personalmente un rifugio in gestione al di fuori del periodo di apertura ufficiale mi godrei il meritato riposo o mi dedicherei ad altri lavori anche per arrotondare e staccare la spina comunque ripeto il Pelizzo
è un pò anomalo come rifugio ma i gestori hanno comuque diritto ai loro periodi di riposo . ciao e bune escursioni
Messaggio
09-02-2011 00.00
paolo59 paolo59
....vedi Giulio , io sono un assiduo frequentatore della zona, il Pelizzo quasi sempre d'inverno e' chiuso , vuoi per scelta o per necessita'. Sembra strano visto che la struttura e' agevolata dalla strada che arriva fino sulla porta!! Comunque personalmente conosco chi gestisce rifugi , e so , quale mole di lavoro comporti la gestione di una struttura simile, saprai meglio di me , che ci sono rifugi posti in zone molto meno accessibili, eppure gestiti con ottimi risultati ( vedi Zacchi ) .
A tutto questo , non mi risulta che domenica 6 -2 -11 il Pelizzo abbia turno di riposo , non entro in merito se ci sono altri problemi, e comunque la mia era solo una osservazione, tutto qui. buone camminate a tutti ciao
Messaggio
09-02-2011 00.00
luca.deronch luca.deronch
Il Matajur è una bellissima montagna e la strada che porta al rifugio Pelizzo è stata creata quando c'erano i due tronconi delle piste da sci . Prima si saliva da Montemaggiore in tre ore. Provate a salire in cima al Mataiur al sorgere del sole anche d'inverno , o al tramonto , è uno spettacolo che solo poche cime possono offrire , con o senza il rifugio aperto.......... Poi se uno sente la necessità del rifugio ( non me ne voglia l'amico Stefano ma il Pelizzo e tutto meno che un rifugio e comunque ha tutto il diritto ad un periodo di chiusura), perchè non farsi la mezz'oretta a piedi fino al Dom na Mataiure che è comunque carino e in una bellissima posizione? che senso ha arrivarci in auto ?
Messaggio
09-02-2011 00.00
Martina Martina
Concordo pienamente con te Michela...per rispondere a Daniele e Paolo infatti le ciaspe non le abbiamo nemmeno usate, non c'è stato bisogno (anche xché la neve era poca)...ognuno é libero di scegliere i percorsi che preferisce...certo é inutile parlare di promozione della montagna se il turista, magari alle prime armi in montagna, viene lasciato da solo...una pista battuta e un indicazione del percorso certo male non fanno...logico che gli estremismi vanno condannati, ma in entrambe i sensi !
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva