il portale dell'escursionismo montanoInvia una mail a SentieriNatura Utente anonimo 92 ospiti - 2 utenti 
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
  • Traduci questa pagina con Google Traduttore
CommunitySentieriNaturaIscrizione feed RSS - Richiede LogIN
Lista forum  ->  Forum escursioni FVG   Precedente Successivo
N. record trovati: 8
Messaggio

stentaria da mione

28-04-2014 11.22
misterzin misterzin
Buongiorno a tutti,
volevo chiedere se qualcuno ha percorso in automobile la strada Stentaria da Mione a malga Forchia dopo gli interventi di asfaltatura degli ultimi anni. E' percorribile anche con un utilitaria normale o serve sempre un 4X4?
Messaggio
28-04-2014 14.47
Mario82 Mario82
Ciao, ho percorso quel tratto la scorsa estate, stavano ultimando alcuni lavori ma la strada è tranquillamente percorribile da qualunque auto fino in cima. alla forcella la strada era chiusa e bisognava scendere a piedi gli ultimi 200mt per arrivare alle malghe. (ci sono un paio di comodi parcheggi dove fare anche manovra in prossimità della forcella)
L'anno scorso, visti i lavori, c'erano alcune limitazioni al traffico, si poteva salire solamente nei fine settimana.
Messaggio
28-04-2014 21.33
giuliano.verbi giuliano.verbi
Buonasera,
Penso di fare cosa gradita, allegando una fotografia scattata lo scorso 21/9/13 in occasione di una mia escursione a piedi da Lateis (Sauris) al Passo della Forcella (Ovaro), lungo il CAI 220.
Se mi si permette, vorrei esprimere una mia considerazione personale: l’ascesa da Mione (Ovaro) è stata praticamente ultimata, pertanto si può raggiungere il valico anche con un automezzo. Spiace osservare, da appassionato escursionista, che luoghi così isolati e dall’apprezzabile valenza paesaggistica ed ambientale possano essere violati dal passaggio di moto e vetture, specie durante la stagione estiva – durante la mia gita siamo stati sorpassati da diverse moto da cross e da qualche vettura, che hanno “infranto” l’incantesimo di pace, serenità ed immenso tipico dell’alta quota!. Personalmente, giustifico l’accesso motorizzato a questi luoghi per acconsentire di godere di simili paesaggi e delle relative emozioni che gli stessi sanno donare, soltanto a coloro che sono impossibilitati a farlo autonomamente (persone anziane, disabili), mentre ritengo sarebbe caldamente consigliato a chi gode di buona salute, di incamminarsi per queste plaghe, respirando, osservando e godendo degli innumerevoli spunti che l’ambiente offre: se ne ridiscenderà sicuramente più arricchiti dentro e pienamente appagati dello sforzo fisico profuso!
Un caro saluto a tutti,
Giuliano.-
Allegato: Passo della Forcella.JPG
Messaggio
30-04-2014 09.49
Michela Michela
A giudicare dalla foto, a mio parere è poco salutare in ogni caso avventurarsi in macchina per una stradina stretta e ripida del genere! Non so voi, ma io non mi rilasso molto all'idea di incrociare un SUV, o un trattore con rimorchio o un camion, e quant'altro l'immaginazione mi prospetta vivamente per tutto il tragitto, e che a volte si materializza davanti... Poi altre volte si aggiunge anche il dubbio di trovare alla fine uno spiazzo per parcheggiare o almeno per girarsi; in altri casi la stradina doveva essere a traffico rigidamente alternato a fasce orarie, e invece... in conclusione auguro anch'io buone camminate, per bellissimi sentieri!
Messaggio
30-04-2014 12.04
marco.raibl marco.raibl
Il problema,in questo caso,deriva,a quanto letto a suo tempo,dalla grande sbornia derivante dal successo ciclistico dello Zoncolan.Si cercavano nuove e più ripide salite.Una spasmodica ricerca del record(i dieci-venti-trenta metri più ripidi del mondo,ecc...).Per questo l'hanno sistemata.Io lassù,in macchina,non ci andrò mai,proprio per i motivi di cui parlava Michela.Ma per qualcuno sarà una gioia.Ciao a tutti gli sgobboni
Messaggio
30-04-2014 12.40
brunomik brunomik
Credo che quello detto da Marco sia il vero motivo dell'asfaltatura o come vogliamo chiamarla di questa strada. Probabilmente tra due-tre anni ci passerà il giro d'Italia e se dovesse succedere quello che mi preoccupa non è il passaggio di 100-120 corridori ma di 100-120 automobili al seguito. Comunque sono quelle cose che non vorrei mai vedere anche perchè magari non trovano i soldi per fare qualche ciclabile "utile" e li trovano per fare ciò.
Messaggio
30-04-2014 19.19
Fausto_Sartori Fausto_Sartori
A quanto dice Michela, aggiungerei l'orrore d'essere costretti al freno a mano per ripartenze in verticale sull'orlo del precipizio. No no, a piedi a piedi!
Messaggio
30-04-2014 21.46
marco.raibl marco.raibl
Fausto,è da un po' che mi diverto con i tuoi interventi.Anche stavolta una sintesi perfetta.
© Redazione di SentieriNatura - Udine, - Ivo Pecile & Sandra Tubaro - Sito ottimizzato per una risoluzione di 1024x768 - Privacy & Cookies - Powered by EasyDoc - Webdesign by Creactiva