il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 118 ospiti - 1 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 2
Messaggio

Creta Grauzaria 04-10-14

07-10-2014 00.32
giacomino.venturini giacomino.venturini
Sabato 4 ottobre dopo dieci anni siamo tornati sulla Creta Grauzaria. Una montagna a mio parere davvero unica, bella, selvaggia, impegnativa sia a livello fisico sia tecnico, inoltre, non si concede al primo che passa per troi. Il sentiero 444 che sale verso il Portonat è molto dissestato, in particolare un tratto di circa due metri franato (si passa con attenzione) subito dopo aver lasciato il bivio con il 446. La salita fino al Portonat mette a dura prova le gambe, i ghiaioni finali costringono a procedere molto lentamente, tenendosi però sotto parete, i detriti sono più grossi e stabili facilitando così la salita. Arrivati al Portonat, lo sguardo cade subito sul mitico passaggio che mette un po’ in crisi molti escursionisti. Sono pochi metri di facile arrampicata, comunque da non sottovalutare specialmente in discesa. Passato questo punto, la salita è una vera goduria, il percorso pur restando sempre impegnativo non rappresenta mai difficoltà estreme. Man mano che ci si avvicina alla cima l’esposizione aumenta, pochi metri prima della vetta una graziosa Madonnina ci da il benvenuto. Purtroppo appena arrivati in vetta, il tempo non era in massimo, molti nuvoloni neri avevano improvvisamente coperto il cielo e sul vicino M. Sernio una coltre di nebbia copriva la cima. Brontolando un po’ per il solito perseguitare del maltempo, dopo aver mangiato un panino e fatte le doverose foto di rito, ci siamo incamminati lungo la via del ritorno. Non eravamo ancora arrivati al passaggio chiave quando è riapparso nuovamente il sole, così ci siamo fermati ad ammirare lo splendido panorama. È nostra consuetudine prima di rincasare fermarci nei rifugi per una birra o una fetta di torta lasciando così un piccolo contributo. Ho informato i simpatici e gentili gestori del rif. Grauzaria (gemonesi come noi) del tratto di sentiero franato, proponendo loro di dare una pala o un piccone a qualche volenteroso escursionista che intende salire e scendere sulla Creta Grauzaria per sistemare almeno in parte il tratto franato. I gestori del rifugio su informazione di un esperto escursionista locale, ci hanno informato che il sentiero 444 che scende dal Portonat verso il paese di Grauzaria è totalmente impraticabile.
Messaggio
10-10-2014 17.10
danieleee danieleee
L'ho fatto pure io qualche domenica fa. Il pezzo all'inizio del sentiero per il Portonat è si franato, ma basta calarsi al centro del canale e lo si aggira molto comodamente(non cercate di aggirarlo sulla destra). La salita del canalone non è cosi impegnativa, dove è presente molto detrito ci si tiene sulla SX usando la parete come corrimano, mentre in discesa si può scivolare a mò di sci andando giù veloci(a patto che non stia salendo nessuno). Sul Portonat pochi metri prima della sella si scorgono sbiaditi bolli rossi! Io sono salito per li, più facile rispetto all attacco diritto.
2 note, la prima riguarda il libro di vetta: sono presenti 2 vie nuove aperte da Mazzilis proprio qualche mese fa! La seconda è un interessante sentiero nuovo sotto il Portonat che attraverso Cima dai Guai arriva a Forc. Nuviernulis, max II grado. Bellissima cima la Grauzaria!
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva