il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 144 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 7
Messaggio

Riflessioni

20-11-2003 00.00
ivo.sentierinatura ivo.sentierinatura
Innanzitutto ringrazio tutti per gli interventi di oggi. Come sempre la discussione porta a puntualizzazioni e chiarimenti utili a tutti, al di là delle critiche che sono sempre ben accette se costruttive e fatte con un minimo di cognizione.

Tento di trarre qualche conclusione dalla discussione odierna facendo anche il punto su SentieriNatura in merito ad alcune domande che mi avete posto.

1. I sentieri inagibili
L'idea che mi avete suggerito (non ricordo esattamente chi sia stato il primo in assoluto ma so che la domanda è giunta da più interlocutori) di istituire una sezione di segnalazioni mi era sembrata ottima fin dall'inizio ed è per questo che abbiamo provveduto ad inserirla immediatamente. Ben sapevo che il grosso limite di questa iniziativa era l'aggiornamento delle informazioni. In ogni caso sarebbe stato meglio di niente e questo è ancora il mio pensiero attuale.
Per dare un senso concreto a questa iniziativa ho contattato tramite EMail tutte le sezioni CAI del FVG di cui avevo l'indirizzo di posta e tutti i gestori dei rifugi che disponevano di un sito. La richiesta era semplice: mettere a disposizione dieci minuti di tempo per tenere aggiornato SentieriNatura sui percorsi di propria pertinenza. Se l'idea funzionava avremmo avuto con uno sforzo davvero minimo un elenco di segnalazioni completo ed aggiornato. Ebbene ho ricevuto 1 (una !!) risposta e precisamente dal gestore del rifugio Flaiban Pacherini poi più nulla...
Forse avrei dovuto insistere, contattare personalmente le sezioni e mi riprometto di farlo, ma l'inizio non è stato incoraggiante. Forse l'interlocutore più appropriato potrebbe essere la commissione Giulio Carnica Sentieri. Forse non dovrebbe essere un sito privato a fornire questo tipo di informazioni ma un sito istituzionale. A voi la risposta.
Al di là di tutto ritengo ancora oggi utile l'elenco di segnalazioni che se unito ad una domanda qui sul forum può risolvere la gran parte dei dubbi (a tale proposito vi ringrazio per la solerzia e la competenza con cui avete risposto ad alcuni quesiti posti ultimamente).

2. Cartine Tabacco
Premetto che non esiste alcun tipo di agreement commerciale tra noi e la nota casa editrice. Detto questo ed avendo visionato numerose altre cartine di tipo escursionistico, reputo le Tabacco tra le migliori cartine sul mercato. Vi sono indubbiamente mancanze ed imprecisioni ma come potrebbe essere diversamente visto che segnavia e tracce sono soggetti all'usura del tempo ?
Da parte mia e di mia moglie che cura i contatti con la Tabacco (con Attilio De Rovere per la precisione) noi segnaliamo da tempo alla ditta gli errori (anche minimi) presenti sulle cartine sovrapponendo la traccia del GPS che utilizziamo per le escursioni alle cartine stesse. Alla Tabacco sono ovviamente assai felici delle nostre segnalazioni e della loro precisione (attualmente il GPS con buona visibilità si attesta intorno ai 2/3 metri di precisione !). Mi sembrano anche abbastanza solerti nell'aggiornamento delle cartine.
Che dire di più ? Mi sento totalmente d'accordo con quanto dice Ezio sul fatto che dobbiamo essere in primo luogo totalmente autosufficienti ed in grado di valutare certe situazioni anche in mancanza di bolli e tracce. Nei nostri intenti la relazione di un itinerario va presa solo come idea di partenza poi sta alla nostra esperienza valutare.

3. SentieriNatura
Ogni tanto ricevo qualche domanda del tipo: "Come mai manca la scheda del rifugio XXXX ???" oppure "perché non avete inserito il panorama dal monte YYY ??? è una mancanza gravissima !!".
SentieriNatura è un sito nato come sempre con l'intento di essere una semplice vetrina di immagini e relazioni. Poi con il tempo abbiamo inserito nuove funzionalità e contenuti che ci hanno portato alla condizione di poter anche vincere il premio ALP WEB AWARD istituito dal CAI nazionale per le innovazioni tecnologiche del sito (panorami 3D, VRML, oltre 8000 foto).
Come credo molti di voi, possiamo dedicare solo i fine settimana alle escursioni e se il sito è ancora carente in alcune zone è semplicemente per il fatto che non ci siamo ancora stati.
Ci siamo dati un piano decennale per coprire decentemente tutto il Friuli ma non vi nascondo che data la notevole mole di lavoro che ormai comporta ogni relazione stiamo cercando uno sponsor istituzionale importante che ci permetta di avere collaborazioni anche in campi diversi da quelli di nostra competenza e possibilità di aggiornamento continuo.
Attualmente al sito lavoriamo ai contenuti io e mia moglie mentre sul lavoro (io faccio l'informatico di professione) curo gli aspetti tecnici con il mio staff. Vengo da una lunga collaborazione con il Museo Friulano di Storia Naturale di Udine e sono stato per molto tempo naturalista entomologo "praticante" e da ciò deriva la mia formazione "escursionistica" che mi ha sempre suggerito di unire l'osservazione della natura ai sentieri che stavo percorrendo. Come avrete capito dal tipo di schede che abbiamo nel sito, il mio campo di conoscenza comprende gli insetti e, in misura molto minore, la botanica. Sarebbe bello poter avere qualche collaborazione anche in campo geologico o storico (la grande guerra). Ci stiamo muovendo anche in tal senso ma tra il dire e il fare…
Stiamo per concludere una collaborazione con la MeteoPoint e fra poco avremo le previsioni del tempo per il fine settimana ad uso prettamente escursionistico. Non è poco.

Scusate per il post "vergognosamente" lungo ma sono pensieri che volevo esporre già da tempo.
Un grazie a tutti per l'attenzione e per la pazienza di avermi letto.

Ivo PECILE – SentieriNatura
Messaggio
20-11-2003 00.00
Gianluca Spizzo Gianluca Spizzo

Ivo, sei sempre un grande, sia per cortesia, sia per competenza, nelle tue risposte, e spero un giorno di incontrarti di persona (che direste, di una "pizza dei forumisti", le poche volte che ahimè ormai torno a Udine?)

io vorrei farti solo una precisazione sulle carte Tabacco: come dicevo, sono estratti delle tavolette 1:25,000 che si usano dagli Alpini, e in genere nell' esercito. La precisione è all'ultima cifra, cioè, se la carta Tabacco dice che l'altezza dell' Amariana è 1905 metri, significa che l'errore non è più di mezzo metro. Le verifiche le ho fatte col GPS militare, che ha una precisione maggiore di quello civile (20-50 cm, a seconda dei satelliti disponibili).
L'unica falla è che le tavolette militari sono state realizzate dal 1950 fino alla fine degli anni '60, per cui alcuni dettagli, fra cui casere, sentieri, falde di frane, ecc., non sono sempre aggiornate.

Qui potremmo entrare nel merito del perchè l'Italia non disponga più di una mappa topografica completa, nonostante la tecnologia possa essere di aiuto incredibile, ma questo è un altro discorso...

Io rimango del parere che certe domande vadano fatte ai siti istituzionali, il che non significa che Sentierinatura non possa o non debba farlo, ma questo significa anche, parlando in SOLDONI, essere pagati per questo servizio.

ciao a tutti, Gianluca
Messaggio
20-11-2003 00.00
Alessandro Alessandro
Una pizza no, un'escursione piuttosto. Non ho nulla contro le pizze ma penso sia meglio una bella gita e magari sistemiamo un sentiero inagibile.
Mandi
Messaggio
20-11-2003 00.00
ezio ezio
Mi associo ai complimenti per Ivo. Un appunto circa la cartografia IGM (senza sminuire l'autovalutazione "very good" stampigliata su tutte le tavolette). Sulle precisione delle quote dei punti trigonometrici non ho dubbi. Per quanto riguarda la restituzione (se non sbaglio è/era un'attività manuale) dei rilievi aerofotogrammetrici di sentieri e altri utili punti di riferimento, quali edifici isolati, qualche sbavatura si trova anche sui fogli IGM e di conseguenza sulle altre mappe che si rifanno a questi tipi.
Messaggio
20-11-2003 00.00
ivo.sentierinatura ivo.sentierinatura
Io sono sempre disponibile per una pizza o per una escursione. Ma credo che per GianLuca sia un poco più semplice la prima.
Bella l'idea di Alessandro di sistemare un sentiero per concludere in bellezza tutti sti discorsi :-))

mandi a tutti

Ivo PECILE
Messaggio
20-11-2003 00.00
Gianluca Spizzo Gianluca Spizzo

effettivamente, come dice Ivo, per me un escursione in Friuli è roba seria, devo portarmi l'attrezzatura da qui, e partire presto, a meno di fare scalo dai miei a Tresèsin.

Una pizza è molto più semplice; quanto a escursioni, per forza di cose mi sto dolomitizzando, e i posti anche qui sono fantastici... però il Friûl è sempre Friûl, quando in autostrada alla diramazione Udine-Trieste vedo il profilo del Monte Nero, poi la mole del Canin, e i Musi, e l'Amariana e il Raut, mi vengono le lacrime agli occhi. Pardabon!
Messaggio
20-11-2003 00.00
ivo.sentierinatura ivo.sentierinatura
Allora tu che sei il più lontano fissa una giornata/serata e vediamo di organizzare questa pizza (Autogrill a Tricesimo ??). Magari durante l'incontro ci si mette d'accordo anche per una gitarella.

mandi

Ivo PECILE
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva