il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 71 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 7
Messaggio

San Simeone

25-02-2004 00.00
Gianluca Spizzo Gianluca Spizzo
ciao a tutti

sono stato ieri sulla sezione "ciaspe", e ho scoperto con commozione la camminata sul San Simeone da Interneppo
(complimenti Ivo).
E' da anni che volevo andarci, per noi che eravamo piccoli nel 1976 quella montagna evoca tanti ricordi, e un misto di sentimenti lontani e misteriosi...

Prima domanda: la carrareccia che porta su da Interneppo in che stati è? Io ricordo notizie che fosse completamente scassata dal terremoto in poi.
Mia madre poi mi ha sempre parlato di un pellegrinaggio fino alla chiesa di S.Simeone, che però secondo lei non prendeva la strada da Interneppo: siccome anche i suoi ricordi risalgono a quando andava a scuola a Gemona (si parla di anni 1940 o goù di lì...), ne sapete nulla di pellegrinaggi e/o strade alternative al San Simeone?

grazie, Gianluca
Messaggio
25-02-2004 00.00
alb? alb?
Ciao gianluca.se intendi la strada che porta da interneppo a bordano è in buone condizioni.l'ho fatta due o tre volte l'estate scorsa,di più non ti so dire.cordialità
Messaggio
25-02-2004 00.00
Ezio Ezio
La strada ex-militare che dalla sella di Interneppo porta al pianoro (1200 m circa) che ospita la chiesetta del S.Simeone è normalmente aperta al traffico motorizzato, senza limitazioni. La strada , in prevalenza sterrata, è quella che si snoda lungo i fianchi S-E del monte. La pendenza è contenuta e i recenti lavori di manutenzione di qualche anno fa la rendono percorribile anche da normali autovetture (naturalmente non adesso che è completamente innevata).
Esiste poi una seconda strada ex-militare in zona: quella di servizio per l'ex-forte del M.Festa. Questa percorre il fianco S-W del monte S.Simeone ed è assai rovinata nella parte alta (forse stavi pensando a questa carrareccia quando hai scritto il post). Inoltre la strada del M.Festa è intercettata dal sentiero (CAI 838) che inizia ad Interneppo paese e si conclude sempre sul pianoro dove è ubicata la chiesetta. Lungo questo sentiero si trovano tra l'altro dei pregevoli capitelli in pietra (che sia l'itinerario ricordato da tua madre?).
Esiste un progetto per il ripristino integrale della strada del M.Festa (l'anno scorso è morta una guardia forestale proprio durante i lavori di disgaggio).
Messaggio
25-02-2004 00.00
Giuseppe Giuseppe
Confermo quanto dice Ezio. Aggiungo di esserci stato in cima nel gennaio 2003 percorrendo normalmente la strada militare che parte dalla sella di Bordano (o Interneppo?). Mentre salivo sono passate in successione: un pick-up, un piccolo fuoristrada, una Panda 4x4. Un bel traffico, non c'è che dire! Faceva un freddo becco ma la strada era pulita e davvero percorribile ma meglio con la bella stagione. A circa metà strada c'è un capitello di S. Simeone. La chiesetta, invece, anch'essa ristrutturata sta sul pianoro tra alcune abitazioni molto ben tenute per passare le vacanze, presumo. Il panorama dalla cima è a 360°.
Saluti a tutti.
Messaggio
25-02-2004 00.00
Ezio Ezio
A scanso di equivoci, i capitelli cui mi riferivo nel post precedente stanno sull'altra direttrice, quella che guarda il lago di Cavazzo. Ricordano analoghi manufatti che si ritrovano lungo la Val Venzonassa. L'ancona ubicata presso una curva della strada che guarda Rivoli Bianchi di Venzone è più grande e di costruzione più recente (calcestruzzo è scontato cancelletto in ferro). Anche la visita dell'ex-forte del M.Festa con l'ambiente innevato di questi giorni può ben valere una camminata in zona.
Messaggio
25-02-2004 00.00
Gianluca Spizzo Gianluca Spizzo
grazie per le risposte: una cosa, per andare al forte del M.Festa, parto da Interneppo col sentiero 838? oppure parto dalla chiesetta?
Messaggio
25-02-2004 00.00
Ezio Ezio
Meglio lasciare l'auto a fondovalle, no? Con minor innevamento puoi fare degli intinerari ad anello che toccano sia il forte che la chiesetta (e/o la cima del S.Simeone). C'è una traccia segnata (CAI 839) che raccorda il termine della strada di servizio dell'ex-forte con le piste forestali che percorrono il pianoro più volte citato (Plan dai Purcei). Con l'innevamento attuale Interneppo-M.Festa-Interneppo mi pare che possa bastare anche agli allenati. Si può sempre variare il ritorno percorrendo la rotabile in alternativa al sentiero (prima dei lavori era piuttosto invasa da arbusti -parte alta- ora non saprei dirti). In assenza di innevamento reputo remunerativa anche la salita al pianoro della chiesetta da Pioverno lungo la vie des lavaris (segnavia CAI ancora senza numero).
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva