il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 25 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 5
Messaggio

Anello del Pramaggiore dalla val Meluzzo

30-09-2018 23:26
luciano.regattin luciano.regattin
Grazie ad una giornata splendida dal punto di vista del meteo, tranne che per il primissimo tratto a casua di nubi basse poi dissoltesi, ho percorso oggi questo splendido anello che consiglio vivamente agli amanti della montagna friulana, e che considero tra i più remunerativi della nostra Regione per la bellezza degli scenari attraversati e per la selvaggezza dei luoghi, assolutamente poco frequentati. Non ultimo ho anche avuto la fortuna di ascoltare in diversi punti il bramito dei cervi, nel tratto tra Casera Bregolina piccola e la forc. Conters.
L'ideale a mio parere sarebbe suddividere l'itinerario in due giornate, o una e mezza, raggiungendo nel primo giorno (anche partendo in pomeriggio) in circa 4 ore la Casera Bregolina piccola, posta in luogo magnifico in una conca non visibile dal fondovalle. Dotata di acqua corrente all'interno (conviene verificare quando verranno chiuse le tubature per il periodo invernale, comunque oggi funzionava). In alternativa, ma anticipando la partenza di qualche ora, con altre 2,5/3 ore circa si raggiunge il biv. casera Pramaggiore. In questo caso è consigliabile programmare anche la salita della cima, dato che per scendere in val Meluzzo è necessario raggiungere la forcella Pramaggiore, punto di passaggio della via normale del Pramaggiore. I sentieri non presentano alcuna difficoltà, se non quella di essere affrontati con un ottimo allenamento, considerati i saliscendi che caratterizzano il percorso. Acqua in quantità più che sufficiente; rifornirsi bene solo alla sorgente prima del bivacco Pramaggiore, in quanto fino alla discesa in val dell'Inferno non se ne trova.
Per chi volesse compiere l'anello in giornata credo che si debbano calcolare almeno 10 ore di cammino oltre alle soste.
Messaggio
01-10-2018 09:22
francesca francesca
Grandioso anello e ottima idea per un bivacco in posti poco frequentati! Mi manca di percorrere il tratto dalla Bregolina Grande a Col d'Aniei e mi interesserebbe molto, visto che recentemente l'ho potuto osservare dalle Postegae e ho udito il bramito dei cervi che saliva fin su le vette. Mi confermi l'acqua nei pressi del bivacco Pramaggiore? Il CAI 366 che sale a forcella Pramaggiore è evidente? Non l'ho mai fatto e nella mia Tabacco è segnato con tratteggio rosso discontinuo.
Messaggio
01-10-2018 22:21
luciano.regattin luciano.regattin
Ciao Francesca, proveniendo da casera Bregolina piccola, la sorgente si trova sull'ultimo traverso prima di scendere al bivacco casera Pramaggiore, più o meno saranno 10 minuti di cammino da quest'ultimo. Dalla quantità d'acqua che sgorgava direi che non dovrebbero esserci problemi, tranne forse che nelle annate più siccitose o con scarsità di neve. Per quanto riguarda il sentiero 366, nessun problema, forse non granchè visibile nel prato subito dietro ai ruderi delle stalle, ma poi è impossibile sbagliare, anche perchè come dicevo coincide con la normale del Pramaggiore fino alla forcella, abbastanza frequentata. In realtà non è così diritto come segnato sulla Tabacco, ma ci sono numerosi tornanti per arrivare in forcella; anche il bivio per forcella Rua alta è ben segnalato con tabella.
Messaggio
02-10-2018 11:37
francesca francesca
Grazie Luciano per la dettagliata risposta. Lo terrò in serbo per il prossimo;).
Messaggio
04-07-2021 00:16
luciano.regattin luciano.regattin
Ripercorso oggi in senso inverso, quindi orario, aggiungendo anche la salita al monte Rua, con il suo spettacolare panorama a 360 gradi, dal quale si può scendere direttamente per prati al bivacco Casera Pramaggiore. Segnalo diversi schianti, alcuni liberati, ma molti ancora in loco, da aggirare o oltrepassare, su tutto il tratto tra le casere Bregolina ma anche in altri tratti, tranne che nella salita alla forcella Pramaggiore. In alcuni punti si fa fatica a trovare la traccia, anche perchè essendo ancora chiusa la strada della val Settimana, pochi escursionisti si spingono in quel versante, nelle faggete i sentieri sono ancora ricoperti da strati di foglie secche e i segnavia sono piuttosto distanti. E' un vero peccato che una zona così meravigliosa sia abbandonata a se stessa, basterebbe (trattandosi di un sentiero CAI riportato nelle cartine) una ripassata ai segnavia e magari aggiungerne qualcuno nei tratti dove sono più distanziati.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva