il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 89 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 24
Messaggio

diretta Kugy al Montasio

07-06-2008 00.00
nadia nadia
Ciao! qualcuno di voi c'è mai stato? volevo sapere in che condizioni è questa via, se ci son ancora attrezzature e in che stato. Grazie in anticipo!
Messaggio
08-06-2008 00.00
matiux84 matiux84
da quello che mi risulta non è percorribile in quanto il ghiacciaio si sta ritirando..mandi mandi
Messaggio
09-06-2008 00.00
lauro lauro
Visita questo sito, è molto interessante, ciao

http://www.tarvisiano.org/jsptarvisiano/cont.jsp?nodes=1-221-224&doc=1155
Messaggio
09-06-2008 00.00
nadia nadia
ho visto che compare tra i programmi delle guide, ma mi interessava più il parere di qualcuno che l'aveva gia percorsa. Grazie comunque
Messaggio
10-06-2008 00.00
luca_di_collina luca_di_collina
Dalle foto che ho trovato qualche annetto fa su un sito sloveno (non ricordo come), dal cartello che ho trovato allo Stuparich e dal libro di Mazzilis "Dai sentieri attrezzati alle vie ferrate" posso dirti che:
- vale ancora il divieto dell'ordinanza del sindaco di Malborghetto di non avventurarsi sul ghiacciaio (sul sito di planetmoutain si parla anche di un incidente);
- parlare di ferrata è assolutamente fuori luogo in quanto la 'ferramenta' è in certi settori assolutamente inservibile(stupisce che addirittura la via di Dogna e la Findenegg nel sito del Tarvisiano vengano descritte come tali, mah...);
- si tratta di una via con attacco di quarto grado e pezzi di terzo;
- domenica scorsa c'era ancora parecchia neve (ne ho trovata per andare allo Stuparich).
Morale: se riesci a circumnavigare il ghiacciaio e ti porti corda e attrezzi vari si può anche fare.
In ultimo: è stato realizzato un DVD dedicato a Kugy con la salita al Montasio per questa via, una volta ho visto gli ultimi cinque minuti su una tv locale (con il famoso passaggio Otzinger, che io sprotetto non farei), da quanto ne so dovrebbero averne ancora qualche copia all'Infopoint di TurismoFVG a Tarvisio.
Mandi
Messaggio
10-06-2008 00.00
Stief Stief
Preferisco risponderti in privato se puoi lasciare la mail.

Mandi
Messaggio
11-06-2008 00.00
Paolo Paolo
Scusami Stief, ma essendo anch'io molto interessato a percorrere la diretta nord Kugy e proprio perchè la ritengo impegnativa preferirei essere accompagnato da una guida alpina, vorrei capire meglio se quelli del Consorzio Tarvisiano sottovalutano le difficoltà (mi sembra strano) visto che non chiedono un curriculum specifico bensì casco imbrago, picozza e ramponi oppure .......... grazie anticipatamente. Sevuoi rispondermi in privato la mia email è stmarangon@libero.it
Messaggio
11-06-2008 00.00
nadia nadia
grazie per tutte le info! ciao
Messaggio
11-06-2008 00.00
massimo massimo
la paretina di partenza presenta un IV grado ed è chiodata. si puo partire un pò più a destra traversando a sinistra ed è un pò piu facile. sono chiodate le prime due lunghezze, poi è I/II grado. la difficolta è più che altro di orientamento. il passaggio Oitzinger è un breve risalto, non di grossa difficoltà e facilmente proteggibile
Messaggio
11-06-2008 00.00
nadia nadia
Grazie Massimo per le info!
Messaggio
11-06-2008 00.00
nadia nadia
preferirei una risposta attraverso questo forum se possibile,così se c'è qualcunaltro interessato può leggerle,grazie
Messaggio
11-06-2008 00.00
Paolo Paolo
Mi associo a Nadia sia per la richiesta di risposte tramie forum (vedi Stief) sia per i ringraziameti a Massimo che si dimostra il più chiaro e veritiero (forse perchè l'unico ad averla fatta realmente e non "per sentito dire).
Messaggio
11-06-2008 00.00
Stief Stief
Pagati la guida e fattela. Non ho dato informazioni attraverso il sito appunto perche' non è come andare sull' Aquila del Frascola (per la via normale) e non per "sentito dire".

Mandi

Messaggio
12-06-2008 00.00
luca luca
miii che suscettibile. se non racconti panzane non c'è mica problema a scrivere le cose. dai delle notizie e uno valuta se andare da solo o meno. non penso che Paolo se lgi dici che è facile prende e va all'arrembaggio. se gli dici che la partenza è di IV° e lui finora ha solo fatto ferrate ci penserà su, sul da farsi
Messaggio
12-06-2008 00.00
Paolo Paolo
Sono d'accordo con Luca. Il buon Stief ha bisogno di una camomilla, visto il suo nervosismo (d'altronde con questo tempo si può capire) :-) Ad ogni modo l'avevo già scritto ieri mattina che almeno la mia intenzione è sempre stata quella di farsi accompagnare da una guida, ma il tuo intervento alla 007 "preferisco risponderti in privato se puoi lasciare la mail" sembrava che dovessi raccontare chissà quali segreti......ma forse era una scusa per attaccar bottone con Nadia....:-) Ad ogni modo se il tempo regge entro giugnio vi saprò dire anch'io la mia.
Messaggio
12-06-2008 00.00
Paolo Paolo
Ahhhh.....dimeticavo......OVVIAMENTE ACCOMPAGNATI DA UNA GUIDA ALPINA ANZI FORSE DUE PERCHE' SAREMO $ SPROVVEDUTI. Mandi e buona camomilla.
Messaggio
12-06-2008 00.00
Paolo Paolo
Ahhhh.....dimetincavo......OVVIAMENTE ACCOMPAGNATI DA UNA GUIDA ALPINA ANZI FORSE DUE PERCHE' SAREMMO IN 4 SPROVVEDUTI. Mandi e buona camomilla.
Messaggio
12-06-2008 00.00
nadia nadia
caro Stief,la guida personale io ce l'ho gia se vorrò in futuro farla, per ora mi serviva solo l'opinione di qualcuno che c'era gia stato. Sinceramente non mi sembra un gran segreto di stato dare delle semplici informazioni su un forum e la mia mail non la do al primo pinco pallino che passa!
Messaggio
12-06-2008 00.00
nadia nadia
Ciao Paolo,se ti può interessare,ho trovato su un sito sloveno un po' di foto sulla via,ciao e concordo per quanto sopra ;oD
http://www2.arnes.si/~mcuder/dnevnik/050729.html
Messaggio
12-06-2008 00.00
Paolo Paolo
Grazie mille Nadia. Il sito di Marijana e Marko lo conoscevo anch'io. Per me sono dei veri fenomeni, questi, soprattutto per le vie invernali. Se il tempo tiene (sto già facendo le "macumbe" per il sole), le noste GUIDE e sottolineo GUIDE (ih ih ih) , ci propongono la via per il 29 giugno (toh...è anche San Paolo che coincidenza, c'è sempre bisogno di un santo protettore). Se va come spero, faremo un filmato visto la carestia di foto in giro. Mendi e facci sapere se pensi di farla prima.
Messaggio
13-06-2008 00.00
nadia nadia
mi è stata proposta dalla mia GUIDA personale,eheheh,ma preferisco fare ancora un po' di esperienza prima di cimentarmi in una via così lunga. Filma filma che poi se lo metti in rete vado a vederlo volentieri così mi preparo psicologicamente!!! Buona arrampicata e grazie!!! aspetterò tue notizie e opinioni!!! Ciao
Messaggio
13-06-2008 00.00
Paolo Paolo
Ok. Il problema, per adesso, è questo continuo cattivo tempo. Le mie "macumbe" temo che facciano l'effetto contrario. Sperim ben.
Messaggio
15-06-2008 00.00
Giuseppe Giuseppe
Il DVD a cui fa riferimento Luca di Collina è stato realizzato a fine 2002 in occasione del centenario (mi pare fossero cento anni ma non sono sicuro) della prima salita. Io ero presente a TS al teatro Miela dove è stato presentato il film, nel giugno 2003, con gli attori (due note Guide Alpine del FVG) e il regista. Anche in quell'occasione è stato fatto presente che NON si tratta di una via semplice a causa della crepaccia terminale del ghiacciaio e delle difficoltà sostenute e discontinue. Il film, per quanto ben fatto, non dà l'idea della difficoltà del percorso e non lo prenderei come possibile riferimento. Lo stesso anno, 2003 in agosto, incuriosito da tutto questo sono andato a fare questa via accompagnato da due Guide (una di queste era proprio uno dei protagonisti del film). Già allora il passaggio dal ghiacciaio alla parete era molto delicato. Poi le difficoltà sono subito sostenute, con un traverso di III assai poco tranquillo. Chi scrive non arrampica e non fa vie di questo tipo abitualmente, quindi potrei non essere obiettivo nei miei giudizi. Fatto sta che anche se la via compare nel noto libro di Mazzilis non la farei mai e poi mai da solo senza Guida. Il passo Oitzinger, alla fin fine, non è poi così difficile tanto che è stata una delle Guide ad indicarcelo dopo averlo superato, sennò non ce ne saremo accorti (che Oitzinger ci perdoni...)! Di anno in anno la Guide valutano lo stato del ghiacciaio che dà più problemi e come è successo lo scorso anno era impraticabile con tanto di ordinanza del sindaco. Naturalmente è una classica via delle Giulie dove è l'ambiente il grandioso protagonista piuttosto che la via in sè stessa. Via, che ripeto, è prettamente alpinistica e che va affrontata con grande esperienza.
Un saluto a tutti.
Giuseppe.
Messaggio
17-06-2008 00.00
nadia nadia
grazie Giuseppe!
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva