il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 92 ospiti - 0 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 11
Messaggio

Cuel de la Bareta da Cadramazzo

19-05-2014 01.22
loredana.bergagna loredana.bergagna
Qualcuno ha notizie fresche riguardanti la percorribilità dell'ex sv 619 da Cadramazzo al Cuel de la Bareta?
Grazie a tutti
Messaggio
19-05-2014 10.05
marco.raibl marco.raibl
Ciao.Circa un mese fa ho parlato con Fabio Paolini,ospite,a suo tempo,di alcune puntate tv di SN.Mi diceva che da lì si può salire.Non ricordo che mi abbia riferito di particolari difficoltà.Penso sia fattibile
Messaggio
19-05-2014 14.57
mitchbassist mitchbassist
Ciao, non ho notizie fresche, ma qualche anno fa dei privati hanno fatto pulizia e ne hanno discusso anche su questo sito. Forse hai già trovato, ma per ripescare le discussioni basta che fai una ricerca digitando "sentiero 619".
Ma che ci vai a fare là, è pieno di zecche!!
Messaggio
19-05-2014 15.34
loredana.bergagna loredana.bergagna
...della serie: bisogna pur provarli tutti (i sentieri)..vedremo...Quest'anno, finora, le zeccche si sono rifiutate di succhiarmi. Grazie e ciao
Messaggio
20-05-2014 15.31
marco.raibl marco.raibl
Confermo percorribilità.Il CAI di Gorizia gestisce il sentiero.Puoi chiedere a loro.Ciao
Messaggio
20-05-2014 20.04
marcocar marcocar
Anch'io ho intenzione di andarci a breve. E' una zona che mi affascina e che ancora conosco troppo poco.
Messaggio
22-05-2014 18.29
loredana.bergagna loredana.bergagna
La competente sez. Cai conferma la dismissione del sentiero 619 e la chiusura (probabilmente per lungo tempo) del sv 620 a causa della pericolosità dell'attraversamento degli strapiombi, fermo restando la libera scelta individuale.
Allego foto della frana su sv 620
Allegato: 620-frana.jpg
Messaggio
22-05-2014 21.31
marco.raibl marco.raibl
Mai più notizie riportate.Da ora in poi solo ciò che i miei occhi vedono.
Messaggio
06-10-2014 22.16
Walter.S Walter.S
Aggiornamento/quesito: salito al Cuel del la Bareta per il sent. 619 da Cadramazzo. Il sentiero risulta ben percorribile, qualche problema comunque nell'attraversamento di un rio a circa metà strada, dato che bisogna scendere uno zoccolo di ghiaia dura (70 cm circa di salto) fin sul canalone (ghiaioso ma facilmente attraversabile) e risalire dall'altra parte. Attualmente si scende anche aggrappandosi ad alcune piante ma è da valutare l'evoluzione futura dopo forti piogge. C'è qualche intoppo anche all'attacco con il 620 dove una slavina ha spazzato via il sentiero e bisogna arrangiarsi un po' salendo a sinistra. Posso aggiungere che qualcuno ha pulito il sentiero fino a circa la prima ora di marcia. Non ho trovato però cartelli o altro all'attacco che ne indicassero la dismissione, né tantomeno avvisi riguardanti l'inagibilità del 620. Direi che i segnavia sono piuttosto recenti. Ho trovato invece il cartello appena sotto il cuel che indica l'impercorribilità dell'ex 619 verso la val Dogna. Domanda: siccome anche sul sito della commissione giulio carnica dei sentieri non risulta dismesso può essere che ci sia stato un fraintendimento riguardo l'effettiva dismissione?
Comunque è un sentiero che merita, molto bello e selvaggio e per fortuna risparmiato dall'incendio, non lasciamolo andare in rovina...
Messaggio
06-10-2014 23.49
marco.raibl marco.raibl
Buone notizie,dunque.Conoscendo la persona interpellata,mi sembrava strano che avesse parlato a vanvera.Grazie per le fresche informazioni.Ciao
Messaggio
25-04-2016 21.19
youfool youfool
Percorso oggi (25-04-2016) l'ex sentiero 619 da Cadramazzo in direzione bivio 620. Il sentiero è indicato inagibile da un cartello piuttosto nuovo posizionato all'imbocco vicino alle case di Cadramazzo. La traccia è nettamente visibile e percorribile, anche se con cautela perché il sentiero è stretto e sale ripidamente sulla valle del Rio Cadramazzo. Superato il costone e lasciato il Canale del Ferro alle spalle si entra in un modo affascinante e selvaggio. Lungo il percorso attraversiamo un paio di canalini ghiaiosi che non creano comunque problemi. Arrivati a quota 875 circa, quando siamo già sopra il rio Livinal, ci imbattiamo in un massivo franamento che ha portato via circa 10 metri di sentiero. Il canalone ghiaioso che si è formato è in qualche modo percorribile, anche se non stabile, ma lo zoccolo da superare è al momento di circa 160 cm (fattibile per i più esperti e impavidi attraversando qualche metro più in alto rispetto alla traccia del sentiero). Non ci sono arbusti utili cui appendersi. Uno di noi è riuscito comunque a proseguire, camminando per altri venti minuti circa, confermando che il sentiero poi prosegue nelle condizioni discrete già verificate nella prima parte del percorso. Il bivio con il 620, superato il franamento, dovrebbe essere quindi raggiungibile.
La nostra esplorazione però si è sostanzialmente conclusa alla frana.
Allegato: IMG_2101 2.JPG
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva