il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 113 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 16
Messaggio

malga pramosio

05-06-2014 21.46
sampei978 sampei978
Qualcuno sa dirmi se la strada per casera Pramosio è già percorribile con la macchina?
Messaggio
05-06-2014 21.59
freepath freepath
Percorribilissima da più di 2 mesi, quando ancora la neve sfiorava i 3 metri a casera Pramosio. Ciao
Messaggio
06-06-2014 08.40
MauroGo MauroGo
Approfitto per chiedere informazioni sulla salita normale alla Creta di Timau da casera Pramosio. C'è ancora tanta neve? Come sono i tratti attrezzati sotto la cima? Necessità di ramponi e picozza?
Messaggio
10-06-2014 12.58
michele.furlan michele.furlan
Per MauroGo domenica sono stato sul monte Paularo e ho scattato alcune foto alla Creta di Timau e si vede un accumulo di neve che potrebbe creare dei problemi poco più sotto la cima.
Allegato: 002 La Creta di Timau dal Monte Paularo.JPG
Messaggio
10-06-2014 13.00
michele.furlan michele.furlan
Creta di Timau dal monte Paularo
Allegato: 001 La Creta di Timau dal Monte Paularo.JPG
Messaggio
11-06-2014 17.14
MauroGo MauroGo
Grazie Michele. Sembra che ci sia molta meno neve di quella che mi aspettavo. Magari per la prossima escursione ci faccio un pensierino ...
Messaggio
11-06-2014 17.35
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Ne approfitto anchio per chiedere informazioni sul Cuestalta, avrei intezioni di fare il tratto attrezzato, grazie !! Mandi ;)
Messaggio
15-06-2014 18.20
marcocar marcocar
Info per Giuseppe e altri che lo ritenessero utile. Perlustrazione oggi in zona. Partiti con l'idea di fare l'anello della Cuestalta abbiamo trovato un po' di neve ma non troppo problematica scendendo dalla Sella Cercevesa. Successivamente almeno 2 altri attraversamenti di canaloni intasati di neve e molta terra, percorribili con attenzione. Proseguendo nella traversata e recuperata la quota di 1800m sul comodo ripiano prativo prima dello sperone S (non SE) della Cuestalta, inizia un tratto variamente franato che con l'umidità di oggi abbiamo ritenuto rischioso oltre misura. Tutto il Circo della Cercevesa e' palesemente instabile e il sentiero e' in buona parte punto di frattura del manto. Sconsigliabile dopo ulteriori precipitazioni.
Ritornati sui nostri passi perlustrazione a Passo Pramosio, situazione simile sul versante austriaco e sullo Scarniz, sgombro però di neve lungo il percorso del 448 sicuramente fino ai ripiani sommitali. Sembra però anche questo versante molto sporco di terra e non escluderei che ci siano stati piccoli cedimenti. Non convinti abbiamo optato per salire al lago Avostanis ancora decisamente invaso di neve (occhio ai cedimenti appena le temperature si alzano, già si notano buchi pericolosi seminascosti). La via per la Creta di Timau appare a tratti ancora lambita dalla neve, ma probabilmente percorribile senza grandi patemi.
In generale - per chiudere - tutta la conca di Pramosio ha subito gravi danni per il cedimento di diversi versanti e la neve intasa in diversi punti ancora la mulattiera per il lago, così frequentata anche da famiglie. Ci vorrà ancora un po' perché la situazione si risolva del tutto (settimane, non giorni).
Messaggio
16-06-2014 11.54
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
x Marcocar, ieri anch'io ero sul sito, fosse ci siamo incrociati ? Dapprima mezzo fuso( Ho visto la diretta dell'Italia con l'Inghilterra ) ho sbagliato sentiero , Volevo fare quello del Cuestalta, mi sono ritrovato sul sentiero ( 404 )che porta al monte Paularo, dietrofront e stavolta mi sono rimesso sul sentiero giusto , sono arrivato un attimo dopo la sella Cercevesa, ma i nuvoloni bassi e carichi non mi ispiravano, ho rrinviato l'impresa, prenderò spunto delle tue note per il prossimo tentativo, grazie !! Mandi
Messaggio
16-06-2014 13.32
marcocar marcocar
Potresti essere quella fugace figura solitaria che è comparsa a sella Cercevesa per qualche minuto mentre noi eravamo sul lato opposto proprio poco prima della frana (approssimativamente ore 10, forse qualcosa prima). Vedevamo una persona forse 10 metri oltre la sella (da lontano direi forse con qualche colore sul rosso ma non si vedeva bene), ferma a mirare in giro. Poi, dopo qualche minuto, non l'abbiamo più scorta.
Noi in due siamo partiti alle 8 precise da Casera Pramosio.
Messaggio
16-06-2014 14.32
giuseppemalfattore giuseppemalfattore
Esatto, ore 09:41, maglietta o pile rosso e zaino rosso, stavo scrutando il cielo se mi dava più sicurezze andavo avanti, anche quella traccia sulla destra che porta aggirando le creste al Paularo,io ero partito da pramosio alle 07:30 ,invio una foto fatta dalla sella ,sicuramente voi eravate nei pressi ;),la prossima volta spero di incontrarti ,ti offrirò una birra.Mandi
Allegato: cuestalta 1.jpg
Messaggio
16-06-2014 18.10
michele.furlan michele.furlan
Cuestalta dal sent.442 per il Monte Zermula
Allegato: 001.JPG
Messaggio
16-06-2014 18.11
michele.furlan michele.furlan
Cuestalta dal sent.442 per il Monte Zermula
Allegato: 002.JPG
Messaggio
16-06-2014 18.21
marcocar marcocar
Aggiungo pure io un paio di foto.

Scendendo da Sella Cercevesa, in fondo il percorso del 448a attraversa il canalone nevoso nella parte dove diventa uno solo, in basso.
Allegato: P6150368.JPG
Messaggio
16-06-2014 18.22
marcocar marcocar
Zoom sulla zona franata. Il sentiero sembra esserci ma è un'illusione. Una scivolata su quel pendio sarebbe difficilmente arrestabile.
Allegato: P6150372.JPG
Messaggio
16-06-2014 18.24
marcocar marcocar
Da Passo Pramosio la conca del Morgante con la strada che sale al lago Avostanis, invasa da enormi resti di valanga e frana.
Allegato: P6150387.JPG
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva